Maestosa Bergamo, batte Scafati e vola in vetta solitaria

Maestosa Bergamo, batte Scafati e vola in vetta solitaria

Anche Scafati paga dazio in quel di Bergamo.

di La Redazione

La marcia di Bergamo non si ferma nemmeno di fronte alla Givova Scafati, sconfitta in maniera secca 89-74 al PalaAgnelli. Una gara condotta dal primo all’ultimo minuto da parte dei gialloneri, capaci di mettere a referto 57 punti nel primo tempo e di ricacciare indietro ogni tentativo di rimonta dei campani nella ripresa. Menzione per il duo TaylorRoderick, trascinatori di un gruppo che sta sbalordendo per solidità mentale e bel gioco. Bergamo si trova da sola in cima alla classifica – complice la sconfitta della Virtus Roma a Cassino – e proprio domenica prossima ci sarà lo scontro diretto nella capitale, una sorta di spareggio come l’ha definito coach Dell’Agnello nella conferenza stampa post-partita.

Prime fase di gara con Bergamo che prova l’allungo con Fattori, autore di sei punti in apertura, ma Scafati resta in scia con Romeo Rossato (10-6 al 4’). Taylor entra subito in partita e sprigiona assist per Roderick e Benvenuti, autori del +9 interno che obbliga Lardo al time-out. Bergamo vola alla doppia cifra di vantaggio con Sergio (21-10 al 7’), Scafati riduce il gap grazie all’apporto della panchina ma i gialloneri chiudono avanti la prima frazione con i liberi di Taylor e Roderick (27-21 al 10’).

È Roderick che spinge nuovamente Bergamo al +10 in avvio di secondo quarto, grazie a due triple che fanno spellare le mani al pubblico di casa. L’energia giallonera travolge Scafati, Taylor sfrutta un fallo antisportivo a proprio favore per aprire il divario che arriva a 13 punti (38-25 al 13’), Zucca stampa una schiacciata da highlight ed insieme a Fattori tiene Bergamo in controllo (48-36 al 17’). Dell’Agnello alterna i suoi a meraviglia, Thomas commette il suo terzo fallo che diventa quarto viste le proteste rivolte alla terna arbitrale e Bergamo ne approfitta per chiudere saldamente avanti il primo tempo (57-44 al 20’).

Il monologo bergamasco prosegue nella ripresa, con il collettivo giallonero che gioca a memoria. Fattori sigla dall’arco il +18 prima della timida reazione di Scafati (64-48 al 25’), Zucca e Roderick riscrivono il massimo vantaggio senza che Bergamo cali mai la sua intensità difensiva. Solo dalla lunetta Scafati non esce dal match (71-58 al 28’), ma la ciliegina la mette Roderick con un alley-oop da paura; i campani hanno un guizzo negli ultimi 100” del periodo, e riescono a recuperare fino al -11 (73-62 al 30’).

Scafati ci prova, ma Casella e Taylor respingono il tentativo di Passera (77-65 al 33’). Il playmaker della California è letale dall’arco e guida l’attacco giallonero con i tempi giusti, Roderick delizia la platea e ci pensano Casella e Benvenuti a chiudere anzitempo la contesa (88-71 al 36’). Scafati sprofonda dopo un altro fallo tecnico fischiato a Contento, alzando bandiera bianca definitivamente. Gli ultimi 2’ di gioco sono pura accademia, al PalaAgnelli vince nettamente Bergamo 89-74.

Bergamo-Givova Scafati 89-74 (27-21, 57-44, 73-62)

Bergamo: Taylor 21 (4/5, 2/6), Roderick 26 (6/10, 3/6), Sergio 2 (1/1, 0/3), Fattori 13 (2/3, 3/5), Benvenuti 11 (5/6, 0/1); Zucca 9 (1/1, 2/4), Casella 5 (1/1, 1/3), Zugno 2 (1/2), Bedini, Piccoli, Marelli, Augeri. All. Dell’Agnello

Givova Scafati: Romeo 6 (1/4, 1/3), Rossato 13 (2/5, 3/4), Thomas 8 (3/7, 0/5), Ammannato 16 (3/7, 2/4), Goodwin 14 (6/9); Tavernari 3 (1/6 da tre), Passera 3 (0/1, 1/2), Contento 11 (0/2, 2/4), Pavicevic, Solazzi, Sgobba n.e.. All. Lardo

Tiri liberi: Bergamo 14/14, Givova Scafati 14/20

Rimbalzi: Bergamo 36 (Roderick 11), Givova Scafati 30 (Goodwin 9)

Assist: Bergamo 18 (Taylor, Roderick 7), Givova Scafati 13 (Ammannato 5)

Usciti per 5 falli: Roderick (Bergamo), Thomas, Contento (Givova Scafati)

Spettatori: 1275

Uff.Stampa Bergamo Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy