Rimini vince il derby con Imola. Aget alla sesta sconfitta interna consecutiva

Rimini vince il derby con Imola. Aget alla sesta sconfitta interna consecutiva

 

FAENZA L’Aget non riesce più a vincere in casa. Il Pala Mokador continua ad essere stregato per la squadra di Lasi che nel derby deve arrendersi all’Immobiliare Spiga Rimini per 70-80. Miglior giocatore del match Dusan Vukcevic che trascina la squadra di Caja al successo, importanti anche Lollis e Filloy che centrano il bersaglio sugli scarichi. Dalla panchina risultato decisivi Gurini e Piazza. I padroni di casa giocano peggio del solito, si salvano in pochi ma guardando i numeri limitano i danni solo Whiting, Bruttini, Masoni e Prato.

QUINTETTI Nessuna sorpresa negli starting five con Lasi che opta per Masoni in regia, Whiting e Prato sono gli esterni mentre sotto canestro troviamo Ringstrom e Bruttini. Caja risponde con Tomassini in regia, Roderick e Vukcevic come sterni mentre sotto canestro Filloy affianca Lollis.

PRIMO QUARTO Un canestro di Roderick e un tripla di Vukcevic aprono il primo minuto di gioco del derby della Romagna con Rimini avanti subito sullo 0-5. Lasi è costretto al time out dopo 3’ con Lollis e Vukcevic che hanno portato i Crabs avanti sul 2-11. La zona ordinata dal coach dell’Aget porta i suoi frutti con gli ospiti che non segnano, ma Imola non va oltre due liberi di Masoni per il 4-11 dopo 6’ di gioco. Quattro tiri liberi e una bomba di Ringstrom consentono all’Andrea Costa di accorciare sul 11-13 con le distanze che rimangono invariate alla prima sirena dopo la bomba del sorpasso fallita da Whtiting.

SECONDO QUARTO Prato e Masoni confezionano il sorpasso sul 20-18 in avvio di secondo quarto, poi un gioco da tre punti di Bruttini regala il +4 ai padroni di casa sul 24-20. La squadra di Caja sorpassa sul 24-30 con un parziale di 0-10 firmato equamente da Vukcevic e Filloy. L’Aget riesce a rimanere in scia grazie ai canestri di Prato e Ongenaet, ma il troppo spazio concesso permette a Filloy di preservare il +6 all’intervallo lungo.

TERZO QUARTO Una tripla di Gurini e un canestri di Lollis riportano il vantaggio esterno in doppia cifra sul 34-45 dopo due giri di lancette nel terzo quarto. Un caparbio Bruttini prova a riportare sotto Imola che non riesce a fermare Lollis che quando riceve palla nell’area colorata non sbaglia. Due liberi di Whiting portano l’Andrea Costa a -6 sul 45-51 a 3’ dalla fine del quarto, ma Filloy risponde subito con un canestro da tre punti. Vukcevic ritrova il +10 a 1’ dalla fine del terzo quarto, Imola non sfrutta i liberi di Amici dopo un antisportivo di Filloy ma Prato e Moreno dimezzano lo svantaggio sul 52-57 all’ultimo mini intervallo.

ULTIMO QUARTO Dopo un libero di Amici, Rimini trova un parziale di 0-6 con Gurini e Piazza per il 53-63 dopo un minuto nell’ultimo quarto. Cinque punti dell’ex Piazza regalano il nuovo +10 alla squadra di Caja a 6’ dalla fine del match, con l’Aget che non ha la forza per ricucire tutto lo svantaggio accumulato. Gurini, Piazza e Roderick confezionano il +15 esterno in appena due giri di lancette e i giochi sembrano ormai fatti. Nel finale arrivano i canestri di Whiting e Roderick che servono solamente per fissare il 70-80 finale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy