Ottima Virtus Roma, domina e vince la BCC Agropoli

Ottima Virtus Roma, domina e vince la BCC Agropoli

La Virtus Roma porta a casa la vittoria contro la BCC Agropoli per 93-55, dominando la partita con una buona prova di squadra. Il migliore è Voskuil con i suoi 18 punti.

Commenta per primo!

Roma porta a casa una vittoria molto importante contro Agropoli, ribaltando ampiamente il risultato di andata e dimostrando una crescita caratteriale che comincia a dare i suoi frutti. Dopo i primi momenti di assestamento la Virtus va in vantaggio e non lo lascia più: nonostante Agropoli provi a rimanere in partita appare molto sottotono, e i tanti errori al tiro condizionano fortemente la sua partita. Gli ospiti vedono i migliori realizzatori in Trasolini e in un grintoso Tavernari da 17 punti, ma poco arriva da Roderick, limitato dai troppi falli, e quasi niente dal resto della squadra; per la Virtus Roma è ancora una volta Alan Voskuil il miglior realizzatore: quando serve lui c’è, e appena si accende nessuno lo riesce più a contenere. Ma la prova dei padroni di casa è buona anche a livello di gruppo: ottima la difesa, in cui Benetti si distingue, e bene l’attacco a cui contribuiscono pesantemente Maresca, sempre più importante per il gruppo, Olasewere e Callahan che sempre più trovano la loro dimensione, e persino Leonzio che trova spazio e riesce a segnare quialche punto. In chiave classifica Roma segna oggi una tacca importante: le prossime partite saranno decisive per il futuro, per assicurarsi di arrivare a fine stagione in tranquillità e soprattutto lontani dalla zona rossa.

LA CRONACA:

Inizia subito aggressiva Agropoli, spinta dalla grandissima quantità di tifosi arrivati fino a Roma per sostenerla, mentre alla Virtus serve qualche minuto in più per ingranare. Imprecise entrambe le formazioni al tiro, si procede più o meno in parità fino ad una striscia positiva di Maresca che prova una prima mini fuga capitolina al 4′ di gioco. Trasolini prova a riavvicinare i suoi e riesce nell’impresa riaprendo la partita e chiudendo il primo quarto a quattro lunghezze di distanza (20-16 al 10′). Spreca un po’ i suoi sforzi Agropoli con un antisportivo ai danni di Olasewere, e con la sua schiacciata e la tripla di Voskuil la Virtus supera la doppia cifra di vantaggio e prova a scappare via; Tavernari riesce a riavvicinare di qualche punto gli ospiti, ma l’inerzia del quarto è tutta romana, e sono proprio i romani ad andare all’intervallo lungo in vantaggio, per 53-37.
Si complica la situazione ulteriormente per Agropoli, che deve limitare Roderick a causa del suo quarto fallo; Roma ormai ha preso fiducia e continua a dominare la situazione, anche se Tavernari e compagni cercano di rimanere aggrappati alla gara. Voskuil si è ormai scatenato però, ed è lui ancora una volta il trascinatore della squadra: segna da tutte le parti del campo, e anche il terzo quarto è tutto romano (71-46 al 30′). Nell’ultimo quarto ormai c’è poco da fare: Agropoli segna a stento e Roma arriva alla fine con in campo tutta la panchina, e porta a casa un’importante vittoria per 93-55.

Acea Virtus Roma-BCC Agropoli: 93-55 (20-16; 53-37; 71-46)

Virtus Roma: Olasewere 15, Meini 8, Maresca 16, Leonzio 8, Callahan 11, Benetti 6, Voskuil 18, Casagrande 5, Bonfiglio 6

BCC Agropoli: Santolamazza 2, Guaccio 2, Bovo 3, Bolpin 2, Trasolini 16, Carenza 2, Di Pamprero 2, Roderick 9, Tavernari 17


SALA STAMPA

Coach Paternoster: “Ci hanno seguito come sempre in massa ma oggi abbiamo dato uno spettacolo non bello e chiedo scusa ai nostri tifosi. Abbiamo retto il primo quarto difendendo anche abbastanza bene, ma dopo per noi si è spenta del tutto la luce, sia come atteggiamento che come voglia, e questo non va bene. Sicuramente il motivo non è che siamo in difficoltà per infortuni, ma siamo molto giovani e siamo una neopromossa: non abbiamo la capacità in una settimana di ripetere, sopratutto in trasferta, due buone partite di seguito. Detto questo, il campionato va avanti ed è ancora lungo, il nostro obiettivo resta invariato: noi ripartiamo dagli errori e con la consapevolezza che in questo campionato se non giochi con grinta e determinazione non vai avanti.”

Coach Caja: “Era la prima partita di questo miniciclo di quattro in quindici giorni, in cui si può indirizzare il risultato di tutta la stagione: la pressione era molta, in casa e dopo una sconfitta esterna non puoi sbagliare. Abbiamo dimostrato di esserci preparati bene e di avere la testa giusta. Siamo stati in controllo, anche se c’è sempre qualcosina da migliorare, difensivamente siamo stati constanti e nel secondo tempo devo dire che l’attacco è stato davvero ottimo. Oggi tutti i giocatori che hanno assaggiato il campo sono stati bravi, e questa è una bella preparazione per le due partite di mercoledi e di domenica: sono felice che ci siano i risultati, perchè abbiamo sempre lavorato tanto ma la fortuna non sempre è stata dalla nostra parte. Speriamo che ora giri a nostro favore, per avere il finale di stagione che tutti si meritano per il grande lavoro che svolgono quotidianamente.”

Guido Meini: ” La vittoria di stasera è importante davvero, dobbiamo essere bravi ad approfittare del momento e soprattutto di questa miniserie di quattro partite attaccate una all’altra. Per quanto riguarda il mio gioco, io avevo iniziato un percorso a salire quando è arrivato coach Caja, poi mi sono infortunato e ho giocato anche infortunato; ora ho ripreso semplicemente il percorso che avevo iniziato, e una buona forma che mi permette di lavorare bene e poi la domenica di raccogliere il risultato rendendomi utile per la squadra.”

Fotogallery a cura di Federico Rossini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy