Mays è da sogno, ma nella Imbrò night la spunta Ferentino: l’overtime è amaranto

Mays è da sogno, ma nella Imbrò night la spunta Ferentino: l’overtime è amaranto

FMC FERENTINO – LIGHTHOUSE TRAPANI 103-99

PARZIALI: 20-19; 48-44; 70-73; 87-87

FERENTINO: Bulleri 9, Galuppi ne, Gigli 18, Raspino 6, Benevelli 12, Imbrò 19, Carnovali 14, Benvenuti , Bowers 5, Raymond 20. All.: Fucà.

TRAPANI:  Renzi 23, Tommasini 3, Ganeto 19, Viglianisi 8, Griffin 10, Mays 29, Gloria ne, Chessa 5, Costadura ne, Filloy 2. All.: Ducarello.

Prova di carattere e di collettivo per la FMC Ferentino, che riscatta il ko di Biella mantenendo inviolato il Ponte Grande. I gigliati conducono per larghi tratti ma rischiano tanto con un terzo periodo sciagurato, alla fine le giocate dei giovani (Carnovali e Imbrò) nell’overtime risultano decisive. La giusta maniera per suggellare una vittoria che ha avuto protagonisti diversi, come testimoniano i 5 uomini in doppia cifra. Ancora una volta decisivo il tiro da tre punti (47% finale), che finora è stato il vero ago della bilancia nella stagione amaranto. Dall’altra parte invece troppo poco oltre alla coppia di fenomeni Mays-Renzi e l’atletismo di Ganeto.

L’avvio di gara è di marca siciliana con Ganeto e Renzi che si fanno sentire vicino al ferro e firmano il 2-6. I gigliati si scuotono presto con Raspino e Raymond, che danno ai compagni il primo vantaggio sul 9-8 intorno alla metà del quarto. Successivamente si iscrivono al match anche Gigli e Bulleri, ma Ducarello ferma il tentativo di fuga con il timeout. Nel finale del quarto duello incandescente fra il Bullo e Mays, che si scambiano triple per fissare il 20-19 con cui si va alla prima pausa. I due play riprendono da dove avevano lasciato, ma poco il capitano ciociaro torna in panchina e l’americano trova l’appoggio di Viglianisi, utile a tentare il break sul 28-34. Dopo la sospensione chiesta da Fucà arriva la risposta gigliata, targata Carnovali: due bombe consecutive dell’ex Treviglio valgono il pareggio a quota 34. Il tecnico amaranto mette Raspino sulle piste di Mays e la mossa paga dividendi positivi, ma Renzi torna protagonista e Chessa va a segno dalla lunga, mentre Raymond e Benevelli (tripla) mantengono l’equilibrio. Il finale del primo tempo, però, è tutto di marca amaranto con l’ennesima bomba di Carnovali e il tap-in allo scadere di Gigli che mandano le squadre negli spogliatoi sul 48-44.

Griffin si ripresenta con 5 punti in un amen, ma ancora l’ex Milano e Raymond tengono avanti la FMC, che tenta anche un altro break con i suoi lunghi. Trapani risponde ancora con una tripla di Ganeto e 5 punti dell’incontenibile Mays, restando a -5. L’allungo comunque arriva poco dopo con due fiammate di Imbrò che regala ai suoi il primo vantaggio in doppia cifra (67-57). A questo punto si spegne completamente la luce per i padroni di casa, dall’altra parte un eccellente Ganeto prende per mano i suoi e li guida a un parziale di 16-3. A fine terzo quarto Trapani conduce 73-70 con tutta l’inerzia dalla sua parte. Vigilanisi prova a chiuderla, ma la FMC reagisce con la tripla di Benevelli e sorpassa con il gioco da 4 punti di Imbrò. L’equilibrio però continua a regnare sovrano, Gigli sembra piazzare la zampata decisiva con la tripla dall’angolo che regala il +5 a Ferentino con 1’30” da giocare, ma nel finale Mays inventa due bombe da campione per pareggiare. Nell’ultima azione il jumper di Bulleri trova solo il ferro, così si va all’overtime. Nel supplementare Carnovali mette 5 punti di seguito che danno ai suoi un buon margine da gestire, anche se i siciliani rimangono incollati agli avversari. La tripla di Imbrò sembra chiudere i giochi ma la FMC perde palla sciaguratamente sulla rimessa, Filloy ha due volte la palla del riaggancio ma sbaglia e consegna la vittoria ai gigliati.

Fotogallery a cura di Daniele Cinelli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy