Non si passa al PalaFacchetti: una Treviglio convincente batte Agropoli

Non si passa al PalaFacchetti: una Treviglio convincente batte Agropoli

Treviglio si rialza dopo la sconfitta di Rieti e batte Agropoli in casa con una prova molto convincente.

Commenta per primo!

La Remer Treviglio si riprende subito dalla sconfitta fuori casa contro Rieti e conquista due punti molto importanti battendo in casa il Basket Agropoli con il punteggio finale di 75-72: una partita molto combattuta che ha visto i ragazzi allenati da Adriano Vertemati tenere botta nel primo quarto alle folate della coppia Langford-Taylor per poi piazzare due allunghi importanti nei quarti centrali; i campani hanno provato in tutti i modi a rientrare nell’ultimo periodo ma l’ottima difesa biancoblu e la grande coesione della squadra trevigliese su entrambi i lati del campo ha permesso alla Remer di portare a casa la seconda vittoria della stagione.

Vertemati inizia il match con il quintetto formato da Marino in regia, Marini e Sollazzo sugli esterni, Sorokas e Rossi sotto canestro; dall’altra parte coach Finelli manda in campo Santolamazza in regia, l’ex Turel e Taylor sugli esterni, Langford e l’altro ex Molinaro sotto canestro.

Capitan Rossi rompe il ghiaccio con un 1/2 ai liberi ma Agropoli risponde subito con tre canestri della coppia statunitense Taylor-Langford. La Remer si riavvicina con la penetrazione vincente di Marini e l’1/2 dalla lunetta di Rossi e Sorokas (5-6) ma continua a non riuscire a essere incisiva nelle conclusioni dal campo sbagliando parecchi tiri e Agropoli ne approfitta per riallungare nuovamente con il canestro di Langford. Sfida da 3 punti tra Marino e Turel con i due esterni a bucare per due volte consecutive la retina avversaria, Sollazzo va a segno per la Remer che però sta soffrendo un po’ troppo la forza fisica di Langford sotto canestro con lo statunitense ad andare ancora a segno. Ultimo minuto favorevole alla formazione di casa che trova due punti dal capitano Rossi e piazza il sorpasso nell’ultima azione del quarto con la tripla di Sollazzo (18-16).

Ripartono bene i campani con 5 punti di Taylor e il 2/3 ai liberi di Contento, risponde Cesana dalla media distanza ma Taylor è incontenibile e segna ancora dalla lunga distanza per il +6 Agropoli (20-26). Treviglio si rifà sotto con la tripla di Totò Genovese e trova il -1 con un canestro di Rossi da sotto in prossimità della metà quarto (25-26). Ora è Agropoli a fare fatica in attacco, sotto la pressione di una difesa trevigliese più pimpante rispetto al primo parziale di gioco, e subisce il sorpasso dei biancoblu con la penetrazione vincente di Marino (27-26). Botta e risposta tra Langford e Cesana con la Remer che si porta a +3 con un ottimo recupero in difesa e un contropiede sontuoso giocato da Sorokas e Sollazzo con l’italo-americano che va a segno (31-28) e spinge coach Finelli a chiamare time out. Al rientro la musica non cambia e Treviglio allunga ulteriormente guidata da un super Sollazzo che prima serve un assist al bacio sotto canestro a Rossi e poi si mette in proprio firmando un 1/2 dalla lunetta, realizzazioni a cui si aggiunge una difesa rocciosa che cancella ogni tentativo di iniziativa degli avversari. Tornano a segnare gli ospiti con 5 punti di Taylor, la Remer però risponde colpo su colpo con 4 punti di Marini e la penetrazione vincente di Cesana che mandano le squadre negli spogliatoi sul +7 biancoblu (40-33).

Il terzo quarto viene aperto da un contropiede finalizzato da Sorokas su assist di Sollazzo, risponde Agropoli con il 2/2 ai liberi di Taylor e la penetrazione vincente di Taylor, Sorokas va ancora a segno da sotto ma gli ospiti vogliono rientrare in partita e accorciano ulteriormente con Molinaro e l’1/2 dalla lunetta di Taylor. La risposta trevigliese arriva con Adam Sollazzo che prima va a segno in penetrazione e poi subisce lo sfondamento sull’attacco di Taylor, dando il via all’azione che porta alla tripla di Marino per il +9 Remer (49-40). Gli ospiti non ci stanno ad alzare bandiera bianca e piazzano immediatamente un parziale di 9-0 aperto e chiuso dal solito straripante Taylor, con in mezzo la tripla di Carenza e i liberi di Contento, per il pareggio ospite a quota 49. Dopo quasi 4’ di blackout, Treviglio torna a segnare con Marino e l’1/2 ai liberi di Sollazzo, Agropoli ribatte con Molinaro e l’1/2 dalla lunetta di Contento ma l’ultimo colpo del quarto lo piazza ancora Adam Sollazzo con la penetrazione che vale il 54-52 biancoblu.

L’ultimo parziale di gioco si apre con un’altra penetrazione vincente dell’italo-americano della Remer e una magia sotto canestro di Pecchia, Agropoli (con il duo statunitense in panchina) non riesce a segnare e Sollazzo ne approfitta per tagliare in due la difesa campana e andare a segno con un pregevole sottomano per il +8 Treviglio (60-52), con coach Finelli costretto al time out. La tripla di Contento ridà fiato agli ospiti che tentano di rientrare nel punteggio rimettendo in campo la coppia Langford-Taylor, Sorokas risponde andando a segno dall’area ma Agropoli accorcia ulteriormente con due punti di Carenza. Coach Vertemati inserisce Nwohuocha per provare ad avere più freschezza sotto le plance e il lungo di scuola Cantù prima difende ottimamente su Langford e poi trova un preziosissimo gioco da 3 punti, gli fa eco Sorokas con una stoppata nell’azione successiva  per un’indiavolata Treviglio che continua a spingere sull’acceleratore e trova la doppia cifra di vantaggio con il contropiede vincente di Marini (68-57) a 3’43’’ dal termine, costringendo coach Finelli a un nuovo time out. Agropoli dimostra di volerci provare fino alla fine e va a segno con la tripla di Turel dall’angolo e il contropiede finalizzato da Contento (68-62), risponde Sollazzo dall’area dopo il minuto di sospensione chiamato da Vertemati ma gli ospiti si avvicinano ulteriormente con la tripla di Contento (70-65). La Remer si affida a Marini che difende forte sull’attacco campano e somma un 3/4 ai liberi che spinge i biancoblu sul 73-65 in apertura dell’ultimo minuto: gioco da tre punti di Langford (73-68), 2/2 dalla lunetta di capitan Rossi (75-68), 2/2 anche per Taylor (75-70), Treviglio gestisce bene il pallone nell’azione successiva senza però riuscire a segnare, chiude Contento con un contropiede sulla sirena che però non scalfisce la vittoria della squadra di casa per 75-72.

La palma di MVP va ad Adam Sollazzo: l’italo-americano è risultato decisivo su entrambi i lati del campo, a tratti vestendo anche i panni del playmaker (nei quali ha diretto l’attacco biancoblu senza nessun problema), e molto propositivo in attacco, chiude da top scorer dei suoi con 20 punti, 3 rimbalzi e ben 6 assist, con 25 di valutazione finale. Molto importanti le prestazioni di Sorokas (7 punti e 10 rimbalzi), Marino (13 punti, 4 rimbalzi e 6 assist), Marini (11 punti e 7 rimbalzi) e Rossi (doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi).

Dall’altra parte Agropoli ci ha provato fino alla fine ma per larghi tratti è sembrata davvero troppo dipendente dalla sua coppia di statunitensi: il migliore dei ragazzi di coach Finelli è risultato Taylor con 24 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, positivi anche Langford (15 punti, 5 rimbalzi) e Contento (15 punti, 3 rimbalzi, 4 assist).

 

Remer Treviglio 75–72 Basket Agropoli (parziali: 18-16, 40-33, 54-52)

Remer Treviglio: Cesana 6, Pecchia 2, Dessì n.e., Sorokas 7, Marino 13, Marini 11, Mezzanotte, Genovese 3, Rossi 10, Nwohuocha 3, Sollazzo 20. All. Vertemati

Basket Agropoli: Turel 11, Taylor 24, Langford 15, Santolamazza, Romeo n.e., Contento 15, Molinaro 2, Lucarelli, Ndiaye n.e., Amanti n.e., Carenza 5. All. Finelli.

StatisticheTreviglio: 24/50 da 2, 5/17 da 3, 29/67 totale, 12/19 ai liberi; Agropoli: 18/40 da 2, 8/27 da 3, 26/67 totale, 12/16 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Francesco Terranova di Ferrara (FE), Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno (AP), Michele Centonza di Grottammare (AP)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy