Roma, trentello di Voskuil e bis in trasferta. La Viola sempre più giù

Roma, trentello di Voskuil e bis in trasferta. La Viola sempre più giù

Commenta per primo!

Doveva essere la partita della rinascita invece si e’ tramutata nella quinta sconfitta consecutiva della Viola che esce a testa bassa dal confronto casalingo contro una Acea Roma (83-96) che non ruba nulla, segna con percentuali da urlo e comanda le danze per larga parte della gara in mezzo a qualche sprazzo di rimonta della Viola.

Reggini che recuperano e pareggiano i conti nel quarto quarto ma non riescono a vincere una partita nel buio di classifica più totale: i nero-arancio nonostante il rientro sul parquet di Freeman e l’esordio di Dobbins cedono il passo ai capitolini.

Troppo precisa Roma che ha sfruttato la serata magica al tiro tutta la squadra, una costante sin dai primi minuti di gioco. La Viola, costretta sempre ad inseguire e ad aggrapparsi alle giocate individuali, ha avuto comunque l’occasione di riaprire la gara nell’ultimo quarto (73-73), stoppata dai canestri di un maestoso Voskuil e di un Meini molto concreto che hanno ridato fiducia agli ospiti.

L’assenza di Spinelli (fuori per infortunio) e di Ghersetti (vicino alla partenza?) hanno ridisegnato gran parte degli equilibri tattici pensati questa estate dalla società, intervenuta recentemente sul mercato con l’arrivo dello statunitense Dobbins. Il confronto contro questa Roma arriva forse nel momento di maggiore pressione sui reggini. La squadra capitolina, allenata dal rientrante Attilio Caja si e’ presentata affidando il quintetto iniziale a Olasewere, Meini, Maresca, Callahan e Voskuil. Coach Benedetto per la Viola ha invece scelto di far esordire da subito Dobbins in cabina di regia, insieme a Freeman, Rullo, Brackins e Crosariol.

La mossa di Dobbins in quintetto non spaventa gli ospiti che si piazzano subito con la difesa a zona. I reggini costretti spesso al tiro esterno subiscono il gioco piu’ ordinato dei romani che con Olasewere arrivano sul (5-13). Ai lunghi Viola arrivano pochi palloni, si prova spesso il tiro da tre, ma con scarsi risultati. A complicare la situazione dei padroni di casa si mette anche una difesa poco attenta che consente ai laziali di volare su un nuovo massimo vantaggio (10-23) con Maresca.

Roma è un arsenale che trova statistiche da urlo dalla lunga(ad un certo punto della gara volava sul 11 su 13)

I nero-arancio si aggrappano al solo Rullo, e quando coach Benedetto toglie Freeman dal quintetto il passivo aumento fino al (13-31) per poi arrivare sul (18-39) in avvio di secondo quarto. Nel momento di massima difficolta’ i reggini trovano l’orgoglio per reagire, Brackins alza l’intensita’ anche in attacco portando la Viola sul (28-39). Il momento magico dei reggini dura poco anche perche’ Roma sbaglia pochissimo al tiro (9/10 da tre), allungando nuovamente sul (30-49). L’ennesimo fallo tecnico contro i nero-arancio, questa volta a Mordente, fa scivolare i reggini ancora più giu’ (34-54) a pochi minuti dallo meta’ gara (40-57). Un nuovo fallo tecnico, questa volta a Brackins, tiene ancor avanti Roma (54-67) sul secondo tentativo di rimonta dei padroni di casa con le triple di Mordente e Dobbins che chiudono la terza frazione sul (66-71). L’onda lunga della Viola continua grazie alla coppia Brackins-Dobbins. Roma inizia ad annaspare dalla distanza e i reggini agguantano il pareggio (73-73) con Brackins. Sul più bello pero’ i capitolini trovano in Voskuil l’asso nella manica del controbreak (73-79) che spiana la strada verso la vittoria degli ospiti (83-96) e alla quinta sconfitta consecutiva della Viola.

Cosa succederà? Ci saranno altri cambiamenti all’interno di una Viola ultima in classifica complice l’aggancio dei giallo-rossi? Attilio Caja ed i suoi portano a casa punti preziosi dopo il buio di inizio torneo:l’atteggiamento è  positivo.

Bermè Viola Reggio Calabria Acea Roma: 83 96 (18-36, 40-57, 66-71)

Viola RC: Freeman 15, Costa 3, Lupusor 9, Mordente 16, Rullo 9, Pandolfi, Sindoni, Crosariol 2, Brackins 18, Dobbins 11. Coach Benedetto.

Roma: Olasewere 10, Meini 14, Maresca 25, Leonzio 3, Callahan 9, Benetti 5, Voskuil 30, Casagrande, Bonfiglio, Zambon. Coach Caja.

Arbitri: Beneduce, Martellossio, Ferretti.

Fotogallery a cura di Fabiana Amodeo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy