Rieti paga nella ripresa, Trapani vince ispirata da un sontuoso Griffin

Rieti paga nella ripresa, Trapani vince ispirata da un sontuoso Griffin

Commenta per primo!

NPC RIETI – LIGHTHOUSE TRAPANI 59-81

Rieti: Buckles 6, Mortellaro 10, Benedusi 9, Parente 12, Pepper 15, Della Rosa 1, Feliciangeli 2. All. Nunzi.

Trapani: Mays 6, Renzi 12, Tommasini 18, Ganeto 2, Griffin 22, Chessa 11, Viglianisi 4, Filloy 6. All. Ducarello.

Partita che si prevede di alto livello e intensità quella che va in scena al PalaSojourner tra la NPC Rieti e la Lighthouse Trapani valevole per la 13ma giornata  del campionato di A2 girone Ovest. Rieti per continuare l’asta corsa nelle posizioni alte di classifica, Trapani per abbattere il tabù delle trasferte , che finora hanno visto sempre sconfitta la squadra di coach Ducarello. Per la NPC solito quintetto con Parente, Benedusi, Pepper, Buckles e Mortellaro, Trapani risponde con Tommasini, Mays, Ganeto, Griffin e Renzi. È’ Mortellaro ad aprire le marcature dopo un rimbalzo in attacco.  Trapani sbaglia molto e Rieti ne approfitta per andare sul 6-0 grazie a Benedusi e Pepper. Renzi sblocca il tabellino siciliano dopo 3′, poi Tommasini segna dall’arco, Trapani ha anche la palla del sorpasso in contropiede ma Griffin sfonda. Molti errori da entrambe le parti, non si segna per 2’30” poi Benedusi sblocca Rieti, risponde Mays con la tripla del pareggio sul 8-8, ma la risposta dei reatini e’ immediata con Parente e Pepper che centrano il canestro dal 6,75 portando Rieti sul 14-8. Nel finale spazio alle seconde  linee, da una parte Feliciangeli Della Rosa e Longobardi, dall’altra Chessa, Viglianisi e Filloy, il 1° quarto termina con la tripla fallita da Benedusi sul 16-12 per la NPC Rieti, punteggio basso e molti errori per entrambe le squadre.

Il secondo quarto si apre con il canestro in acrobazia di Longobardi, a cui risponde Renzi in tap-in, ed è ancora Renzi a schiacciare per il 18-16. Nel frattempo terzo fallo di Filloy e fallo tecnico alla panchina ospite, Pepper realizza il libero, poi Feliciangeli butta via la palla, Della Rosa serve un delizioso assist a Mortellaro che l’ italoamericano trasforma nel 24-16 per il massimo vantaggio Rieti. La partita si fa intensa, Griffin schiaccia e Della Rosa fa 1/2 dalla lunetta, mentre Longobardi lascia il campo per il rientro di Parente. Il canestro sputa fuori la tripla di Pepper e Tommasini accorcia le distanze , 25-22 Rieti a 4′ dall’intervallo lungo. Break aperto per Trapani che pareggia a quota 25, poi Mortellaro col semi gancio ferma l’emorragia reatina e riporta i padroni di casa in vantaggio ma per poco: la tripla di uno scatenato Tommasini da il primo vantaggio del match agli ospiti, che allungano con Renzi sul 27-30. Gli ultimi 30″ sono di marca reatina: Buckles schiaccia poi Pepper ruba palla e vola in contropiede per appoggiare il pallone del sorpasso, all’intervallo Rieti conduce 31-30. Per Rieti 8 punti per Pepper e un ottimo Mortellaro, per gli ospiti sugli scudi Renzi e Tommasini con 10 punti a testa.

Di Trapani la prima palla del 3° quarto con Ganeto che la perde, poi Mortellaro stoppa Renzi e serve l’assist a Buckles che poi commette il terzo personale per fermare Tommasini. Mortellaro difende bene su Renzi e Parente in sospensione firma il 35-31 Rieti, una spettacolare giocata in post basso di Buckles firma il 39-33, ma Trapani risponde con Mays che si sblocca dall’arco dopo una netta infrazione di passi di Ganeto non rilevata dagli arbitri. Griffin schiaccia per il -1 Trapani, ma Rieti risponde subito con Buckles e Pepper e a 4′ dal termine del terzo quarto i padroni di casa conducono 44-40. Un rigenerato Mays dall’arco firma il -1, ma Benedusi ricaccia indietro il tentativo ospite. A 2′ dal termine Trapani trova un eccellente parziale di 9-0, con Griffin canestro più’ libero e le triple di Filloy e Chessa portando gli ospiti al loro massimo vantaggio (52-46), con Filloy che a fil di sirena realizza per il vantaggio Trapani 54-46 con cui finisce il terzo quarto. Un parziale di 11-0 devastante per la squadra reatina, che trascinata dai tifosi dovrà tentare il recupero nell’ ultimo quarto.

Pepper prova a fermare il break siciliano , ma un preciso Chessa e Tommasini allungano per il 48-59 ospite. Timeout immediato per coach Nunzi, con la partita che sembra scivolare via di mano ai  reatini che vanno totalmente nel pallone, con Trapani che senza strafare vola agevolmente sul 48-64. Parente realizza dall’arco ma è un fuoco di paglia, Rieti sbaglia di tutto e Trapani controlla agevolmente anche senza il Mays devastante di domenica scorsa, ma spinta da un ottimo Griffin. Il finale è garbage time purob con Trapani che va sul 74-54  a 2′ dal termine grazie alla tripla di Griffin. La partita termina sul punteggio di 59-81, meritata vittoria di Trapani mentre i primi, isolati fischi, di questo campionato, si sono cominciati a sentire per una NPC Rieti che ha comunque tenuto testa ai forti rivali per 29′, cedendo poi al break ospite che non ha più mollato la presa trascinata da uno stratosferico Griffin, Rieti ha pagato una panchina certo non all’altezza di quella siciliana e l’imprecisione al tiro che ne ha condizionato il match. Alla fine però applausi e cori dalla parte più calda del tifo reatino,non bisogna dimenticare che la squadra reatina ha l’ obiettivo dichiarato della salvezza, mentre sono ben altri gli obiettivi di Trapani.

Fotogallery a cura di Giuliano Domeniconi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy