Per Trapani è vittoria sulla sirena, Assigeco KO

Per Trapani è vittoria sulla sirena, Assigeco KO

Commenta per primo!

In un clima quasi surreale da amichevole infrasettimanale, si chiude la stagione interna della Pallacanestro Trapani, che saluta il suo,(poco), pubblico con una prestazione appena sufficiente per incassare un vittoria sul fil di sirena contro Casalpusterlengo per 75-74. Gara nel complesso equilibrata, con i granta pero costretti quansi sempre ad inseguire, recuperando un gap anche di 10 punti, e trovando il colpo di reni finale grazie a capitan Ferrero e il tiro sulla sirena di Baldassare.

Pallacanestro Trapani–Casalpusterlengo 75-74 (17-22; 38-44; 55-59)

Pallacanestro Trapani: Renzi, Meini 3, Baldassarre 12, Bossi 2, Bray 16, Ferrero 23, Legion 10, Urbani 7, De Vincenzo 2, Felice ne. All. Lardo.

Assigeco Casalpusterlengo: Saccaggi 5, Poletti 12, Costa, Vencato 7, Chiumenti 4, Ricci 10, Young 13, Sant Roos 15, Carrizo 8, Sgorbati ne. All. Zanchi

Lardo lancia subito il giovane Urbani nel quintetto iniziale, che apre le danze per il 2-0 casalingo dopo i primi 90 secondi. I liberi di Ricci e i sottomano di Young e Poletti, permettono poco dopo però agli ospiti di trovare il sorpasso fino al 2-6 dopo i primi 3 minuti di gara, iniziata a ritmi blandi. Bray e Baldassare rintuzzano immediatamente il mini break, e al 5? il punteggio è 7-8 per gli ospiti. Urbani resta tra i più motivati, guadagnandosi minuti importanti e cercando spesso le collaborazioni di Bossi, preferito da Lardo a Meini nel ruolo di play.Casalpusterlengo resta piu precisa e attena, e le triple di Sant Roos e Ricci, unite ai comodi appoggi di Carrizo pesano però di più delle due triple di Ferrero e Bray, per il 15-20 ospite a 1 minuto dalla fine. Nel finale Trapani non trova sbocchi, e il secondo fallo di Bray porta Sant Roos in lunetta per 17-22 con cui si chiude il primo parziale.

Al ritorno in campo il match segue il suo andazzo poco piacevole, con numrosi errori e diverse palle perse. Al 13? la tripla di Ferrero e il piazzato di Legion rintuzzano il margine fino al -1 sul 23-24. Vencato e le fiammate di Sant Ross diventano sempre decisive in area granata e difficile da contrastare, con gli ospiti avanti 25-30 al 15?.E’ sempre il giovane Urbani a ricevere gli unici applausi del Palauriga, lottando come un forsennato e portando punti importanti alla causa. Due suoi liberi garantiscono a Trapani il 30-32 al 16’che dura il tempo di un mattino.La manovra sterile dei granata risulta infatti essere più decisiva di delle percentuali scarse degli ospiti, che si dimostrano nella mediocrità più incisivi, allungando fino al 38-44 con cui si va al riposo lungo.

Al rientro in campo è Legion a dare una scossa ai suoi, con un tre ottime conclusioni nei primi due minuti. Saccaggi e Ricci però annullano il tentativo del colored granata e al 23? il punteggio è 44-52. Bray resta preciso dalla lunga, (3/3), mentre Bossi prende qualche rischio, provando a risalire, ma la difesa resta troppo fragile. Young e Sant Roos affondano e al 26? Casalpusterlengo trova per la prima volta la doppia cifra di vantaggio sul 49-59. Un briciolo di continuità offensiva regala a Trapani un 5-0 firmato Ferreo e Meini, che dimezza il margine al 28? sul 54-59. Negli ultimi 120 secondi del 3° quarto i localicon un pò più di grinta in difesa, lasciano gli i lombardi a quota 59, ma in avanti arrancano pesantemente,producendo un misero libero di Bray per il 55-59 con cui si va all’ultimo intervallo.

Nonostante tutto Trapani prova un moto d’orgoglio, e in avvio di ultimo quarto ci pensa il capitano Ferrero a spingere i suoi fino alla parità al 33? sul 61-61, riscaldando un freddissimo Palauriga. Casale accusa il colpo e perde le fila del suo gioco, e col solito Ferrero,(stavolta dalla lunetta), riassapora il gusto del vantaggio sul 63-61 locale a 5 minuti dal termine. Frittata ribaltata però 30 secondi dopo, in cui la tripla di Carrizo e i Liberi di Santa Ross riportano i lombardi nuovamente avanti sul 63-66. Tra palle perse ed errori marchiani da entrame le parti,il margine resta tale anche a meno di tre minuti dal termine sul 65-68, per un finale di certo non bello ma almeno equilibrato. Ferrero non si arrende, e trascina i suoi al sorpasso, firmato insieme a Bray sul 71-70 al 90 secondi dalla fine. Nell’ultimo minuto Poletti riporta avanti i suoi sul 71-72 a 30 secondi dal temrine, mentre Lardo impone il time out per l’assalto finale. Al rientro Legion prova l’assolo, spara sul ferro, ma Meini ha il guizzo a rimbalzo per servire a Bray il controsorpasso granata sul 73-72 a 14? dalla fine. Zanchi chiama il time out per impostare la rimessa finale, culminata con 5° fallo di Bray che manda Sant Ross in lunetta a 7 secondi dalla fine. 2/2 per lui e ultimo assalto locale che parte da Legion, che agguanta la rimessa, galoppa fino al centro area, scarica alla sua sinistra a Baldassare, che con un piede sulla linea da tre, realizza il canestro della vittoria che regala un sorriso amaro al pubblico locale sul definitivo 75-74 finale.

Fotogallery a cura di Valentina Daniele

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy