Legadue, Quarti Play-Off: Pistoia sale 2-0, per Scafati serie tutta in salita

Legadue, Quarti Play-Off: Pistoia sale 2-0, per Scafati serie tutta in salita

Commenta per primo!

Seconda vittoria in tra giorni per Pistoia che mette una bella ipoteca sul proseguo della serie. Gara 2 è stata più combattuta della precedente, difese ruvide e molti falli. Scafati esce dal PalaCarrara a testa alta, meno battuta nel punteggio, ma affossata nel morale e con un paio di feriti non da poco (Mays e Ghiacci). I campani hanno tenuto per un tempo alle sfuriate biancorosse. Le forze giallo blu sono però via via diminuite, ed i pistoiesi trascinati da Fayardo (17) e Graves(15), hanno ripreso il controllo del match nel terzo periodo, guadagnando quella vittoria che sin dall’inizio del match sembrava essere nelle mani dei padroni di casa

Palla a due. Si parte con gli stessi starting five di sabato ma a partire forte questa volta è Pistoia. I toscani rispondono al canestro iniziale di Sorrentino con un’accelerazione bruciante. Il break (10-0) cominciato con la tripla di Hicks, termina con uno spettacolare gioco da tre punti di Meini. A risollevare le cose per Scafati ci pensa il solito Mays, ma le sue due bombe e l’assist per Rosignoli, sono solo un breve sussulto nel monologo pistoiese. I lunghi biancorossi dominano sotto le plance e la difesa ospite sembra riuscire a fermare la GTG solo attraverso il fallo. I ragazzi di Cavina vanno in bonus a metà dal tempino e i toscani mantengono un discreto margine (18-10 dopo 6′). Un colpo al volto mette fuori causa Slay, i canarini possono affidarsi solo a Mays, che punisce ancora da tre (18-13). I toscani mantengono però la lucidità dalla lunetta (10/11 nel primo quarto) e dal campo, lasciando intatto il divario fino alla sirena (24-15)

Secondo periodo. La Givova trae beneficio dal mini intervallo e rientra in campo decisa ad attaccare a testa bassa. Rientro invece troppo molle dei toscani che pagano lo sprint iniziale. Con Slay ancora fuori gli ospiti piazzano un parziale importante (7-0), Pistoia getta malamente tre attacchi al vento. Cavina decide giustamente di ributtare nella mischia il suo americano, che lo premia subito con la tripla della parità (25-25). Pistoia ha problemi ad attacare la zona, Moretti corre ai ripari e reinserisce Graves e capitano Toppo, alla trecentesima presenza in biancorosso. I due creano il nuovo tentativo di allungo pistoiese a metà del tempino (34-28), ma l’ex Tavernari non ci sta e con le sue bombe trascina la Givova al nuovo pareggio (38-38). Ultimo minuto equilibrato, le difese in bonus riescono comunque a tamponare le offensive e alla sirena si è sempre in parità (40-40)

Terzo periodo. Fayardo si conquista due falli sotto canestro e realizza tutti e quattro i liberi. Ghiacci è ancora in panchina per l’infortunio (distorsione) sul finale di tempino. Slay risponde da sotto, la difesa di Scafati è però troppo fallosa (4 falli in 3′) e Saccaggi si prende altri due punti dalla linea della carità (46-42). Fayardo continua il suo show personale, due canestri, uno con fallo che manda in bonus la Givova e Pistoia a più sette (51-44). Si comincia a sentire la stanchezza, molti errori su entrambi i fronti, il punteggio si smuove solo grazie ai liberi (52-46). Cavina da centimetri con Rosignoli che segna ed è subito imitato da Tavernari (55-52). Moretti prova a cercare qualche spunto da Cortese che dopo un avvio stentato si slocca con la tripla del +6 (58-52). La Givova sfrutta solo a metà due falli guadagnati (2/4 ai liberi), Slay butta l’ultimo pallone e Fayardo punisce sulla sirena (62-54).

Quarto periodo. Massimo vantaggio per Pistoia in avvio di quarto. La tripla di Cortese significa un più dodici subito smussato dal canestro da sotto di Rosignoli (65-56). Saccaggi e Mays si rispondono a tono dall’arco (68-59), la partita cambia ritmo, Scafati accelera le manovre per rientrare, Pistoia per allungare definitivamente. L’attacco ospite sembra funzionare solo fuori dall’arco, la Givova arriva difficilmente si arriva a penetrare, allora ci pensa Tavernari con due siluri a limare il distacco (72-65), Moretti è costretto al time out e a ributtare in campo Fayardo. Sorrentino non approfitta dei liberi, ma Baldassarre e Mays sono bravi a innescare altre due bombe in serie (72-70). Anche Pistoia decide di provare dalla distanza, il tiratore però è quello che non ti aspetti. La tripla di capitan Toppo risveglia i toscani, tant’è che Hicks e Meini lo imitano pochi secondi dopo, riportando avanti la GTG (81-71) a meno di due minuti dal termine. Scafati molla ogni speranza quando Mays comincia a zoppicare e Balassarre affonda con un antisportivo Fayardo lanciato in contropiede (83-72).

La serie ora si sposta in Campania, Scafati non potrà più permettersi di sbagliare. Cavina si dice più soddisfatto di gara uno ma dovrà inventarsi qualcosa per contrastare la solidità ed il gioco dei toscani. L’impresa è improba nonostante il lieve miglioramento in questa seconda gara, sopratutto per le probabile assenza di Ghiacci e del migliore in campo Mays, portato negli spogliatoi a braccio dopo l’infortunio nel finale. Pistoia può quindi puntare a chiudere subito i conti , per poi riposare di più e studiare gli eventuali futuri avversari.

GTG Pistoia – Givova Scafati: 83-72 (24-15, 16-25, 22-14, 21-18)

GTG Pistoia: Meini 6, Saccaggi 9, Cortese 7, Toppo 11, Borra, Galanda 2, Rullo 3, Graves 15, Grillini, Hicks 13, Fajardo 17

Givova Scafati: Mays 27, Bushati 1, Tavernari 14, Baldassarre 5, Izzo , Sorrentino 2, Rosignoli 8, Ghiacci 4, Slay 11
Foto: Marta Colombo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy