Pistoia torna alla vittoria, Jesi staccata già dopo 20′

Pistoia torna alla vittoria, Jesi staccata già dopo 20′

Commenta per primo!

Pistoia ritrova il sorriso dopo le due sconfitte che le avevano fatto perdere il primato solitario. Tutto facile contro una Fileni senza particolari motivazioni, pur avendo ancora una flebile speranza playoff. L’equilibrio resiste solo nella prima frazione, poi i ragazzi di Moretti serrano i ranghi in difesa e trovano l’allungo decisivo. Con Hoover sorvegliato speciale, Jesi si aggrappa a Maggioli (33) e Griffin (13), ma non basterà contro una GTG sempre avanti nel punteggio e che alla fine manderà cinque giocatori in doppia cifra.

Palla a due. Apre Cortese con una bomba, Griffin risponde con la sua specialità, la schiacciata. Inizio equilibrato, Jesi fa subito capire di preferire la palla sotto per Maggioli o Griffin, Pistoia cerca soluzioni eterogenee grazie alla circolazione di palla. Il gioco da tre punti di Graves evidenzia il primo strappo del match (11-5 dopo 5′), Maggioli prova a tenere i suoi in scia segnando con tre punti consecutivi (11-8). La vena offensiva marchigiana non appare molto viva, gli ospiti bruciano tre possessi consecutivi, Pistoia non si fa pregare e piazza il break (6-0). La seconda schiacciata di Griffin risveglia gli arancioni di Pecchia che creano il controbreak tornando sotto (17-14). Nel finale Graves e Rullo trovano canestri importanti che consentono a Pistoia di mantenere il vantaggio (21-17)

Secondo periodo.Jesi prova il pressing alto per rallentare la manovra biancorossa ma Borra e Hicks finalizzano al meglio l’aggiramento dei raddoppi ospiti. La risposta è affida ai soliti Griffin e Maggioli (25-21). Pistoia decide che è il momento di cambiare marcia, controlla i due terminali offensivi arancioni, e martella il canestro avversario. Cortese e Hicks (rubata e schiacciata) lanciano l’allungo a metà del tempino (33-24). Sanders e Maggioli ci mettono una pezza ma Pistoia con tre siluri dalla distanza consecutivi, garantiscono a Pistoia un finale di tempino tranquillo (44-30). Tre liberi su quattro e il tap in di Galanda allo scadere, chiudono lo scatto pistoiese (14-6), e mandano le squadre al riposo sul 49-30

Terzo periodo. Jesi dimostra subito di voler rientrare, i punti di Sanders e Santiangeli sono il frutto della determinazione dei ragazzi di Pecchia. Il break marchigiano assottiglia il vantaggio pistoiese (52-38) La GTG è rientrata spenta dall’intervallo lungo, i ragazzi di Moretti mettono solo sette punti in sei minuti. Galanda suona la carica svegliando i suoi e lanciando il break (6-0) che riporta i toscani in acque tranquille (60-42). Il gioco da tre punti di Maggioli rende animo alla spinta offensiva ospite ma Pistoia ha ritrovato smalto, concretezza e rimbalzi, che privano la Fileni di quelle seconde opportunità che l’avevano riportata vicina. Nel finale di tempo grazie a Hicks e Borra i padroni di casa raggiungono il massimo vantaggio (+20 , 70-50), ma con due lunghi (Borra e Toppo) gravati da quattro falli.

Quarto periodo Gioco da tre punti di Zanelli e due liberi di Santiangeli (5-0), Jesi ha poco da perdere e cerca di giocarsi il tutto per tutto (70-55). Pistoia affretta le conclusioni, al terzo attacco Rullo trova la tripla del +18 mentre Jesi perde palloni e la calma (tecnico a Hoover per proteste). La GTG vola a +22 grazie al possesso extra (77-55). Dall’altra parte Griffin non finalizza un gioco da tre punti ma subito dopo costringe al quinto Borra. La GTG può comunque continuare a gestire, visto che Jesi abbandona lentamente le speranze di rimonta. Maggioli non si arrende nonostante la partita sembri già decisa. Il capintano della Fileni segna da ogni zona, ma sull’altra sponda del campo Pistoia trova canestri facili con Graves e Saccaggi (88-67). Si finirà con tre ragazzi in campo tra le fila biancorosse, l’eterno Maggioli che continua a segnare imperterrito e un risultato che ha rispecchiato i pronostici della vigilia (92-72).

Intanto, benché sia tutto da confermare, si sono susseguiti diversi indizi sull’innesto che Patron Maltinti potrebbe assicurare alla GTG in vista della corsa playoff. In sala stampa del resto sono gli stessi coach, in particolare Andrea Pecchia, a insistere sull’imminente tesseramento di un giocatore da parte dei bianco-rossi. Moretti non smentisce del tutto, tra le righe, ed è quasi certo che entro 24-48 sarà della brigata Diego Fajardo: 37enne, con tantissima esperienza, Ala/Centro , la sua lista di esperienze italiane è lunga due braccia (l’ultima a Varese, fino alla scorsa estate). Ultime segnalazioni nel campionato iraniano con la maglia dell’Hamyari Zanjan, con cui però ha disputato una sola partita, il 24 gennaio scorso (13 punti e 18 rimbalzi). Al pregresso, invece, bastano le tante piazze che hanno ospitato l’iberico nel Bel Paese: ininterrottamente dal ’98 al 2007 (Biella, Imola, Cantù, Verona, Roseto, Reggio Calabria, Milano, Scafati), quindi il ritorno nel 2009 (Virtus Bologna quindi due anni a Varese), dopo un rientro a casa con la maglia di Murcia. Un acquisto di grande spessore, e sostanza. In tutti i sensi. 

GTG Pistoia – Fileni Jesi: 92-72 (21-17, 28-13, 21-20, 22-22)

GTG Pistoia: Meini 3, Saccaggi 4, Cortese 11, Toppo 12, Borra 6, Galanda 13, Rullo 7, Graves 18, Grillini, Hicks 16, Caroli 2. All. Moretti

Fileni Jesi: Colonnelli, Maggioli 33, Hoover, Valentini, Gaspardo 2, Zanelli 5, Griffin 13, Saders 9, Santiangeli 10, Dolic. All. Pecchia

Fotogallery a cura di Marta Colombo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy