Scafati batte Ferentino e torna a credere nei play off

Scafati batte Ferentino e torna a credere nei play off

Commenta per primo!

Scafati torna al successo, il secondo della gestione Cavina, battendo Ferentino con il punteggio di 80-65. Notizie positive giungono da Bologna: la Biancoblù perde in casa all’overtime ed in tal modo la squadra del Patron Longobardi torna ad occupare la settima posizione, valevole per i playoff. Successo netto quello dei gialloblù nella giornata odierna con Scafati avanti di 14 lunghezze già all’intervallo (42-28). Scafati consolida il vantaggio nella terza frazione e amministra nell’ultimo periodo. Sugli scudi finalmente, dopo essere stato punto nell’orgoglio da alcune dichiarazioni del Patron Longobardi, Ron Slay autore di una prestazione da 23 punti e 12 rimbalzi. Ottimo anche il solito Mays, seppur condizionato dai falli, in 24 minuti ha prodotto 13 punti e catturato 5 rimbalzi.Per gli ospiti danno il solito contributo gli USA James e Ekperegin, ma gli amaranto non sono mai riusciti ad entrare veramente in partita facilitando la pratica casalinga della Givova. Opaca la prova dell’applauditissimo ex Marcos Casini, che chiude con 4 punti e 3 rimbalzi.

Primo Quarto: Scafati inizia con Sorrentino, Mays, Ghiacci, Baldassarre e Slay; Ferentino risponde con Guarino, Casini, Pongetti, James ed Ekperegin. Clima teso al PalaMangano, con il tifo organizzato che contesta lo scarso attaccamento alla maglia da parte dei giocatori dopo l’ennesima sconfitta sul campo di Imola, ormai priva di obiettivi. Scafati parte subito forte con Sorrentino e Mays che firmano il 5-2, ma si vede fin da subito che Slay è in una delle classiche serate di grazia (offensivamente parlando, perché in difesa soffre anche un lungo statico come Ekperegin) e porta i suoi sul 9-6. Ferentino va subito in confusione e da un paio di palle perse nascono una tripla di Ghiacci (ripetutamente beccato dal pubblico) e una schiacciata di Baldassarre (14-6).  Dopo il time-out Ferentino prova a riordinare le idee, ma Scafati mantiene saldamente la partita in pugno (22-14).

Secondo Quarto: Gli ospiti, supportati anche da una cinquantina di tifosi, iniziano meglio il secondo periodo con un 4-0 che li riporta a -4(22-18), ma Bushati decide di mettersi in proprio e mette aSlay in azione segno 5 punti in fila (27-18). Massimo vantaggio dei gialloblù al minuto 14 con una bomba di Sorrentino (34-22), ma James risponde subito con un gioco da 3 punti. Nell’ultimo minuto di gioco torna a dominare Slay, che inchioda uno schiacciatone a 2 mani e un lay up da sotto. All’intervallo il punteggio è di 42-28 per i padroni di casa.

Terzo Quarto: Scafati vuole mettere subito le cose in chiaro per non rischiare di mettere in pericolo quanto di buono fatto nella prima metà di gara: Mays da 3 e Ghiacci in arresto e tiro portano i padroni di casa sul +15 (47-32). Ferentino è nel pallone, non riesce a contenere le giocate offensive dei padroni di casa e in attacco non trova soluzioni efficaci e affonda sul -20 dopo una bomba di Tavernari (56-36). Scafati continua a spingere sull’acceleratore e arriva al +25 (69-44) prima dell’ultimo mini riposo.

Quarto Quarto: Spazio a Izzo che torna finalmente a giocare qualche minuto dopo l’avvicendamento in panchina: positivo e volenteroso come sempre il giovane scafatese. Il quarto periodo ha ben poco da dire visto che la partita è ormai segnata, alcuni giocatori “aggiustano” i loro tabellini e inoltre c’è anche gloria per i giovani Matrone e Maisano. Il punteggio finale è 80-65.

Scafati domenica osserverà il turno di riposo, e avrà una settimana e mezza per preparare l’ultima decisiva partita di campionato, sempre in casa contro la Sigma Barcellona. Fondamentali saranno i risultati di domenica delle dirette contendenti per la qualificazione ai playoff, vale a dire Trento e Bologna Trento dopo aver vinto in extremis sul campo di Jesi ospiterà Forlì, una Forlì che dopo aver espugnato Bologna sarà sicuramente carica per attaccare il quarto posto occupato attualmente da Brescia; Bologna invece ospiterà Imola, squadra apparentemente senza motivazioni, ma i derby possono riservare numerose ed inaspettate sorprese. 

Givova Scafati: Sorrentino 7, Mays 13, Ghiacci 16, Baldassarre 4, Slay 23, Bushati 11, Tavernari 6, Rosignoli, Izzo, Matrone, Maisano.

FMC Ferentino: Guarino 5, Casini 4, Pongetti 5, James 10, Ekperegin 15, Tomassini 6, Parrillo 2, Gurini 15, Allegretti 2, Basei 2.

MVP BasketInside: Ron Slay 23 punti (9/18, 0/1, 5/7), 12 rimbalzi, 7 falli subiti e 3 recuperi per un 30 di valutazione. 

  

 Fotogallery a cura di Vincenzo Artiano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy