Roma si aggiudica il derby con Rieti, inarrestabile Voskuil

Roma si aggiudica il derby con Rieti, inarrestabile Voskuil

La Virtus Roma tira fuori il carattere, e con una buona prova di squadra e un inarrestabile Alan Voskuil domina e vince il derby con Rieti

Commenta per primo!

Serviva una vittoria a Roma, serviva come l’aria, e Attilio Caja è riuscito a trasmettere bene ai suoi ragazzi questo concetto: la Virtus infatti domina e vince il derby laziale con la NPC Rieti, prendendosi una gran bella rivincita sulla partita di andata.
Nonostante l’invasione dei tifosi reati, come sempre accorsi in massa, che hanno colorato gli spalti e riempito di cori l’atmosfera, e nonostante gli avversari ce l’abbiano messa tutta, Roma riesce sin da subito ad imporsi sulla gara: tutti danno il loro contributo, Olasewere è molto positivo, Maresca scatenato, Meini e Benetti molto presenti, ma è Alan Voskuil il mattatore della serata. Quando entra il ritmo è immarcabile, e il suo tiro inarrestabile: i suoi … punti sono il tassello fondamentale della definitiva fuga romana verso la vittoria.
Rieti ha una prova veramente ottima da Pepper, che però fa più o meno tutto da solo ed è poco supportato dal resto della squadra, che non riesce mai a portarsi in vantaggio ed arriva massimo a tre lunghezze di distanza.
Il fondo classifica cominciava di nuovo ad essere un po’ troppo vicino per la squadra romana, che con questo fondamentale successo raggiunge i cugini reatini a quota 16 punti, e pur non ancora proprio in grado di tirare un definitivo sospiro di sollievo, è sulla buona strada per farlo. Soprattutto, i ragazzi di Caja devono riuscire a mantenere questo atteggiamento grintoso, questo gioco di squadra, questo carattere difensivo che stasera hanno mostrato al meglio, e che fa nettamente la differenza, come dimostra il risultato finale. Nota positiva per la cornice di pubblico: tantissimi i reati, tanto il pubblico romano, rispetto, calore e sostegno alle squadre, tutto quello che vorremo sempre vedere intorno al campo, per valorizzare ancora di più partite belle come quella di stasera.

 

LA CRONACA:

Partono decise le due squadre in una  partita importante per entrambe: inizio forte di Voskuil che inizia da subito a far fruttare il suo ottimo tiro, mentre Rieti risponde sotto canestro con Buckles. Roma riesce a mettere in campo una difesa efficace che le permette una prima piccola fuga, ma i rivali sono decisi e Pepper dà una nuova spinta ai suoi; il buon lavoro di Maresca e Benetti però assegna alla Virtus il vantaggio del primo quarto (22-14 al 10′).  E’ ancora Pepper a trascinare Rieti, che dopo una piccola crisi riesce a portarsi fino a tre lunghezze di distanza, ma di nuovo la mano di Voskuil a impedisce la rimonta avversaria; si complica ulteriormente la situazione reatina quando viene fischiato un antisportivo su un Olasewere ottimo che regala alla Virtus una nuova piccola fuga, e nonostante i notevoli sforzi di Pepper sono i padroni di casa ad andare al riposo lungo avanti 44-38.
Il terzo quarto è tutto di Alan Voskuil, che da subito è incontenibile e fa letteralmente volare via i suoi sul +13; Rieti sembra perdere un po’ il filo della partita quando i tiri faticano ad entrare, mentre Roma si gasa dal momento positivo e mantiene saldamente l’inerzia della gara (69-46 al 30′). L’ultimo quarto ha poca storia da raccontare: Rieti, anzi più che altro il solo Pepper, prova a salvare il salvabile, ma è ormai troppo tardi, anche perchè la mano di Voskuil brucia e il giocatore è letteralmente inarrestabile, non sbaglia più un tiro. Roma ha finalmente tirato fuori grinta e carattere, e questo paga: è sua la vittoria per 88-63.

Virtus Roma-Npc Rieti:  88-63 (22-14, 44-38, 69-46)


Virtus Roma: Olasewere 22, Meini 7, Maresca 22, Callahan 7, Benetti 4, Voskuil 26

Npc Rieti: Buckles 12, Mortellaro 8, Benedusi 3, Feliciangeli 5, Longobardi 6, Parente 2, Pepper 27

 

SALA STAMPA:

Coach Nunzi: “Complimenti a Roma per una partita di intensità altissima, riuscendo soprattutto ad essere costante; noi invece abbiamo avuto un netto calo nel secondo tempo, e inoltre per noi giocare con una squadra così atletica non è facile. Peccato pechè nel terzo quarto abbiamo avuto una buonissima occasione ma non siamo riusciti a riaprire la partita, e lì Voskuil e MAresca ci hanno punito da grandi giocatori quali sono. Per la situazione in cui siamo dobbiamo vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, e allora ripartiremo dalle cose buone del primo quarto e cercheremo di migliorare più che possiamo.”

Coach Caja: “Era una partita molto importante per noi perchè venivamo da un momento in cui avevamo raccolto risultati positivi, con qualche aspetto negativo…comunque avevamo tanta pressione perchè sapevamo di dover portare a casa questo risultato a tutti i costi. Abbiamo lavorato molto sull’aspetto mentale questa settimana, e i giocatori hanno perfettamente inteso quello che dovevano fare oggi, arrivando oggi carichi e in tensione al punto giusto, parte forte e non permettendo mai a Rieti di raggiungerci. Oggi è una vittoria importante, deve darci grande fiducia: dobbiamo continuare con questo tipo di pallacanestro per toglierci dalle zone basse della classifica. Grazie al pubblico di oggi, sia il nostro che quello di Rieti: è stata sentita, è stata una cornice bellissima e spero tanto che vengano anche alle prossime partite perchè giocare così è bellissimo.”

Jamal Olasewere: ” Ho acquisito maggior fiducia col passare del tempo, il coach mi ha dato il giusto spazio, il coach mi ha spinto a migliorare sui rimbalzi offensivo e questo porta automaticamente un miglioramento anche offensivo. Io preferisco in generale giocare da 3, ma il coach mi sta aiutando a sviluppare la mia capacità da 4, un ruolo in cui sono più efficace, lavorando soprattutto su palleggio e rimbalzo; devo migliorare molto il tiro, anche pensando alla mia carriera futuro.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy