Renzi torna a dominare, Trapani doma l’Assigeco

Renzi torna a dominare, Trapani doma l’Assigeco

Commenta per primo!

Prestazione impeccabile della Pallacanestro Trapani, che nella 7 giornata del campionato di A2 travolge nel turno infrasettimanale Casalpusterlengo per 99-74. Gara mai in discussione per i granata, che mollano gli ormeggi con una netta superiorità tecnica e fisica lasciando solo le briciole ai lombardi,capaci di un breve sussulto a fine terzo quarto, prima del crollo finale. Per Trapani ennesima vittoria casalinga da bissare adesso domenica ospitando Reggio Calabria.

Pallacanestro Trapani – Assigeco Casalpusterlengo 99-74 (32-22, 52-39, 71-59)

Pallacanestro Trapani: Mays 15, Renzi 25, Tommasini 14,Gloria, Chessa 11 , Molteni 1, Ganeto 9 Viglianisi 8 , Filloy 8, Griffin 10

Assigeco Casalpusterlengo: Chiumenti 8, Poletti 12, Fultz 2, Vencato 10, Sandri 12, Bordato, Donzelli 1, Rossato 2, Austin 6 , Jackson 21

Inizio scoppiettante,alti ritmi e belle giocate con Renzi e Poletti subito presenti sotto canestro. Anche dalla distanza la mano è subito calda da entrambi i fronti, con Tommasini / Mays, (5/6 nel primo quarto da 3), da un lato e Sandri /Fultz dall’altro. Dopo 5 minuti Trapani è avanti 16-12. Poi si accende Ganeto lavorando bene su entrambi i fronti, trovando fluidità sul finire del quarto per tentare l’allungo e raggiungere anche il +8 (25-17) a due minuti dalla prima sirena. Gli ospiti non sfondano, provano a tenersi in scia dalla distanza, ma è ancora l’ottimo Ganeto a firmare il+10 che chiude il primo quarto a favore dei granata per 32-22.

A cavallo dei due quarti coach Ducarello attinge alla sua panchina, con gli innesti di Chessa e Viglianisi che tengono bene in difesa, lasciando al solito Renzi la propensione offensiva. È un suo 4-0 a portare Trapani sul 36-23 al 13? minuto di gara. Casalpusterlengo cala vistosamente, Fultz e Jackson bagnano le loro polveri, con 1 solo punto in 5 minuti, costringendo coach Finelli all’inevitabile time out alla ricerca di una scossa sul 42-27 granata. Scossa che non arriva e Trapani, nonostante un Griffin molto dedito al fallo, si tiene stretta la classe sopraffina di Renzi e Meys, che tengono spalancata la forbice anche a fine primo tempo, rientrando tutti negli spogliatoi sul punteggio di 52-39.

Anche il terzo periodo inizia come i precedenti due: con un canestro di Renzi, che stavolta firma anche la sua prima tripla di serata.Chiumenti e Jackson provano qualche sortita offensiva, e quando Trapani tira il fiato, Casalpusterlengo torna a – 8 al 25? minuto sul 57-49. I ritmi calano leggermente e sale la percentuale degli errori, sopratutto in casa Trapani, che scende anche a +6 sul 62-56 a meno di 3 minuti dalla terza sirena. Ci pensa però l’accoppiata Renzi/Mays a rimettere le cose a loro post bissando il gap fino al +12 (71-59) sulla sirena finale, in cui una tripla di Vencato allo scadere da metà campo evita anche il -15, che finisce solo per essere rimandato.

Trapani pigia subito sull’acceleratore in avvio di ultimo periodo e affonda con Tommasini, Chessa e Filloy, piazzando la spallata decisiva ai lombardi, sempre più privi di forza e inventiva. Trapani sfonda il muro dei 20 punti di margine al 33’sull’ 87-65, lasciando inermi Poletti e compagni e calando di fatto il sipario sul match. 91-70 il rassicurante punteggio per Trapani a meno di 3 minuti dalla fine, che si permette il lusso di un paio di giocate NBA dal suo duo stelle e strisce. Il Palaconad va in delirio, e la partita si consegna alla storia con il punteggio finale di 99-74.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy