OF G3 – Trapani piega Treviso e allunga la serie

OF G3 – Trapani piega Treviso e allunga la serie

Dopo due pesanti sconfitte, la Pallacanestro Trapani fa sua gara 3 tra le mura amiche e riapre la serie contro Treviso, vincendo meritatamente 89-85.

di Michele Maltese

Pallacanestro Trapani – De Longhi Treviso 89-85 (23-15, 47-42, 74-65)

Pallacanestro Trapani: Renzi 14, Articoli 4, Miaschi 12, Czumbel 2, Clarke 10, Mollura 2, Marulli 2, Nwohuocha 5, Ayers 19, Pullazi 19

De Longhi Treviso: Tessitori 5, Logan 5, Burnett 15, Alviti 6, Imbro 17, Chillo 8, Severino 8, Lombardi 14.

Arrivati all’ultima spiaggia dopo due pesanti sconfitte la Pallacanestro Trapani rialza quantomeno la testa e allunga la serie contro Treviso. I più quotati ospiti soffrono il senso di rivalsa di Trapani, che nel finale rischia di mettere in discussione una vittoria meritata.Domenica si replica sempre a Trapani per gara 4.

Ritmi subito alti e ottime trame di gioco per entrambe le formazioni. Imbro e Ayers scaldano subito le mani dalla distanza, mentre Logan e Clarke smistano subito ottimi assist. Al 5′ Trapani avanti 14-8, con una buona fase difensiva e un Pullazi in vena, che lasciano i locali avanti 17-12 a due minuti dalla prima sirena. Nonostante un antisportivo assai contestato a Mollura,  Trapani resta concentrata e in palla, allungando ancora con i liberi di Mollura e il piazzato di Miaschi nel finale, garantendosi il 23-15 di fine primo quarto.

Treviso soffre il buon dinamismo dei locali e tra falli ed errori i veneti incassano un nuovo break granata a firma Miaschi e Pullazi per andare oltre la doppia cifra di margine sul 28-17 al 13′. Treviso stecca parecchio sotto canestro, merito anche di una buona fase difensiva di Trapani, capace poi di ripartire nel modo giusto. + 12 al 17′ minuto sul 39-27, prima di un primo break ospite di 5-0 timbrato da Burnett, che richiama coach Parente all’ordine con un immediato timeout. Sosta che non basta e che stacca la spina a Trapani, mentre Logan e compagni affondano e tornano a -2 (42-40) a 60 secondi dal riposo lungo. Ci vuole l’assalto finale di Clarke e Ayers a dare nuovo ossigeno ai padroni di casa, che proprio sulla sirena trovano la tripla di Ayers per il 47-42 che manda tutti a riposo.

Le tripla di Pullazi  e Renzi e il piazzato dello stesso capitano aprono un terzo periodo di di pura marca granata e un 8-0 che con stringe Menetti alla sospensione immediata, con Trapani avanti col nuovo massimo vantaggio 55-42. Treviso ricade nei suoi errori iniziali, lasciando troppa iniziativa ai padroni di casa e sopratutto ad un super Renzi, assoluto protagonista del terzo periodo. 64-52 al 25′  con i soli canestri di Logan e Lombardi a tenere a galla gli ospiti. Ancora un antisportivo contro Trapani, stavolta a Clarke, con uno 0/2 di Uglietti che mitiga il fallo, ma che innervosisce il finale dei granata, che perdono lucidità, facendosi rimontare dalle triple di Imbro fino al -6 (69-63) a un minuto dalla fine, per poi chiudere 74-65 il terzo periodo.

Trapani prova a tenere alta la guardia, provando a difendersi anche dalla fiscalità degli arbitri, pronti a individuare ogni sospiro. Treviso sbaglia meno in questo ultimo periodo, ma Trapani ha un Pullazi in più, capace di trasformare spesso in punti gli assist di Clarke. I liberi di Renzi lasciano i locali ancora in doppia cifra avanti sul 81-71 al 34′. Appena i granata steccano un paio di attacchi, Severini  tira fuori dal cilindro due bombe in serie, cancellando tutto in un amen e riportando i suoi sul 81-77 a 4 minuti esatti dal termine. La paura di vincere investe i granata nel momento decisivo. Il canestro diventa uno spillo e prima Severini e poi Tessitori la impattano a quota 81 a 2 minuti dalla fine. Renzi di forza conquista due libera ma fa 1/2, ma é la successiva tripla di Clarke a dare il nuovo +4 granata. Dopo un libero di Tessitori é Logan a trovare la bomba del pareggio a quota 85 a 40 sec dalla fine, ma Pullazi da sotto non sbaglia e porta ancora avanti i suoi di 2. Imbro a 5 secondi dal termine fallisce la tripla del primo sorpasso ospite, e Pullazi a rimbalzo tira giù palla e liberi decisivi che chiudono i conti e lasciano ancora in vita i granata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy