Non si passa al PalaFacchetti: Treviglio regola anche Scafati

Non si passa al PalaFacchetti: Treviglio regola anche Scafati

Il PalaFacchetti si conferma un fortino per la Remer Treviglio che regola la Givova Scafati con il punteggio finale di 89-82.

di Adriano Zucchetti

Il PalaFacchetti si conferma un fortino per la Remer Treviglio che conquista l’ennesima vittoria casalinga regolando la Givova Scafati con il punteggio finale di 89-82. Una partita che ha visto il punteggio in equilibrio per i primi due quarti, nel terzo però i trevigliesi hanno messo il turbo volando fino al +24 grazie a delle ottime percentuali dalla lunga distanza e ipotecando la vittoria finale; Scafati ha avuto però il merito di non mollare fino alla sirena finale riducendo lo scarto nell’ultimo periodo e mantenendo il vantaggio ai punti in caso di arrivo a pari a fine stagione. Una vittoria che vale molto per i bianco-blu che prolungano l’imbattibilità casalinga conquistando la terza vittoria consecutiva, rafforzando la sua posizione in classifica e lanciandosi nel migliore dei modi verso l’infuocato derby con Bergamo di giovedì 31.

Treviglio inizia il match con il quintetto formato da Caroti in regia, Roberts e Pecchia sugli esterni, Nikolic e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Lardo manda in campo per la palla a due Passera in regia, Thomas e Rossato sugli esterni, Ammannato e Goodwin sotto canestro.

Parte forte la Remer che va a subito a segno con il gancio di Borra e la tripla di Roberts, gli ospiti trovano il primo canestro della loro partita dopo quasi 2′ con l’appoggio al tabellone di Goodwin ma è un inizio di match all’insegna degli errori al tiro da entrambe le parti; in questa situazione chi ha più motivi di recriminazione sono i bianco-blu che non sfruttano l’occasione per allungare il vantaggio affidandosi troppo al tiro dalla lunga distanza e alla ricerca del preziosismo dando modo ai campani di passare avanti con i canestri di Ammannato e Rossato (5-6). A metà quarto nuovo allungo trevigliese con la tripla di Roberts e i canestri dall’area di Caroti e Pecchia, Scafati risponde con Goodwin ma il momento è propizio per i padroni di casa che trovano due punti anche dal neo entrato Palumbo allungando sul +6 (14-8) e spingendo coach Lardo a chiamare il primo time out della partita. Reazione campana con il piazzato di Thomas e la tripla di Contento, la Remer risponde con un gioco da tre punti del solito Roberts e un 1/2 di Borra dalla lunetta e chiude il primo parziale avanti 18-14.

Si ricomincia con la schiacciata di D’Almeida su assist di Borra e l’ennesima tripla di Roberts, gli ospiti rispondono subito con l’1/2 di Rossato ai liberi, il canestro di Goodwin e la bomba di Contento, complici qualche svista bianco-blu a rimbalzo difensivo, riportandosi a -3 (23-20) e spingendo un infuriato Vertemati al time out. La Givova è più pimpante e aggressiva in difesa rispetto ai primi 10′ di gioco, Treviglio fatica oltremodo a trovare soluzioni efficaci in attacco e i campani ne approfittano per impattare il punteggio a quota 23 con la tripla di Tavernari; la realizzazione dell’italo-brasiliano ha però l’effetto di una sveglia per i trevigliesi che in un amen volano a +5 (28-23) con la bomba di Caroti e il piazzato di Tiberti. Girandola di liberi con Ammannato, Contento e Romeo da una parte, Nikolic, Borra e Palumbo dall’altra in una fase di gioco in cui non si segna dal campo per quasi 4′ fino alla schiacciata in contropiede di Pecchia a 1’55” dall’intervallo che fissa il +4 Remer (35-31) e costringe coach Lardo al time out. Nel finale di quarto sale in cattedra Pecchia con una penetrazione vincente e l’assist per la schiacciata al volo di Borra, Scafati torna finalmente a segnare dal campo con l’appoggio a canestro di Goodwin prima che Roberts e Rossato firmino il rientro negli spogliatoi con due triple che fissano il punteggio sul 42-37.

Il piazzato di Goodwin inaugura il terzo quarto, la risposta di Treviglio è mortifera con le triple di Roberts e Nikolic che lanciano i padroni di casa sul +9 (48-39) e portano coach Lardo a un immediato time out; reazione campana con il piazzato di Thomas ma la Remer non rallenta e 4 punti di Nikolic la mandano oltre la doppia cifra di vantaggio (52-41). I liberi di Ammannato e la penetrazione vincente di Thomas ridanno fiato alla Givova che però è inerme di fronte alla precisione da cecchini dei bombardieri bianco-blu che bersagliano la retina campana dalla lunga distanza battezzando entrambi gli angoli con Caroti, Nikolic e Roberts volando sul +16 (61-45), coach Lardo chiama time out per provare a fermare l’emorragia ma Treviglio sfodera anche una difesa granitica che respinge ogni velleità dei campani e i trevigliesi la sfruttano per allungare ancora e ancora con un’altra tripla di Caroti, l’1/2 ai liberi di Borra e i 4 punti di capitan Pecchia (69-45). Arriva finalmente la reazione di Scafati con i 3 punti di Thomas e la tripla di Tavernari, Treviglio controlla e risponde con la bomba di Taflaj che fissa il punteggio di fine periodo sul 72-51 a favore dei padroni di casa.

L’ultimo periodo inizia con un parziale di 9-0 in meno di 1′ con i 4 punti di Goodwin, la tripla di Tavernari e la schiacciata in contropiede di Thomas che firmano il -12 (72-60) di fronte a una Remer che sembra rimasta in panchina, con un infuriato coach Vertemati a chiamare il minuto di sospensione per cercare di scuotere i suoi ragazzi. Scafati colpisce ancora dalla lunga distanza con il suo cecchino italo-brasiliano per il -9 (72-63), dall’altra parte finalmente Treviglio emerge dal torpore con la tripla di Nikolic, la penetrazione vincente di Pecchia e il gioco da tre punti di Borra riprendendo fiato dopo un inizio thrilling. La Givova non vuole alzare bandiera bianca e a cavallo di metà quarto colpisce dall’area con Goodwin e da dietro l’arco con Contento, pronta però la risposta della Remer con il gioco da tre punti di Caroti e l’ennesima tripla di Roberts per l’86-68 che a 4’14” dal termine mette una bella ipoteca sul risultato finale. Scafati piazza un parziale di 8-0 trascinata dai 5 punti di Contento e la tripla di Thomas riportandosi a -10 (86-76), sfoderando anche una difesa arcigna che manda in tilt gli attacchi dei padroni di casa che non segnano più e si vedono penalizzati anche da alcune decisioni arbitrali discutibili, con un infuriato Vertemati a chiamare time out con 1’39” sul cronometro per provare a dare una scossa ai suoi. Si gioca anche per la differenza punti (in Campania fu +15 Givova) in questi ultimi giri di orologio in cui Scafati va a segno con Rossato e Ammannato, Treviglio trova un 3/4 ai liberi con Nikolic e si vede fischiare anche un fallo antisportivo a 4” dalla fine che Scafati sfrutta con il 2/2 di Rossato mantenendo il vantaggio ai punti tra andata e ritorno ma uscendo sconfitta dal PalaFacchetti per 89-82.

Il titolo di MVP va ancora a uno scatenato Chris Roberts: determinante lungo tutti i 40′ di gioco, mortifero dalla lunga distanza (7/9 al termine), la guardia statunitense conferma il suo ottimo periodo di forma e chiude da top scorer dei suoi con 24 punti. Importanti per la vittoria finale anche Borra (doppia doppia da 11 punti e 18 rimbalzi, cui aggiunge anche 2 assist e ben 7 falli subiti), Nikolic (18 punti, 9 rimbalzi e 3 assist), Pecchia (solita partita da uomo ovunque per il capitano bianco-blu che chiude con 12 punti, 8 rimbalzi e 8 assist) e Caroti (14 punti).

Dall’altra parte non basta la doppia cifra di Thomas (20 punti e 4 rimbalzi), Contento (il migliore dei suoi con 18 punti, 3 rimbalzi e 4/7 dalla lunga distanza), Goodwin (12 punti e 8 rimbalzi), Tavernari (12 punti, 3 rimbalzi, 3 assist e 4/7 da 3 punti) e Rossato (10 punti).

Remer Treviglio 89-82– Givova Scafati (parziali: 18-14, 42-37, 72-51)

Remer Treviglio: Pecchia 12, Nikolic 18, Taflaj 3, Caroti 14, Palumbo 3, D’Almeida 2, Tiberti 2, Roberts 24, Siciliano n.e., Belotti n.e., Borra 11. All. Vertemati

Givova Scafati: Goodwin 12, Passera, Romeo 2, Contento 18, Ammannato 8, Pavicevic n.e., Rossato 10, Solazzi n.e., Thomas 20, Sgobba, Tavernari 12. All. Lardo

StatisticheTreviglio: 15/31 da 2, 14/28 da 3, 29/59 totale, 17/23 ai liberi; Scafati: 16/43 da 2, 11/23 da 3, 27/66 totale, 17/25 ai liberi

Arbitri dell’incontro: Alberto Maria Scrima di Catanzaro (CZ), Luca Maffei di Preganziol (TV) e Damiano Capozziello di Brindisi (BR)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy