Omegna respira con un super Cappelletti, Biella resta nella palude

Omegna respira con un super Cappelletti, Biella resta nella palude

Commenta per primo!

PAFFONI OMEGNA – ANGELICO BIELLA 73-69

(21-13/ 37-31 /48-45 /73-69)

Paffoni Fulgor Omegna: Zanelli 9, Moore 2, Casella 11, Smith 17, Iannuzzi 18, Cappelletti 10, Terenzi 4, Galmarini , Banach n.e, Gurini 2.
All. Magro
Pallacanestro Biella: Hall 27, Ferguson 22, Banti 4, La Torre , Infante 3, Grande, Venuto 3, De Vico 8, Pierich 2.
All. Carrea

Coach Magro, allenatore della Paffoni Fulgor Omegna schiera Zanelli play, Moore guardia, Casella ala piccola, Smith ala grande e Iannuzzi centro.
Gli ospiti rispondono con il quintetto formato da Venuto play, Ferguson guardia, De Vico ala piccola, Hall ala grande, Infante centro.

Il primo quarto di gioco si apre con un parziale di 5 a 0 della Paffoni grazie ad una schiacciata di Moore e ad una tripla di Casella. Biella segna il primo canestro della sua partita dopo 2′ 30” con Ferguson. Una schiacciata di Smith e un canestro di Iannuzzi mettono a segno un altro mini parziale di 4 punti a 0 per il 9 a 2. De Vico e Ferguson rispondono con altrettanti 4 punti per il -3 (9-6). La Paffoni però reagisce subito con i canestri di Iannuzzi, Smith, Zanelli e Moore per un parziale di 10 a 0 per il 19 a 6 a favore dei lupi rossoverdi. Venuto con una tripla prova a svegliare la sua squadra (19-9). Iannuzzi risponde con un canestro appoggiato al tabellone (21-9). Chiudono il primo quarto di gioco 4 punti di Hall per il +8 Paffoni (21-13).

Il secondo quarto di gioco si apre con un fallo di Iannuzzi su Ferguson; quest’ultimo dalla lunetta fa 3/3 per il -5 (21-16). Smith riporta subito Omegna sul +7 (23-16), ma Hall cerca di non far scappare la squadra di coach Magro (23-19). Il centro rossoverde riallunga ancora sul +6 (25-19), ma i due americani di Biella riportano la loro squadra fino al -2 quando siamo al 3′ di gioco (25-23). Iannuzzi riallunga di nuovo il vantaggio sul +4 (27-23). Biella riaccorcia ancora le distanze con Banti (27-25). Terenzi e Iannuzzi mettono a segno un mini parziale di 4 a 0 ed è di nuovo +6 per la squadra rossoverde (31-25), quando mancano 5′ alla fine della prima metà di gara. Biella arriva fino al -1 (32-31), grazie ai canestri di De Vico e Banti, quando mancano 1’42” alla fine, ma la Paffoni si risveglia nel finale e con Smith (2+1) e Terenzi, chiude il secondo quarto sul +6 per il 37-31. In questa prima parte di gara, grande prova di Iannuzzi con 14 punti e 7/8 al tiro e Smith con 11 punti e 6 rimbalzi totale per Omegna, mentre per Biella 9 punti a testa per i due americani Hall e Ferguson.

Le squadre rientrano in campo dopo la pausa lunga con gli stessi quintetti di inizio partita, Zanelli play, Moore guardia, Casella ala piccola, Smith ala grande e Iannuzzi centro per Omegna, Venuto play, Ferguson guardia, De Vico ala piccola, Hall ala grande, Infante centro per Biella.

Biella parte subito bene segnando una tripla frontale con Ferguson (37-34). La Paffoni fatica a trovare buone azioni offensive e perde ben 3 palle, 2 con Moore e 1 con Zanelli. Omegna si sblocca il punteggio in questo quarto dopo 3 minuti e dalla lunetta con un 1/ 2 di Iannuzzi (38-34). Hall accorcia sul -2 (38-36), ma Cappelletti riallunga di nuovo sul +4 (40-36). Un’altra tripla di Ferguson porta Biella fino al -1 (40-39). Iannuzzi per la seconda volta consecutiva fa 1/ 2 dalla lunetta e De Vico sull’azione successiva trova il pari (41-41) quando mancano 3’50” da giocare. Smith prova a prendersi in mano la squadra segnando 4 punti consecutivi e riportandola sul +4 (45-41). Hall accorcia sul -2 (45-43), ma Cappelletti riallunga solo di poco il vantaggio facendo 1/ 2 dalla lunetta (46-43). Pierich fa 2 /2 dalla lunetta e porta Biella ancora sul -1 (46-45), ma chiude il quarto un canestro di Cappelletti per il 48 a 45. Percentuali davvero basse in questo quarto con le due squadre che hanno segnato 11 punti contro 14.

L’ultimo quarto di partita si apre con una palla persa da Cappelletti, ma il contropiede di Biella viene fermato da un recupero di Smith. Quest’ultimo serve lo stesso Cappelletti
che da sotto il canestro non sbaglia recuperando il suo errore precedente (50-45). Ferguson accorcia le distanze (50-47) mettendo la sua squadra ad un solo possesso di svantaggio. Dopo il 2/ 2 dalla lunetta di Smith e l’1/2 di Ferguson (52-48), la Paffoni prova un nuovo allungo con Gurini e Cappelletti (56-48), ma una tripla di Hall tiene ancora in piedi Biella (56-51). Omegna prova un nuovo allungo con Zanelli e Casella (61-51) e si porta ad un vantaggio di 10 punti. Hall ancora con una tripla tiene in piedi la sua squadra (61-54), ma Casella riporta Omegna sul +9 (63-54) ed un anti-sportivo fischiato a Venuto per fallo su Zanelli sembra decidere indirizzare definitamente la partita verso Omegna, ma quest’ultima segna solo 1 punto dalla lunetta con il suo play e non riesce ad allungare (64-58). Il finale di gara è concitato con Omegna che non riesce a gestire il vantaggio e si fa quasi raggiungere dall’avversario. Una tripla di Hall porta Biella fino al -3 (69-66) e successivamente dopo una palla persa di Cappelletti lo stesso Hall ha la palla del canestro ma finisce sul ferro. Zanelli ha così dalla lunetta la possibilità di allungare sul +5 (71-66). Infante tiene ancora in vita Biella con un gioco da tre (nella situazione a pesare è un ingenuo fallo di Casella), ma chiude la partita un 2/2 ancora dalla lunetta di Zanelli per il 73 a 69 finale.

MVP è stato eletto Tyler Smith con 17 punti e 11 rimbalzi totali. Grande prova di squadra della Paffoni che ha mandato in doppia cifra anche Iannuzzi con 18, Cappelletti con 10 e Casella con 11. Per Biella invece grande partita per i due americani che hanno segnato insieme 49 punti sui 69 totali, con 27 di Hall e 22 di Ferguson.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy