Mazzeo, che beffa!

Mazzeo, che beffa!

Commenta per primo!

 

La Mazzeo schiera il consueto quintetto formato da Childress, Zanelli, Stefanov, Dickens e Ianes, opposti al quintetto ciociaro formato da Penn, Rosselli, Gatto, Jackson e Brkic. Nei primi 20′ la fanno da padrone le due difese e, di conseguenza, gli errori delle due compagini. Il primo quarto si chiude in perfetto equilibrio sul 14-14, come, del resto, il secondo (29-27). Nel terzo periodo Ianes, ingenuamente, si fa fischiare un tecnico che Veroli sfrutta nel migliore dei modi e, anzi, infierisce con i colpi ben selezionati e, soprattutto, efficaci di Penn; si arriva al 25′ col parziale di 36-41 per gli ospiti.

Da qui viene fuori la rabbiosa reazione della Mazzeo, che dal 25′ al 30′, si porta sul + 10 infliggendo un mortificante parziale di 15-0; il periodo si conclude sul 51-43. L’entusiasmo della Mazzeo, viene immediatamente placato dalla squadra ciociara che, all’avvio dell’ultimo quarto, colpisce immediatamente portandosi sul 51-48. La Mazzeo non riesce a produrre punti su azione ma, per sua fortuna, Veroli finisce il bonus e la squadra sanseverese approfitta mettendo a referto ben 6 punti consecutivi dalla lunetta. Di qui il declino della Mazzeo che sprofonda sotto i colpi incessanti della rimonta ciociara inoltre, la Mazzeo, spreca l’impossibile mancando innumerevoli volte l’occasione per poter chiudere l’incontro a proprio favore, cosa che, invece, riesce perfettamente dal Veroli che completa la rimonta con la bomba ben innescata da Jackson a 20″ dal termine ammutolendo il palacastallelana che si aggrappa, vanamente, al miracolo finale; ma la palla scagliata da Childress all’ultimo centesimo di secondo, che tiene col fiato sospeso tutti, viene sputato fuori dal cesto gettando nello sconforto totale, tutto l’ambiente sanseverese, il quale, vede concretizzarsi una beffa che pesa come un macigno e, con esso, il baratro della retrocessione. L’arcigna squadra ciociara ha avuto la meglio merito della grande concentrazione e dei punti arrivati dalla panchina, cosa che alla Mazzeo non è riuscita sprecando, nel momento clou, il vantaggio di + 10 e gli innumerevoli tiri sottocanestro. Tutti dettagli che fanno vincere o perdere una parttita.

Mazzeo: ·Stefanov 7, Dickens 18, Chiarello 4, Ferri, Ciccone ne, Ferrero, Ianes 9, Sacco ne, Cutolo ne, Zanelli 13, Childress 8. All.Bartocci

Prima Veroli: Penn 10, Binetti, Fontana ne, Rosselli 7, Iannarilli, Rullo, Gatto 7, Kavaliauskas 8, Jackson 15, Iannilli 4, Brkic 7. All.Cavina

Parziali: 14-14, 29-27, 51-43

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy