Non basta il cuore alla Npc, il derby è di Ferentino

Non basta il cuore alla Npc, il derby è di Ferentino

Nel giorno dell’Epifania è andato in scena il derby di ritorno tra la FMC Ferentino e la Npc Rieti. Le due squadre hanno giocato una partita bellissima e molto intensa, decisa solamente negli ultimi cinque minuti, con una Ferentino che ha sempre condotto la gara ma che non è mai riuscita a chiuderla, grazie ad una tenace e mai doma Rieti.

Con una partenza lampo, la FMC si porta subito avanti sul punteggio di 7-2 grazie a 5 punti rapidi di Imbrò ed un canestro in post basso di Gigli. Coach Nunzi si rifugia subito in un timeout per rimettere in riga i suoi. Il timeout porta i frutti sperati, perché da quel momento in poi la FMC segna solo due punti nei successivi due minuti, e Rieti ne approfitta per cogliere il primo vantaggio della gara sull’11-10. La FMC prova a rispondere con la fisicità, ma incorre in problemi di falli che tenderanno a pesare perché Gigli e Raymond vanno a sedersi anticipatamente in panchina con due falli a testa. La partita da quel momento in poi prosegue con un equilibrio che si protrae sino alla fine del quarto, che vede i padroni di casa avanti di un solo punto (18-17). Per i padroni di casa ottima fino a questo momento la prova di Imbrò, autore di 8 punti. Dall’altra parte molto bene Buckles, autore di 6 punti e autentico dominatore del pitturato con 7 rimbalzi.

Il secondo quarto inizia con gli ospiti che subito impongono il proprio ritmo, portandosi  sul +3, ma la FMC risponde e con un 12-0 di parziale sorpassa e allunga fino al +8, costringendo coach Nunzi a chiamare timeout. Uscite dal timeout però, le squadre fanno fatica a mettere punti a referto per via dei tanti errori, ma è sempre Ferentino a sbloccarsi per prima grazie ad una tripla di Raspino e ad un appoggio di Benvenuti, portando il suo vantaggio in doppia cifra. Poi però i gigliati si bloccano in attacco, non sfruttando le ottime difese che hanno tenuto Rieti a 2 punti segnati dopo il parziale di inizio quarto, così coach Ansaloni chiama a raccolta i suoi in un timeout per organizzare la fase offensiva. In uscita dal timeout la gara assume una fisicità maggiore, gli animi iniziano a scaldarsi e Coach Nunzi prende un tecnico per proteste. Da li la partita torna ad assumere toni più calmi e le due squadre, tra un canestro e l’altro, si avviano negli spogliatoi con il risultato di 44-32 per i padroni di casa. Ottima prestazione di Benvenuti che, in uscita dalla panchina, riesce a dare un solido contributo in quantità di punti (4) e rimbalzi (3),  aiutando la squadra a limitare l’azione dei lunghi avversari nel proprio pitturato e occupando molto bene quello avversario per creare un linea di passaggio comoda nelle penetrazioni dei compagni.

Terzo quarto che inizia subito con un episodio che potrà condizionare la partita. Coach Nunzi, infatti, prende il secondo tecnico e viene espulso dalla terna arbitrale. Da quel momento in poi la partita diventa bellissima perché le due squadre lottano ad armi pari pari tra chi vuole rientrare nella gara e chi vuole chiuderla definitivamente. Rieti, spinta dalla tifoseria giunta a Ferentino e dall’orgoglio, rientra fino al -6 ma fallisce sempre il canestro che li avrebbe riportati ad un possesso di svantaggio. Ferentino, a quel punto, si sveglia e, con due bombe di Carnovali prima ed un canestro in traffico di Bowers poi, torna sul +12 ad un minuto dalla fine del terzo quarto. Il terzo quarto si conclude con un bel canestro rovesciato di Pepper, che inchioda il risultato sul 59-49 per i padroni di casa. Da segnalare una paurosa schiacciata di Pepper in testa a Raspino nel momento in cui la Npc cercava di tornare in partita. Molto bene Pepper e Buckles, autori di 15 punti a testa. Molto male Parente, autore sino a questo momento di soli due punti con 0/9 dal campo.

Il quarto quarto inizia con Rieti che infila subito un parziale di 5-0, nel tentativo di riagganciare la FMC, ma i padroni di casa rispondo immediatamente e restituiscono il parziale con gli interessi, portandosi sul 67-55 alla metà del quarto. Dopo un discreta difesa, la FMC non riesce ad allungare, ma Rieti butta via tante occasioni e Gigli punisce in contropiede portando i suoi sul +14, costringendo coach Rossi a rifugiarsi in un timeout. Rieti esce molto bene dalla sospensione ed infila un 5-0, sfruttando due attacchi scellerati dei padroni di casa. Coach Ansaloni non può far altro che rifugiarsi in un timeout per rimettere in riga i suoi. Rieti però sfrutta bene il momento e si riporta sul -7. Da li però Ferentino, pur non attaccando bene, difende in maniera esemplare e chiude la gara dalla lunetta, sul 77-65. Vittoria soffertissima per la FMC a discapito del punteggio, perché Rieti non è mai uscita dalla partita e non l’ha mai data per persa. Grandi applausi ai giocatori di coach Nunzi per il cuore messo in campo, ma Ferentino è stata più cinica e più preparata nei momenti chiave della gara. MVP della gara Angelo Gigli, con una doppia doppia da 10 punti e 14 rimbalzi, da un contributo fondamentale alla vittoria e porta la leadership giusta per spronare i compagni.

TABELLINI

FMC Ferentino: Galuppi, Gigli 10, Raspino 8, Benevelli 4, Fiorini, Imbrò 12, Carnovali 14, Benvenuti 4, Bowers 11, Raymond 14

Npc Rieti: Hidalgo 2, Buckles 20, Mortellaro 6, Benedusi 6, Feliciangeli 3, Longobardi 8, Ponziani DNP, Auletta DNP, Parente 2, Pepper 18

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy