Siena e il suo orgoglio: vittoria in rimonta contro Casale

Siena e il suo orgoglio: vittoria in rimonta contro Casale

Nella giornata dell’orgoglio biancoverde, la squadra di Griccioli vince con una sorprendente rimonta contro una Casale un po’ distratta nel finale.

Commenta per primo!

 

Nella giornata dell’orgoglio biancoverde, la squadra di Griccioli vince con una sorprendente rimonta contro una Casale un po’ distratta nel finale.

PRIMO QUARTO

Siena in campo con Saccaggi, Harrell, Tavernari, Pichi, Myers. Casale risponde con Tomassini, Emegano, Natali, Martinoni, Tolbert. Squadre lente e impacciate all’inizio. Tutti un po’ distratti come un alunno alla quinta ora. Griccioli e Ramondino alzano già il volume della voce. Si segna col contagocce, e dopo 5’ abbondanti e un misero 4 a 4 è già il tempo del primo time out. Saccaggi fa capire che le urla del suo coach servono e segna 7 dei primi 10 punti di Siena: 11 a 6. Natali risponde, ma il play mensanino è rovente e dalla lunga insacca che è un piacere. Salgono le percentuali, e finalmente si gioca: anche Tomassini e Tavernari timbrano il cartellino, mentre Harrell, quando accelera, fa paura. Blizzard d’esperienza sulla sirena, e alla prima pausa siamo 22 a 16.

SECONDO QUARTO

Abbiamo capito: gli inizi in questo match sono un problema. Ancora distrazione, palle parse, zero canestri. Ancora time out. Casale passa a zona, ma soprattutto è Tolbert a entrare in ritmo, anche se la tecnica ai liberi è rivedibile. Di Bella va col classico tiro in elevazione da tre, ricucendo lo strappo sul 24 a 23. Ma la sostanza non cambia: si segna con la stessa frequenza con cui piove nel Sahara. Casale raccoglie i primi, preziosi punti di Emegano e va in vantaggio, ma Cappelletti la tiene lì: 30 a 33. L’antisportivo a Harrell fa indispettire Griccioli (per usare un eufemismo) e frutta molto alla Novipiù, che chiude in vantaggio il primo tempo 33 a 38.

TERZO QUARTO

Ripartenza lenta, as usual stasera. Bucarelli però ha buona lena, soprattutto difensiva, e fa fare il terzo e quarto fallo a Emegano, costretto prematuramente al pino. Siena prova a sprintare, ma Blizzard è chirurgico dall’arco: 39 a 43. Martinoni, faccia da eterno bambino ma esperienza da vendere, fa valere i centimetri e dà il massimo vantaggio a Casale (39 a 47). Griccioli, con un time out, prova a suggerire la strada ai suoi ragazzi, purtroppo con poco effetto; continua la “sagra della palla persa” e gli ospiti provano a scappare, dimostrando un’ottima attitudine difensiva (44 a 53). Siena prova a rimanere agganciata con i suoi due Usa; la recuperata più libero di Bucarelli nel finale fissa il punteggio sul 51 a 57.

QUARTO QUARTO

Cappelletti comincia in quarta, ma sbaglia il libero dopo al canestro; Casale si affida ancora a Tolbert. La Mens Sana però continua a commettere troppi errori banali, e gli ospiti tengono botta. Il pubblico, vestito con le magliette col numero 8 (come gli scudetti che la gente di Siena si sente cucita addosso) si fa sentire, prova a spingere. A complicare il tutto però arriva il secondo, fiscale antisportivo a Harrell, che viene così espulso nel momento decisivo del match. La Novipiù ne approfitta subito, riacciuffando una buona dote di punti di distacco: 55 a 63. Siena ci prova, ma in maniera troppo disordinata, mentre Casale si affida agli 1vs1 di Emegano. Negli ultimi due minuti però succede di tuto: Siena resiste eroicamente e trova con Myers e Cappelletti il carattere di tornare a -2, grazie ad alcune zingarate del suo giovane playamaker: 65 a 67. Casale ora è un po’ in bambola e perde una palla banale; Cappelletti, che ha preso la partita in mano, pareggia con due liberi. Nell’azione conseguente Casale sbaglia con Blizzard, Myers va su con una potenza erculea e segna il +2. Cinque secondi dalla fine: time out Casale. La rimessa è ottima, ma Natali sbaglia la bomba della vittoria.

LA SALA STAMPA (A cura di Francesco Conti)

Coach Marco Ramondino “Complimenti a Siena per la vittoria, hanno saputo trovare risorse alternative anche quando noi abbiamo coperto al massimo sia Harrell che Myers. Però hanno giocato con aggressività, cosa che a noi ci manca, hanno fatto falli buoni che hanno spezzato il ritmo. A noi è mancata la lucidità nel finale, abbiamo spremuto tanto Natali e Di Bella. Peccato per il finale, eravamo sopra ma ci è mancato quello sprint decisivo”.

Coach Giulio Griccioli “I complimenti ce li prendiamo tutti, i miei hanno giocato contro mille difficoltà, Casale ha messo tantissima intensità difensiva, però noi avevamo il doppio di intensità di loro. Abbiamo giocato il quarto quarto con un quintetto piccolo, cercando di occupare il perimetro. Siamo giovani e lo abbiamo visto, facciamo fesserie ma anche grandissime cose. Cappelletti aveva voglia di dimostrare a tutti il suo valore e lo ha ben fatto. Bisogna vivere con serenità le ‘cavolate’ che facciamo, sono veramente felice perché abbiamo vinto contro una squadra veramente forte, lasciando stare le tre sconfitte consecutive. Sono veramente soddisfatto perché è stata una grandissima prova di squadra”.
Alessandro Cappelletti ” Partita molto complicata, ci aspettavamo una Casale molto battagliera, ma come ho detto pochi giorni fa, la squadra ha capito cosa significa indossare questa maglia. Abbiamo incontrato difficoltà contro la loro difesa, però sono stato folle, 16 punti nel mio palazzo è qualcosa di fantastico, sono entrato in campo molto impacciato però dopo i miei compagni mi hanno aiutato e ho ingranato la marcia”.

MENS SANA BASKET 1871 – NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO 69-67 (22-16, 33-38, 51-57)

MENS SANA BASKET 1871: Masciarelli ne, Harrell 11, Vildera, Cappelletti 16, Ceccarelli ne, Saccaggi 14, Bucarelli 7, Pichi, Myers 17, Tavernari 3. All. Griccioli

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Tolbert 10, Tomassini 3, Natali 10, Blizzard 12, Di Bella 9, Martinoni 8, Emenegano 12, Severini 2, Ruiu ne, Bellan. All. Ramondino

Fotogallery a cura di Gianluca Romani

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy