QF G3 – Treviso è irreale, non basta una super NPC

QF G3 – Treviso è irreale, non basta una super NPC

Prova straordinaria dei ragazzi di coach Menetti, che sbancano il PalaSojourner,85-90, con un prestazione perfetta. Spiccano i 19 di Burnett e i 12 di Uglietti. Non bastano a Rieti i 18 di Jones e i 15 di Jackson. Sotto lente d’ingrandimento anche un paio di decisioni arbitrali.

di Gianmarco Imperatori

STARTING FIVE:

ZEUS:
Jackson, Tomasini, Toscano, Jones, Vildera.                 Allenatore: Rossi
DE LONGHI:
Imbrò, Burnett, Alviti, Severini, Tessitori.            Allenatore: Menetti

PRIMO QUARTO- Treviso vuole chiudere la serie, Rieti vuole tenere vivi i propri sogni: si prospetta una grande partita tra Zeus e De Longhi.
La NPC parte subito 5-2 con la tripla di Jackson, ma poi spreca diversi attacchi per aumentare il proprio vantaggio. Dall’altra parte i veneti si affidano, come spesso  è successo in gara 1 e 2, al post basso di Tessitori che però non trova mai il fondo della retina. 
E’ Alviti a scuotere i suoi con un gioco da 4 punti(5-6). Rieti trova buone trame offensive, ed è tenuta a galla da Toscano e Jackson che siglano i primi 9 punti della NPC.
A metà della frazione c’è un episodio chiave: due falli, un blocco irregolare ed un tecnico, ai danni di Jones, nel giro di 15’’ costringono Rossi subito a tirare fuori il suo giocatore più importante.
Nelle file di Treviso si rivede anche Logan, assente per noie muscolari nelle prime 2 gare in terra veneta.
Nella seconda metà del quarto le due squadre restano appaiate con nessuna delle due che riesce mai a piazzare un break importante e spostare l’inerzia dalla propria parte. Tomasini si mette in partita, Alviti continua a trascinare i suoi. La prima frazione si chiude 19-18.
SECONDO QUARTO-
Zeus e De Longhi iniziano la seconda frazione con quintetti tutti italiani. La NPC non sembra soffrire l’assenza di Jones, e con una grande tripla di Carenza si riporta in vantaggio di 2 lunghezze(25-23) costringendo Menetti a spendere il primo timeout di serata dopo 1’ e 30’’ di secondo quarto.
Il minuto di “chiacchierata” tra Menetti e i suoi non sembra aver dato frutti in casa Treviso, tanto che Jackson dalla media porta sul +4(27-23) i laziali.
La De Longhi non ci sta, e nonostante Rieti trovi 2 volte il canestro con Toscano impatta a quota 31 grazie a 5 punti di Burnett e 3 di Imbrò.
Rossi prova a scuotere i suoi dopo un canestro ancora di Burnett(31-33) con un timeout a 5’ dall’intervallo lungo.
La NPC sembra abbia persa la bussola in attacco: Jackson e compagni faticano a creare dei tiri ad alta percentuale, la De Longhi ringrazia e vola sul +9(33-42) costringendo Rossi ad un nuovo timeout.
Negli ultimi 3’ Rieti riesce a tornare sul a tornare sul -5(41-46) e a mettere in forte difficoltà Treviso ma 2 fischi inventati, uno ai danni di Toscano e uno ai danni di Tomasini, mandano 4 volte in lunetta la De Longhi.
Le due squadre vanno all’intervallo lungo sul 41-50.
TERZO QUARTO-
Tutte e due le squadre tornano in campo  trovando con regolarità il canestro, e dopo 1’ e 30’’ di gioco il risultato è 46-55. Ogni volta che la NPC torna sotto la doppia cifra di distacco, una grande giocata dei veneti la riaffonda. Stavolta è Imbrò da 8 metri a trovare il fondo della retina e a riportare Rieti a -12(48-58).
Brutte notizie per Menetti per il quarto fallo dello stesso Imbrò e l’infortunio di Tessitori che è costretto a chiedere il cambio. Treviso continua a giocare il suo (bel) basket ma la NPC non molla , e con il 2+1 di VIldera si riporta sul -9(51-60).
Nonostante una De Longhi da percentuali irreali(58% dal campo e 52% da 3) e una Zeus da percentuali pessime dalla linea della carità(58%) la partita è ancora tutta da giocare. Le due squadre vanno all’ultimo riposo sul 58-68.
QUARTO QUARTO- La Zeus si riporta sul -8 in apertura con 2 liberi di Jackson, ma 5 punti in fila di Uglietti la rispediscono sul -13(60-73) e costringe Rossi al timeout dopo appena 1 minuto di gioco.
A 6’ dalla fine del match c’è probabilmente il momento dello strappo definitivo della De Longhi: Rieti difende ed è sotto di 11,ma dopo un’ ottima difesa amrantoceleste c’è  un fischio dubbio su azione di tiro da 3 di Burnett( E’ il numero 2 in maglia blu ad allargare la gamba) e un tecnico a Carenza ancora più discutibile. Burnett fa 3/4 e sull’azione successiva Toscano segna da 2(67-79).
Nell’attacco successivo della De Longhi un flopping assurdo a Toscano regala il loro al solito Burnett e costringe il numero 7 reatino ad uscire per falli.
Dopo il libero, sul possesso successivo, c’è anche la tripla di Uglietti che porta Treviso sul +17(67-84) a 5’ dalla sirena lunga.
La NPC prova comunque a non arrendersi e a 3’ dalla fine è sotto di 9(77-86). Rieti confeziona quasi  il miracolo con un paio di difese straordinarie e a 37’’ dal termine ha la palla in mano ed è sotto di 5(85-90). Jackson sbaglia il tiro, non trovando neanche il ferro. Negli ultimi 25’’ la NPC non spende nemmeno il fallo e la partita si chiude 85-90.
Treviso chiude la serie 3-0.

PARZIALI:

TABELLINI: 19-18;41-50;58-68;85-90

RIETI: Annibaldi, Berrettoni, Jackson 15, Tomasini 7, Casini , Toscano 16, Vildera 12, Conti, Jones 18, Carenza 8, Nikolic, Bonacini 4
TREVISO:
Tessitori 8,  Logan 5, Burnett 19, Sarto , Alviti 13, Saladini, Piccin, Barbante, Imbrò 16, Chillo 7, Uglietti 12, Severini 8

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy