Legnano soffre, ma vince contro un’ottima Agrigento

Legnano soffre, ma vince contro un’ottima Agrigento

Partita viva per tutti i 40 minuti con gli Agrigentini che vendono cara la pelle ma devono arrendersi al talento di Raivio e compagni.

di Salvo Trifirò

Ultimi scontri di stagione, Legnano per mantenere la terza posizione, Agrigento per mettere due punti pesantissimi in chiave lotta playoff. I siciliani, ancora privi di Guariglia, recuperano Zugno. Partita viva per tutti i 40 minuti con gli Agrigentini che vendono cara la pelle ma devono arrendersi al talento di Raivio e compagni. 85-81

Quintetti:
Legnano: Zanelli, Raivio, Tomasini, Mosley, Pullazi
Agrigento: Ambrosin, Williams, Evangelisti, Cannon, Zilli.

Primo Quarto: Agrigento parte bene in difesa e completa in attacco con i punti di Ambrosin. Poi però gioco interrotto con Zilli che perde sangue dall’orecchio, si rialza, vedremo se riuscirà a proseguire. Ambrosin è il protagonista dei primi minuti di gioco, altri 3 punti per lui dopo i liberi di Tomasini, 2-5. Dopo un paio di minuti, le mani si scaldano, canestro di estrema difficoltà da parte di Cannon al quale risponde la tripla di Pullazi, poi altra tripla di Evangelisti, 7-10. On Fire il capitano dei siciliani, momento di grande basket, triple da una parte e dall’altra. Gioco da 3 punti di Ambrosin e tripla di Zanelli che lancia il primo vantaggio casalingo. Sul finale di primo quarto Legnano sceglie la zona per tenere a bada Agrigento che peró risponde con un attacco corale chiuso dalla tripla con spazio da parte di Williams. Fine primo quarto 23-25.

Secondo Quarto:
Allungo di Agrigento che sfrutta la precisione dalla lunetta di Lovisotto ed il contropiede di Williams chiuso con schiacciata, per Legnano pochissima lucidità in attacco, 24-31. Si sblocca Legnano con la tripla allo scadere dei 24 con Toscano. I padroni di casa si riportano a contatto con il Jumper di Raivio, 33-34. Ad un minuto e venti secondi dalla fine arriva la parità sul 40, rotta subito da Williams e ristabilita da Pullazi, chiude la tripla di Cannon un secondo quarto con un finale da grande basket, 45-46.

Terzo Quarto:
Inizia forte Legnano che mette la testa avanti con il gioco da tre punti Mosley al quale risponde la mano caldissima di Evangelisti con una tripla da otto metri. La danza delle triple continua con Zanelli, partita bellissima! Parziale di 5-0 tutto di Ambrosin che riporta Agrigento avanti, nel momento più difficile per gli ospiti, il più giovane in campo si prende in mano la squadra. Gioco da 3 punti di Evangelisti, inerzia tutta dalla parte degli ospiti. Colpo su colpo tra le de squadre con i ragazzi di Ciani che rimangono con il naso davanti, 65-67, ci aspetto uno strepitoso quarto periodo.

Quarto periodo:
Primo due minuti a retine bianche con le due squadre che mettono tantissima intensità in difesa. Rotto l’equilibrio dai due punti di Pepe che porta i suoi sul +4. Appoggio di Mosley dopo il rimbalzo, 67-69. Tripla pazzesca di Raivio che sancisce il sorpasso di Legnano. Altra tripla di Zanelli che fa impazzire i tifosi di Legnano, time out di Ciani sul 73-69. Ultimi due di gioco, Zilli va in lunetta e fa 2/2, Agrigento rimane in partita ma lo stesso Zilli commette fallo e manda in lunetta l’infallibile Raivio, 79-73. Williams appoggia il -4, Legnano perde palla e manda in lunetta l’americano di Agrigento, 1/2, 79-76, 30 secondi alla fine, Raivio sfida Cannon, lo porta vicino a canestro e chiude la partita sofferta ma vinta dalla squadra lombarda. Agrigento esce comunque a testa altissima dal parquet.

FCL Contract Legnano – Moncada Agrigento 85-81 (23-25, 22-21, 20-21, 20-14)

FCL Contract Legnano: Nikolas thomas Raivio 26 (6/14, 2/5), Alessandro Zanelli 17 (3/3, 2/8), William ralph jr. Mosley 15 (7/7, 0/0), Rei Pullazi 11 (1/2, 3/7), Daniele Toscano 9 (3/5, 1/2), Simone Tomasini 7 (2/5, 0/2), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/1), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/0), Federico Maiocco 0 (0/0, 0/0), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 20 – Rimbalzi: 36 11 + 25 (William ralph jr. Mosley 14) – Assist: 15 (Alessandro Zanelli, Simone Tomasini 5)

Moncada Agrigento: Marco Evangelisti 20 (4/4, 3/5), Pendarvis Williams 15 (4/8, 2/6), Lorenzo Ambrosin 15 (4/6, 2/4), Giacomo Zilli 10 (4/5, 0/0), Simone Pepe 9 (1/4, 1/4), Jalen Cannon 8 (1/3, 1/3), Isacco Lovisotto 4 (0/2, 0/1), Ruben Zugno 0 (0/3, 0/1), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Tommaso Guariglia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 20 – Rimbalzi: 25 7 + 18 (Jalen Cannon 10) – Assist: 14 (Jalen Cannon 7)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy