Rimini vince il derby con Imola. Aget alla sesta sconfitta interna consecutiva

Rimini vince il derby con Imola. Aget alla sesta sconfitta interna consecutiva

di redazionebasketinside

 

FAENZA L’Aget non riesce più a vincere in casa. Il Pala Mokador continua ad essere stregato per la squadra di Lasi che nel derby deve arrendersi all’Immobiliare Spiga Rimini per 70-80. Miglior giocatore del match Dusan Vukcevic che trascina la squadra di Caja al successo, importanti anche Lollis e Filloy che centrano il bersaglio sugli scarichi. Dalla panchina risultato decisivi Gurini e Piazza. I padroni di casa giocano peggio del solito, si salvano in pochi ma guardando i numeri limitano i danni solo Whiting, Bruttini, Masoni e Prato.

QUINTETTI Nessuna sorpresa negli starting five con Lasi che opta per Masoni in regia, Whiting e Prato sono gli esterni mentre sotto canestro troviamo Ringstrom e Bruttini. Caja risponde con Tomassini in regia, Roderick e Vukcevic come sterni mentre sotto canestro Filloy affianca Lollis.

PRIMO QUARTO Un canestro di Roderick e un tripla di Vukcevic aprono il primo minuto di gioco del derby della Romagna con Rimini avanti subito sullo 0-5. Lasi è costretto al time out dopo 3’ con Lollis e Vukcevic che hanno portato i Crabs avanti sul 2-11. La zona ordinata dal coach dell’Aget porta i suoi frutti con gli ospiti che non segnano, ma Imola non va oltre due liberi di Masoni per il 4-11 dopo 6’ di gioco. Quattro tiri liberi e una bomba di Ringstrom consentono all’Andrea Costa di accorciare sul 11-13 con le distanze che rimangono invariate alla prima sirena dopo la bomba del sorpasso fallita da Whtiting.

SECONDO QUARTO Prato e Masoni confezionano il sorpasso sul 20-18 in avvio di secondo quarto, poi un gioco da tre punti di Bruttini regala il +4 ai padroni di casa sul 24-20. La squadra di Caja sorpassa sul 24-30 con un parziale di 0-10 firmato equamente da Vukcevic e Filloy. L’Aget riesce a rimanere in scia grazie ai canestri di Prato e Ongenaet, ma il troppo spazio concesso permette a Filloy di preservare il +6 all’intervallo lungo.

TERZO QUARTO Una tripla di Gurini e un canestri di Lollis riportano il vantaggio esterno in doppia cifra sul 34-45 dopo due giri di lancette nel terzo quarto. Un caparbio Bruttini prova a riportare sotto Imola che non riesce a fermare Lollis che quando riceve palla nell’area colorata non sbaglia. Due liberi di Whiting portano l’Andrea Costa a -6 sul 45-51 a 3’ dalla fine del quarto, ma Filloy risponde subito con un canestro da tre punti. Vukcevic ritrova il +10 a 1’ dalla fine del terzo quarto, Imola non sfrutta i liberi di Amici dopo un antisportivo di Filloy ma Prato e Moreno dimezzano lo svantaggio sul 52-57 all’ultimo mini intervallo.

ULTIMO QUARTO Dopo un libero di Amici, Rimini trova un parziale di 0-6 con Gurini e Piazza per il 53-63 dopo un minuto nell’ultimo quarto. Cinque punti dell’ex Piazza regalano il nuovo +10 alla squadra di Caja a 6’ dalla fine del match, con l’Aget che non ha la forza per ricucire tutto lo svantaggio accumulato. Gurini, Piazza e Roderick confezionano il +15 esterno in appena due giri di lancette e i giochi sembrano ormai fatti. Nel finale arrivano i canestri di Whiting e Roderick che servono solamente per fissare il 70-80 finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy