Non basta un sontuoso Raymond, Agrigento vince e convince sulle ali di un giovane entusiasmo

Non basta un sontuoso Raymond, Agrigento vince e convince sulle ali di un giovane entusiasmo

Una convincente Agrigento strapazza una Latina ancora fuori condizione, fatta eccezione di Raymond.

Commenta per primo!

Esordio in campionato per la nuova e giovane Fortitudo Agrigento che ospita la Latina di Saccaggi, ex della gara. È la gara fra Gramenzi e Ciani, due veterani ormai di questa lega che hanno dato vita a diverse battaglie nelle stagioni scorse. Partita subito molto intensa, dove Agrigento cerca in tutti i modi di rispettare il fattore campo. Il risultato finale dice decreta la vittoria di Agrigento.

Quintetti:

Latina: Tavernelli, Saccaggi, Di Ianni, Raymond, Drungilas

Agrigento: Zugno, Williams, Evangelisti, Cannon, Rotondo.

Primo Quarto:

Inizia subito Latina ad aggredire il match con la tripla di Raymond, risponde Agrigento con Cannon che trasforma in 2 punti una buonissima palla di Evangelisti. Duello caldissimo tra i due lunghi Usa delle squadre. Raymond punisce dalla media facendo vedere di essere un lungo atipico, molto propenso al tiro, dall’altro lato Jalen Cannon è attivissimo sotto le plance, carica di falli gli avversari e mette dentro i punti che servono per rimanere agganciati agli avversari. Il primo sorpasso dei padroni di casa arriva con la tripla di Zugno, poi tantissimo equilibrio rotto dall’appoggio di Allodi dimenticato da Lovisotto, primo quarto sul 18-19 con Agrigento che deve far fronte ai 2 falli personali di entrambi i lunghi.

Secondo Quarto:

Si prende la scena Lorenzo Ambrosin che completa da solo un parziale di 0-5 che lancia l’allungo Agrigentino. Fatta eccezione di un dominante Raymond,Latina sembra essere totalmente fuori dalla partita, Agrigento è lucidissima soprattutto nel lato offensivo del campo. I padroni di casa non riescono comunque ad allontanare Latina perché deficitari un po’ in fase difensiva, troppe penetrazioni concesse trasformate in canestri costruiti bene dai giocatori di Gramenzi. Agrigento riesce ad arrivare anche sul +9 ma deve fare i conti con un dominante Raymond che chiude il secondo quarto con una tripla. 44-38.

Terzo Quarto:

Agrigento entra dagli spogliatoi ancora la faccia giusta ma continua il problema dalla lunetta, troppi troppi davvero troppi errori che però fino ad adesso non sembrano condizionare la gara. Guariglia segna la sua seconda tripla della gara, fotocopia di quella del primo quarto. Latina rientra prepotentemente in gara, gioco da 3 punti di un dominante Raymond e appoggio in contropiede di Laganà, Latina rientra sul 56-50. Agrigento è straordinaria nell’assorbire il rientro di Latina e rispedirla sul-13 grazie ad un parziale di 7-0 chiuso sulla sirena dalla tripla di Simone Pepe, 63-50.

 

Quarto Quarto:

Ultimo quarto aperto dalla tripla di Lorenzo Ambrosin, Agrigento vola letteralmente sul +16 con un entusiasmo incredibile, Pepe segna un canestro impossibile ed è +18. Latina fuori dalla gara. Gli ospiti tentano un timido approccio alla rimonta ma Agrigento dimostra ancora grande lucidità rispondendo con canestri e buona difesa. La partita prosegue senza sprazzi particolari, Agrigento la gestisce bene e trova una vittoria molto importante che regala entusiasmo ai tifosi siciliani. A Latina non basta Raymond.

 

A breve i tabellini

 

 

 

Immagine di Giuseppe Rigoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy