Pepper glaciale dalla lunetta, Rieti espugna Omegna

Pepper glaciale dalla lunetta, Rieti espugna Omegna

Commenta per primo!

PAFFONI OMEGNA – NPC RIETI 79-80 (19-16/ 35-40/ 59-63/ 79-80)

Paffoni Fulgor Omegna: Zanelli 16, Moore, Casella 12, Smith 7, Iannuzzi 18, Cappelletti 9, Terenzi 9, Vildera 4, Galmarini 4, Banach ne, Gurini ne. All. Magro

NPC Rieti: Hidalgo 2 , Buckles 17, Mortellaro 19, Della Rosa , Benedusi, Feliciangeli, Longobardi 4, Ponziani 2, Parente 8, Pepper 28. All. Nunzi

Seconda sconfitta consecutiva dopo quella contro Roma ai supplementari e seconda partita casalinga persa per un solo punto per la Paffoni Fulgor Omegna che si arrende 80 a 79 alla NPC Rieti.

Coach Magro, allenatore della Paffoni Fulgor Omegna schiera Zanelli play, Terenzi guardia, Casella ala piccola, Smith ala grande e Iannuzzi centro.

La squadra ospite scende in campo con il quintetto formato da Parente play, Pepper guardia, Benedusi ala piccola, Buckles ala grande, Mortellaro centro.

Il primo canestro della partita porta la firma di Mortellaro, ma Omegna reagisce subito al canestro ospite con un parziale di 8 a 0, grazie ai canestri di Casella, Terenzi (2+1) e Iannuzzi (8-2). Il parziale rossoverde viene fermato da un canestro di Buckles(8-4). Da questo momento in poi si susseguono i canestri da una parte all’altra. Smith fa 2/2 dalla lunetta per la Paffoni, Longobardi per Rieti (10-6), Terenzi per Omegna e Mortellaro per la squadra ospite (12-8). Iannuzzi allunga sul +6 (14-8), ma con un parziale di 8 a 0, Rieti si porta per la prima volta in vantaggio, se si esclude il canestro inziale di Mortellaro, grazie a Buckles, Pepper e Parente e Longobardi quando mancano meno di due minuti alla fine (14-16). Vildera pareggia il punteggio sul 16 pari. Chiude il primo quarto una tripla di Iannuzzi sul punteggio di 19 a 16 per il lupi rossoverdi.

Nel secondo quarto, parte subito bene la squadra ospite con i canestri di Mortellaro e Pepper portandosi sul + 1(19-20). Galmarini con un gran canestro da sotto il tabellone riporta i lupi rossoverdi in vantaggio (21-20). Ma dal quel momento in poi, viene fuori il grande talento di Pepper che infila due triple consecutive e un canestro da due in contropiede in meno di due minuti (23-28). In mezzo, a fermare la furia del giocatore di Rieti, un canestro di Zanelli con fallo subito, ma il canestro aggiuntivo non viene realizzato. Cappelletti e Smith firmano con i loro canestri un mini parziale di 4 punti a 0 (27-28), riportandosi sul -1. Pepper riallunga il vantaggio sul +5 (27-31), ma Zanelli riporta subito Omegna sul 29-31. Il momento magico di Pepper però non è ancora finito e segna un altro canestro per il +4. Successivamente Ponziani riallunga il vantaggio sul +6(29-35). Gli animi iniziano a scaldarsi quando non viene fischiato un fallo su Iannuzzi ma un fallo tecnico alla panchina rossoverde per proteste. Rieti non sfrutta al meglio il vantaggio segnando il tiro libero ma non il possesso conseguente, sbagliando due triple nella stessa azione. Buckles fa 1/ 2 dalla lunetta per due volte consecutive (33-38), mentre la Paffoni viene tenuta in piedi dai canestri di Terenzi e Parente(33-40). Chiude la prima metà di gara, un 2/2 dalla lunetta di Galmarini per il 35-40 finale.

Da sottolineare nel primo quarto soprattutto la prestazione di Dalton Pepper autore di 18 punti, 4/7 da due e 3/ 4 da tre. Tutti gli altri giocatori sono rimasti al di sotto della doppia cifra.

Dopo l’intervallo, squadre in campo con Zanelli play, Terenzi guardia, Casella ala piccola, Smith ala grande e Iannuzzi centro per Omegna; Parente play, Pepper guardia, Benedusi ala piccola, Buckles ala grande, Mortellaro centro per Rieti.

Si ritorna in campo dopo la pausa lunga e come nei precedenti due quarti, il primo canestro è ancora di Mortellaro per il +7 (35-42). Smith con un gioco da tre punti, riporta Omegna sul -4 (38-42), Mortellaro con un 2/2 dalla lunetta e un canestro da 2, porta Rieti sul +8 (38-46). La squadra di coach Magro prova a riavvicinarsi all’avversario con i canestri di Terenzi (2/2 dalla lunetta) e di Casella, arrivando fino al -4 (42-46). Ma sono ancora lo scatenato Pepper e Buckles a riportare Rieti a 3 possessi di vantaggio (42-50). Casella con un canestro in penetrazione e Iannuzzi portano Omegna a -4 (46-50). Dopo un fallo fischiato per sfondamento a Pepper, Casella segna un altro canestro da due punti per il -2 (48-50). Una tripla di Buckles, una stoppata e una schiacciata di Mortellaro in meno di trenta secondi, portano di nuovo Rieti a 3 possessi di vantaggio(48-55). Omegna con Casella e Cappelletti si riporta di nuovo a -4 (53-57) e riesce a tenere quello svantaggio fino alla fine del quarto (59-63).

L’ultimo quarto di gioco si apre con un canestro di Hidalgo, primi due punti della partita per lui (59-65). La Paffoni in questo inizio di uiltimo quarto segna solo dalla lunetta con Zanelli 1/ 2 e Iannuzzi 2/ 2 riportandosi fino al -3 (62-65). Iannuzzi prova a prendere in mano la squadra con un canestro da due punti, ma successivamente lo stesso centro rossoverde sbaglia un canestro facile e innesca il contropiede di Rieti per la schiacciata di Buckles (64-67). Iannuzzi fa 1 / 2 dalla lunetta ma Mortellaro riallunga sul + 4(65-69). Mortellaro però si lamenta per una mancata chiamata arbitrale e gli viene fischiato un fallo tecnico. Zanelli fa 1/1 e Iannuzzi schiaccia per il -1 (68-69). Mortellaro riallunga ancora sul + (68-71), ma Zanelli con una tripla impatta la parità (71 pari). Mortellaro non molla e segna l’ennesimo canestro di questo quarto (71-73), successivamente commette il quinto fallo della sua partita ed è costretto ad abbandonare il campo. Iannuzzi e Cappelletti con rispettivamente 1/ 2 e 1/ 3 impattano di nuovo la parità (73 pari), ma Pepper ritorna protagonista con una tripla per il + 3(73-76). Un 1/ 2 dalla lunetta e un canestro di Zanelli portano Omegna sul +1 (77-76). Parente dalla lunetta fa 2/2 per il nuovo vantaggio ospite (77-78), ma Zanelli riporta Omegna di nuovo sul + 1 con un 2/ 2 dalla lunetta. Pepper fa 2/2 anche lui dalla lunetta e porta Rieti sul 79-80. Omegna ha la possibilità di vincere la partita sbaglia con 16 secondi di possesso, l’ultima azione, da valutare però anche un possibile fallo non fischiato su Casella che avrebbe potuto cambiare l’esito della partita. Vince quindi Rieti 80 a 79. MVP della partita Dalton Pepper con 28 punti, 3 rimbalzi, 4 assist, 10/ 18 al tiro e 5/8. Per Rieti anche 19 di Mortellaro e 17 di Buckles. Per Omegna non sono bastati i 18 di Iannuzzi, i 16 di Zanelli e i 12 di Casella.

Fotogallery a cura di Gianpiero Cardani

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy