Legnano sfiora l’impresa in rimonta, ma la spunta Casale

Legnano sfiora l’impresa in rimonta, ma la spunta Casale

Casale Monferrato espugna Legnano.

di Giovanni Colombo

Nel giorno del ritorno da avversario di Mattia Ferrari al Palaborsani, Legnano rimonta dal -19 e gioca un finale punto a punto contro Casale, che dilapida un grande vantaggio bloccandosi in attacco tra il terzo e il quarto quarto. Un paio di decisioni avventate dei Knights regalano la vittoria alla squadra piemontese nel combattuto finale

Per la decima giornata del girone ovest di A2 Legnano ospita al PalaBorsani la Junior Casale Monferrato dell’amatissimo ex coach dei Knights Mattia Ferrari. I Legnano Knights sono schierati da coach Mazzetti senza Serpilli dall’inizio, e con Raffa in regia, Bianchi guardia. Bortolani e London ali e Bozzetto centro. Ferrari risponde con Tinsley playmaker, Denegri guardia, Musso, Martinoni e Pinkins.
Sold out sfiorato al PalaBorsani e folta rappresentanza di tifosi ospiti.
Il match inizia con due canestri di Pinkins, uno con ottimo movimento in post basso e uno di forza da sottocanestro. Bortolani muove il punteggio di Legnano con una tripla dall’angolo, e dopo il canestro di Martinoni i Knights passano per la prima volta in vantaggio, grazie a un parziale di 7-0 firmato da Raffa, London (schiacciata) e Bianchi (tripla). Legnano conduce 10-6, ma Pinkins e Martinoni riportano in parità rapidamente il match. Bortolani riporta avanti i Knights con una schiacciata, ma Pinkins, incontenibile, colpisce dall’arco, e Martinoni gli fa eco segnando in penetrazione, subendo fallo e realizzando il tiro libero aggiuntivo. All’1/2 di Raffa dalla lunetta risponde Musso con una tripla, per il parziale di 9-1 per Casale che si porta avanti 13-19. Quando Legnano perde banalmente palla e Musso in campo aperto va a segnare il 15-23 Mazzetti chiama timeout. Quando il gioco riprende, Bozzetto segna subito da tre, e stavolta è Legnano a segnare con Raffa in campo aperto dopo una palla persa da Casale. Il timeout, sul 20-23, lo chiama Ferrari. La reazione degli ospiti è immediata, con Pinkins e Cesana (tripla) che vanno a segno e riportano a +8 Casale. Al primo riposo si va sul 22-30.
Il secondo quarto inizia con i canestri di Serpilli e Martinoni, poi arriva la tripla di Valentini che regala a Casale il massimo vantaggio di +11 sul 24-35. Legnano non si scompone e con un parziale di 8-0 (triple di Raffa e Ferri, canestro di Serpilli), si riporta a un solo possesso di distanza sul 32-35. Fino al 38-42 si procede in equilibrio e senza cose particolari da segnalare, poi Legnano perde contatto con la partita subendo un parziale di 1-12, caratterizzato da un ottimo Musso ma anche dai canestri di Pinkins, Cesana e Tinsley. La difesa di Legnano concede davvero troppo in tutti i modi possibili, e al riposo si va sul 39-54, con Casale saldamente al comando e Legnano che anche a causa delle rotazioni troppo corte appare estremamente in difficoltà. Pinkins ha già 15 punti e nessun giocatore di Legnano è riuscito ad arginarlo in alcun modo, con soprattutto London a soffrire tantissimo sotto il tabellone difensivo.
Il terzo quarto inizia con la tripla di Bianchi, a cui però rispondono Musso e Pinkins, che regalano il nuovo massimo vantaggio a Casale, +16 sul 42-58. Legnano riesce a tornare fino a -11 sil 49-60, con la tripla di Bozzetto e i canestri del positivo Bortolani, ma Casale con Musso, Cesana e Martinoni assesta un altro parziale, che la proietta sul 51-70, costringendo Mazzetti a chiamare timout e mettendo una serissima ipoteca sul match. Al rientro dal timeout Bortolani e Raffa segnano dall’arco, e dopo il timeout chiamato da Ferrari a causa soprattutto della difficioltà dei suoi a segnare, è ancora Legnano a colpire da tre, con London che riporta a -10 Legnano sul 60-70. Il canestro di Battistini dopo un lungo digiuno di canestri per Casale trova risposte legnanesi nella tripla di Serpilli e nel canestro di Bortolani, ben servito da Raffa e bravo a resistere fisicamente alla difesa ospite. Si va all’ultimo riposo sul 65-72, con Legnano tornata all’improivviso pienamente in un match che sembrava ormai destinato a un lungo garbage time.
L’ultimo quarto inizia con Legnano sulle ali dell’entusiasmo e con altre due triple, di Serpilli e Raffa, che riportano i Knights a -1 sul 71-72. Si procede in modo equilibrato fino al 73-77, poi si scatena Raffa che segna in penetrazione e poi dall’arco, portando Legnano avanti 78-77 e scatenando il pubblico di casa. Pinkins riporta avanti Casale con un tiro dal mid range, e l’1/2 di Ferri dalla lunetta riporta tutto in parità sul 79-79. Il match prosegue in equilibrio e a meno di trenta secondi dal termine Mazzetti chiama timeout sul 84-86 dopo il canestro di Pinkins. Al rientro sul parquet Raffa pasticcia e perde palla, Serpilli è costretto a commettere fallo e Tinsley fa 1/2 dalla lunetta. Sull’84-87 con nove secondi sul cronometro Casale manda in lunetta Bortolani, che sbaglia il primo e poi anche il secondo volontariamente, per sperare in un rimbalzo offensivo, che in effetti arriva ma London anzichè allargare il gioco per provare la tripla del pareggio prova da due e oltretutto sbaglia. Casale va in lunetta e fa 1/2 per l’84-88 finale.
Legnano ha sfiorato un’impresa clamorosa rimontando da -19, e ha perso per un paio di scelte sbagliate in attacco nel finale. Casale ha rischiato di dilapidare un match che sembrava ampiamente chiuso a suo favore. Per i Knights grande partita di Ferri dalla panchina, oltre ai positivi Bortolani, Serpilli dalla panchina e Raffa (29 punti per lui con 5/7 dall’arco), ma il 15/30 da tre è vanificato dal 15/38 da due. Casale manda 5 giocatori in doppia cifra e trova grande apporto da Musso e Cesana.

Legnano-Casale 84-88 (22-30, 39-54, 65-72)

Legnano
Raffa 29, Bianchi 7, Ferri 4, London 10, Bortolani 14, Bozzetto 5, Serpilli 15

Casale
Tinsley 12, Musso 16, Valentini 3, Cesana 19, Denegri 2, Battistini 6, Martinoni 11, Pinkins 19

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy