Monroe di un altro pianeta: Torino e Verona rendono vera la partita più ininfluente della stagione

Monroe di un altro pianeta: Torino e Verona rendono vera la partita più ininfluente della stagione

Commenta per primo!

Non si risparmiano la Manital e la Tezenis in quella che è praticamente la partita più inutile della stagione, l’unica utilità viene data dalle indicazioni che entrambe le squadre ottengono dai propri roster per il proseguo nei playoff e l’indicazione più incisiva per tutte le altre squadre dei playoff è che Verona ha un Monroe in più!

Torino tiene il passo degli scaligeri per gran parte dell’incontro, ma Verona, una volta passata in vantaggio tiene sotto controllo i padroni di casa senza neanche tanto sforzo. La Manital pecca ancora di nervosismo e poca lucidità nei momenti cruciali e questi due punti deboli vengono sfruttati alla perfezione da coach Ramagli che porta la sua squadra ad essere la seconda (dopo Mantova) ad espugnare il PalaRuffini. Il dominio di Verona parte da un dato fondamentale, i rimbalzi, 46-27 per gli scaligeri, ma anche negli assist Verona doppia Torino con 24-13, se la Manital vuole crederci veramente dovrà sfruttare il periodo disponibile fino ai quarti per correre ai ripari.

Ora un po’ di riposo per entrambe le compagini che aspetteranno l’evolversi degli ottavi di finale.

 

 

QUINTETTI INIZIALI:

TORINO: Giachetti, Mancinelli, Fantoni, Rosselli, Lewis

VERONA: Umeh, De Nicolao, Boscagin, Ndoja, Monroe

PRIMO QUARTO:

Torino parte forte ed apre l’incontro con un parziale di 7-2 ma Verona recupera tre palloni consecutivi ed annulla il break portandosi n vantaggio sul 9-11 dopo 4 minuti di gioco; dopo le prime fasi di studio, due bombe consecutive di Lewis e sul punteggio di 12-17 arriva il secondo fallo di Boscagin su Mancinelli e poco dopo Coach Ramagli richiama il top scorer scaligero (7 pt) in panchina sostituendolo con Reati; la tripla di Rosselli ricuce un po’ il gap, a 2 minuti da fine quarto Verona avanti 18-23; Torino stringe le maglie in difesa, mentre in attacco Lewis, Giacchetti e Fantoni portano al riposo breve le squadre sul 23-25. Fantoni 9pt, Lewis e Monroe 8.

SECONDO QUARTO:

Fuori Monroe per Verona è Gandini a lottare sotto le plance con Fantoni, ma in poco tempo il centro veronese commette due falli; il sorpasso di Torino arriva a 6:45 da metà gara con due canestri consecutivi di Rosselli e Lewis che inducono Ramagli al timeout sul 29-27; Gandini sporca il suo score con un 1/2 ai liberi e subito dopo viene sostituito per il rientro in campo di Monroe, nell’azione successiva Gergati segna la bomba del 34-31 a 4 minuti dal riposo; nuovo break della Manital che con una tripla di Lewis ed una schiacciata di Mancinelli si porta sul 44-36 a 2’ da fine quarto; sul finire di quarto 6 punti consecutivi di Monroe ed una Bomba di Mancinelli chiudono la frazione sul 47-42 per i padroni di casa. Monroe 16 pt, Lewis 13.

TERZO QUARTO:

Fantoni apre con due punti e nonostante subisca il secondo fallo di Monroe non realizza il libero supplementare, inoltre il pivot torinese  in due azioni consecutive colleziona secondo e terzo fallo personale, la Manital non prende rimbalzi e fatica in attacco e la Tezenis ne approfitta riportandosi sotto sul 49-48 dopo 2 minuti e mezzo costringendo Bechi al primo timeout; senza Fantoni in campo Monroe domina ancora di più, i suoi rimbalzi, assist e punti permettono a Verona di tornare avanti, 52-54, a metà quarto; un’altra schiacciata di Monroe ed un altro timeout di Bechi sul 52-56; blackout Torino ed allungo Verona che si porta in doppia cifra di vantaggio sul 54-69 a 2 minuti da fine quarto; la schiacciata di Mancinelli chiude il quarto con gli ospiti avanti di 10 punti, 61-71. Monroe 25 punti, Lewis 16, Boscagin 14. Verona 6/6 da 3 in questo quarto.

ULTIMO QUARTO:

La Manital continua a prender tiri difficili ed a sbagliare ma i rimbalzi, sia in attacco che in difesa sono di Verona ma la Tezenis non ne approfitta fino in fondo sbagliando anch’essa facili conclusioni anche da sotto; ad interrompere il torpore di questa prima metà di quarto ci pensano Fantoni ed Umeh che si prendono un doppio fallo tecnico, mentre il lungo torinese accorcia dalla lunetta portando il punteggio sul 71-79; Boscagin, con una bomba, riporta in doppia cifra Verona, 71-82, quando mancano 4 minuti al termine; ultimo timeout di Bechi a 2 minuti da fine incontro sul 77-87; Mancinelli e Giachetti ci credono ancora ed in due azioni accorciano 81-87, questa volta è Ramagli a chiamare timeout; al rientro in campo Monroe respinge le ultime illusioni di Torino e riporta Verona in doppia cifra 81-92; la partita finisce con i padroni di casa col fiatone e gli ospiti neanche sudati, il punteggio recita 83-94 con gran merito di un grande Monroe che chiude la partita in doppia doppia, 29 punti ed 11 rimbalzi più 6 assist.

TABELLINO:

PARZIALI: 23-25 / 47-42 / 61-70 / 83-94

TORINO: Giachetti 10, Mancinelli 16 (6 rimb.), Fantoni 14, Fiore ne, Lewis 16 (4/9 da 3), Viglianisi ne, Bruttini, Rosselli 11 (7 rimb.), Gergati 9, Miller 7.

VERONA: Umeh 17 (7/9 da 2 e 7 rimbalzi), Reati, De Nicolao 10 (8 assist), Boscagin 17 (3/3 da 3), Bertolozzi ne, Ndoja 4, Mazzantini, Gandini 1, Giuri 16, Monroe 29 (13/17 da 2, 11 rimbalzi, 6 assist, 4 palle recuperate e 29 di valutazione).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy