Scafati è davvero troppo per Cagliari: la Givova asfalta i sardi

Scafati è davvero troppo per Cagliari: la Givova asfalta i sardi

Partita mai veramente in discussione: la formazione scafatese ha tenuto in saldo la gara per tutti e 40 i minuti, giocando un basket corale ed intenso

Commenta per primo!

Riparte nel migliore dei modi l’avventura della Givova Scafati difronte al proprio pubblico. Dopo la partita di Rieti, persa solo all’overtime, i gialloblù riescono a fare i primi due punti stagionali con una prestazione convincente tra le mura amiche del PalaMangano. Oltre alle grandi individualità di Miles e Sherrod, gli uomini di coach Perdichizzi hanno dimostrato un ottimo gioco in fase offensiva e per Cagliari non c’è mai stato nulla da fare. La Pasta Cellino, dopo la bella vittoria in apertura di campionato, fa un passo di indietro, specialmente per quello che riguarda la voce ‘personalità‘: appena Scafati ha fatto la voce grossa, la giovane squadra sarda non ha saputo più trovare il bandolo della matassa. Il materiale per lavorare per coach Paolini c’è, ma la strada per il successo è ancora lunga.

CRONACA – La gara parte subito a ritmi alti con le due squadre che vanno con continuità al canestro: dopo 2’30” si è già sull’8 pari. Una folata della Givova, però, porta subito i padroni casa a +10 (20-10) a metà del quarto. La Pasta Cellino pare non riuscire a reagire allo schiaffo e l’esperto Rullo prova a caricarsi i compagni sulle spalle con una tripla che riporta gli ospiti a -12 (27-15). E proprio con dodici lunghezze, ma di vantaggio, la formazione di Perdichizzi chiude la prima frazione di gioco (31-19).
Nonostante la buona intensità messa in campo dagli uomini di Paolini, Scafati riesce a tenere a distanza di sicurezza gli ospiti e a metà periodo il vantaggio è ancora di 12 punti (38-26). La bomba di Crow, tra i migliori in campo fin qui, segna un significativo +15 (43-28) a meno di 4’ dalla pausa lunga. Un grande tap-in di Rovatti, uscito dalla panchina cagliaritana, pare scuotere i rosso-blu che però ancora non vanno sotto la doppia cifra di svantaggio (43-32). Una fiammata improvvisa di Miles rilancia i gialloblu sul 50-34 e la panchina sarda corre ai ripari con un timeout al 19’. E’ poi l’altro USA scafatese, Sharrod, a chiudere il quarto con un’inchiodata al ferro che vale il 52-34 al suono della sirena.
Scafati continua a giocare un ottimo basket nella metà campo offensiva ed ingrana la quinta al rientro in campo: il duo Miles-Sharrod porta la compagine salernitana al massimo vantaggio di gara(60-34), complice anche due falli antisportivi fischiati agli avversari. Cagliari è nel pallone: in attacco è frettolosa e superficiale ed in difesa non riesce a trovare rimedio agli americani della Givova. Al 23’, la partita sembra già segnata: 65-34 per i campani che non sembrano arrestabili. Dopo la sospensione di Paolini c’è un minimo di reazione da parte dei rossoblù che però non riescono ad andare oltre il -26. Con l’avvio in panchina dei due mattatori del quarto – Miles e Sherrod (19 punti in due) – i padroni di casa abbassano un po’ il ritmo e ne beneficia la Pasta Cellino che chiude la frazione sotto “solo” di 23 (78-55).
Come già detto, il match è ormai andato: il body lenguage di entrambe le squadre indica la voglia di far finire in fretta questa contesa. Scafati continua a mantenere il trentello (o quasi) di margine per la prima metà del quarto. Con un canestro allo scadere del giovane Antonaci, la Givova riesce a valicare la quota 100; con il punteggio di 101-70 si conclude una partita dominata in lungo ed in largo dai campani.

GIVOVA SCAFATI – PASTA CELLINO CAGLIARI 101-70 (31-19, 52-34, 78-55)

GIVOVA SCAFATI: Miles 20, Crow 18, Trapani 3, Spizzichini 7, Romeo 0, Ranuzzi 12, Ammannato 3, Antonaci 2, Pipitone 2, Santiangeli 15, Sherrod 19. Coach Perdichizzi

PASTA CELLINO CAGLIARI: Keene 5, Allegretti 4, Turel 9, Rullo 10, Ebeling 6, Matrone 4, Bucarelli 11, Stephens 6, Bonfiglio 4, Rovatti 4. Coach Paolini

Fotogallery di Marco Esposito – Pierfrancesco Accardo

Santiangeli Antonaci

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy