Pistoia, la festa può iniziare. Brescia sconfitta, è serie A!

Pistoia, la festa può iniziare. Brescia sconfitta, è serie A!

Commenta per primo!

Alla fine la legge del PalaCarrara non fa sconti a nessuno e una grandissima Brescia è costretta a inchinarsi alla formazione di coach Moretti, che vince e sale meritatamente in Serie A confermando la leadership che le aveva permesso di vincere la stagione regolare. Non è stato però un successo agevole perché Brescia, dopo il solito inizio soft, ha incominciato a giocare e alzare i ritmi tanto che il 15-6 e il 21-10 iniziali, all’intervallo scendevano a quel meno cinque (27-22) che riapriva completamente i giochi. Nel terzo periodo la musica cambiava, perché gli ospiti sospinti da Brkic trovavano immediatamente il sorpasso che dava il via al continuo botta e risposta fatto di sorpassi e controsorpassi che segnavano l’equilibrio fino al 30°, con le due squadre ancora appaiate (41-41). Gli ultimi dieci minuti però non hanno lasciato scampo alla squadra di coach Martelossi, con Cortese che apriva il parziale in cui mettevano il proprio nome anche Toppo e il solito Graves, sfruttando al meglio anche l’antisportivo Barlos. Il game set and match lo firmava Meini a poco meno di due minuti dalla fine, costringendo Brescia alla resa. Per Pistoia finisce una stagione incredibile, che spalanca le porte al paradiso della Serie A, a 14 anni dall’ultima annata in massima serie: allora si trattava dell’Olimpia Basket targata Mabo, che poi retrocedendo vendette il titolo a Fabriano. Oggi è una storia diversa. Tutta un’altra storia.

Primo quarto. Inizio contratto da parte di entrambe le squadre che sentono il peso della posta in palio. Hicks apre quasi tre minuti, parte il minibreak di Pistoia. Fajardo rube e segna in contropiede (4-0). Segue un minuto di coas con palle perse e recuperate senza che nessuno dei due team riesca a concretizzare. Galanda smuove il punteggio con un uno su due dalla lunetta (5-2 dopo 5). L’agonismo la fa da padrone, poca lucidità al tiro. Toppo rimedia all’errore di Fajardo dalla distanza, Brkic fa solo uno su due dalla lunetta (3-7). Pistoia cerca con insistenza l’allungo, Brescia fatica a trovare soluzioni felici. Graves fa esplodere PalaCarrara con una tripla, Brkic risponde da sotto con un’azione personale, Cortese in penetrazione riporta a +8 la GTG (12-5) a due minuti dal termine. Si rientra dal timeout con Brescia che lascia scadere malamente i 24, Graves la castiga dopo l’ennesimo rimbalzo offensivo dei biancorossi (14-5) Giddens e Toppo uno su due in fotocopia, il distacco non varia. Brescia rimbalza contro la difesa biancorossi anche nell’ultimo possesso, sul ribaltamento di fronte Hicks non trova il canestro da due (15-6).

Secondo periodo. Per tentare di raddrizzare subito la partita Martellossi butta dentro anche Jenkins, con vistosa fasciatura alla mano annessa. La ripresa è però ancora di marca pistoiese, i canestri di Graves, Toppo e Hicks diluiti in due minuti regalano allungo e massimo vantaggio ai padroni di casa (21-6). Quando gli ospiti sembrano sul punto di affondare la Leonessa torna a ruggire. Barlos apre il break che fa risorgere la Centrale. Pistoia sembra tornare vittima dei fantasmi del San Filippo, perde la via del canestro per tre lunghi minuti, dove i ragazzi di Martellosi ricuciono lo strappo. Dopo la schiacciata volante di Cuccarolo ed i liberi di Fernandez, Meini e Fajardo rendono prezioso ossigeno a Pistoia (25-20 -2′ dall’intervallo). Nel finale due liberi di Barlos chiudono il parziale devastante di Brescia (4-16), Fajardo sull’altro fronte rende meno amaro il finale con un canestro da sotto. (27-22)

Terzo periodo. La bomba di Giddens in apertura da morale agli ospiti, Brkic firma il sorpasso con un altro siluro pochi secondi dopo (28-27). Graves risponde dall’arco (30-28). Le squadre tornano a sbagliare in attacco, Fajardo fa saltare il PalaCarrara, Jenkins risponde da tre, ma è un altro siluro di Graves a tenere la Leonessa a distanza (35-31). La partita non si accende punteggio bassissimo e percentuali scarse. Un canestro di Hicks e un libero di Graves danno speranza alla GTG (38-34), ma sono cinque punti filati di Fernandez a ribaltare il punteggio. Brescia ci crede e si esalta, stoppata di Brkic su Toppo, dall’altra parte fallo e canestro di Cuccarolo (38-41), che però sbaglia il libero aggiuntivo. Saccaggi si inventa la tripla del pareggio, Graves non sfrutta la palla recuperata e fallisce entrambi i liberi guadagnati (41-41). Pistoia non raccoglie quanto semina, Saccaggi fallisce ancora dalla lunetta (3/10 ai liberi), Giddens regala la rimessa a Pistoia che sbaglia da sotto con Toppo. Il terzo periodo si chiude in parità (41-41) la stagione si deciderà negli ultimi dieci minuti.

Quarto periodo. Saccaggi smuove la retina da tiro libero, Cortese infiamma il palazzatto con una bomba (45-41). Brescia fatica in avanti , Pistoia non riesce però ad allungare in maniera daecisiva sbagliando troppo dalla linea del tiro libero. Brkic suona la sveglia da sotto,Barlos prova ad imitarlo ma è ingenuo a causare l’antisportivo su Pistoia lanciata in contropiede. Galanda segna entrambe i liberi ma la GTG non approfitta del possesso extra (52-45 -4′). La difesa forte di Pistoia regge la voglia di riscossa di Brescia. Graves guadagna un altro fallo in contropiede e porta i suoi a +8. Pistoia costruisce la sua fortuna in difesa , ancora un tiro macchinoso di Barlos e Toppo può appoggiare il +10 (55-45). Al rientro dal time out chiesto da Martellossi per spezzare l’inerzia toscana, Meini incappa ancora in un errore dalla linea della carità(56-45), Loschi lo imita sull’altro fronte. Ultimi due minuti, Meini si inventa la penetrazione del più dodici (58-46), Brescia e i suoi tifosi accusano il colpo. A niente servono i time out di Martellossi, Meini, risolutivo nel finale segna ancora un libero. Il PalaCarrara sente l’A1 e continua a spingere i suoi. Brkic zero su due dalla lunetta, Brescia ha mollato. Pistoia chiude in bellezza, tra le grida di gioia dei suoi straordinari tifosi.

Mvp Basketinside.com: Graves

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA – CENTRALE DEL LATTE BRESCIA 60-47 (PARZIALI: 15-6; 27-22; 41-41)

PISTOIA: Graves 17, Galanda 3, Hicks 6, Toppo 9, Meini 8, Grillini ne, Fajardo 8, Borra ne, Rullo, Chetoni ne, Saccaggi 4, Cortese 6. All. Moretti

BRESCIA: Brkic 9, Loschi 1, Stojkov, Fernandez 9, Giddens 4, Scanzi, Lombardi ne, Barlos 9, Cuccarolo 8, Dalovic ne, Jenkins 7, Vinati ne. All. Martelossi

 

Fotogallery a cura di Claudio Brenna

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy