Seconda sconfitta interna consecutiva per Agropoli battuta anche dalla Novipiù Casale

Seconda sconfitta interna consecutiva per Agropoli battuta anche dalla Novipiù Casale

Colpo Casale Monferrato. La formazione di Ramondino sbanca il Pala Cilento 67-71, trascinata dai 23 punti a referto di Blizzard.

Commenta per primo!

BASKET AGROPOLI – NOVIPIU CASALE MONFERRATO: 67/71

(13/10-21/19 -14/34-19/18)

Colpo Casale Monferrato. La formazione di Ramondino sbanca il Pala Cilento 67-71, trascinata dai 23 punti a referto di Blizzard.

1° quarto. Inizio disastroso al tiro per i locali che sbagliano a ripetizione. E’ Turel a rompere il trend negativo con una sontuosa schiacciata a 7’17” mentre Tolbert ed Emegano danno punti ai piemontesi: 2/4. Taylor dopo un pesante 0/3 centra finalmente la retina seguito da Langford per il 6/6 a 4’12”. Partita deludente costellata da errori a ripetizione dall’una e dall’altra parte. Contento rileva Santolamazza tra i cilentani, Blizzard, Severini e Di Bella per Emegano, Tolbert e Natali  tra gli ospiti. Langford infila dai 6,75 per il primo vantaggio locale subito azzerato da Blizzard dal pitturato: 9/10 a 1’42”. Molinaro e Romeo concedono respiro a Carenza e Turel. Azione in percussione di Contento che realizza e concede subito il bis dalla lunetta su fallo antisportivo di Blizzard. Primo quarto in archivio sul 13 a 10.

2° quarto. Si riparte nel segno di Contento che infila subito la tripla del massimo vantaggio cilentano 16/10 mentre Casale ripresenta Tolbert ed Emegano sul parquet. Di Bella ed Emegano infilano un parziale di 6/0 per il 16 pari. Fila di nuovo via la squadra cilentana con Turel dal pitturato e la tripla dall’angolo di Carenza, con coach Ramondino a fermare il tempo. Si riparte con le triple di Turel, Emegano e Blizzard e Casale di nuovo a – 2 (24/22) con delfini che in 43″ dilapidano un parziale di 7/0. Colpisce ancora da 3 Contento , schiaccia in alley oop Tolbert, infila dal pitturato Langford  e gara che sale di tono: 31/27. Splendida azione d’attacco dell’Agropoli che trova Carenza pronto ad infilare dai 6,75 mentre sulla sirena una distratta difesa locale consente a Tomassini di infilare nella retina una innocua palla vagante: 34/29.

3° quarto. Dopo il lungo riposo non cambia la musica con Carenza a bombardare dai 6,75 e Agropoli che allunga a + 8: 37/29. Rende tutto vano Martinoni che infila la tripla mentre Taylor esce dal torpore e schiaccia tra il tripudio generale. Due triple consecutive di Natali  e un canestro dal pitturato riportano i piemontesi in vantaggio con Martinoni a infilare un parziale di 10/0 per il 41 a 44. A 3’11” Taylor è fermo ancora a 4 punti  e 1 rimbalzo: imbarazzante. Agropoli incapace di andare a canestro e ospiti che fanno segnare un micidiale parziale di 13/0: svolta. Fila via Blizzard che trova punti e libero mentre coach Finelli chiedi l’aiuto di uno sconcertato PalaCilento. Infila l’ennesima tripla Contento, colpisce in piena solitudine Tolbert , pasticciano Taylor e Molinaro che perdono palla in attacco e quarto che si chiude sul 48 a 53.

4° quarto. Suona subito la carica capitan Santolamazza che infila 2 triple mentre Molinaro sbaglia l’impossibile sotto canestro: 54/55 a 7’17”. Tolbert schiaccia in comoda solitudine con Santolamazza a rosicchiare punti dalla lunetta e Tomassini a trovare ancora il + 4 ospite: 55/59. Prima Langford e poi la tripla di Taylor segnano il + 2 Agropoli a 3’29”: 61/59. Taylor e Blizzard da 3 infiammano il PalaCilento e gara che entra nella fase decisiva. Ancora Taylor da 3, che nel finale di gara trova almeno punti. Natali punisce ancora i delfini dalla distanza, Langford colpisce il ferro, Blizzard deposita a rete per il + 3 a 14”.  E’ Natali dalla lunetta (2/2) a decretare la quarta sconfitta consecutiva per Agropoli: 67/71. Piemontesi e cilentani appaiati in classifica a quota 4. A fine gara qualche episodio di nervosismo a segnare un momento delicato per il basket Agropoli. Comunque il campionato è lungo ed equilibrato ed esistono ampi margini di spazio per migliorarsi: ma bisogna rimboccarsi le maniche e far capire a tutti i giocatori che bisogna sposare totalmente la causa, sentirsi parte attiva del progetto Basket Agropoli e che nessuno (neri e bianchi) è stato chiamato in città per godere solo del magnifico clima cilentano o per guadagnarsi lo stipendio a tratti. Ad oggi l’impressione che arriva dall’esterno è che non tutti hanno ben chiaro questo elementare concetto. Diversa la situazione per Casale che, a fronte di risultati che ad oggi non sono arrivati, spesso in modo roccambolesco, dimostra di avere un gruppo italiano collaudato e di grande affidamento e 3 elementi di sicuro valore quali Blizzard, Tolbert ed Emegano, seppur in ombra ad Agopoli.

Sala stampa:

Marco Contento (giocatore Agropoli) – “È stata una partita tosta e combattuta fino alla fine. Ancora una volta, come accaduto in altre partite, abbiamo perso nei minuti finali. Ci dispiace tantissimo, ancora prima dei nostri tifosi, e ci tengo a precisare che se qualcuno pensa che non diamo il massimo sul parquet, sta sbagliando tantissimo. Credo che la squadra vada sostenuta dall’inizio alla fine, non insultata. Credo che, invece, stasera sono state ingenerose le parole di alcuni tifosi perché ognuno di noi, dal primo all’ultimo, ha dato il massimo fino all’ultimo secondo per vincere questa partita. Per quanto riguarda la mia reazione, chiedo scusa se ho esagerato, ma sono un ragazzo sanguigno e c’era frustrazione perché siamo noi i primi a non digerire questa sconfitta. Sono uno che dà il massimo e che combatte per questa squadra, così come i miei compagni, per cui questi atteggiamenti non ci aiutano. Dobbiamo restare uniti e lottare insieme nella stessa direzione, quella della salvezza

Marco Ramondino: (coach Casale): “siamo stati bravi a contenere Agropoli che in casa viaggiava a medie altissime di realizzazioni. Nel momento decisivo abbiamo trovato giocatori come Blizzard, Natali, Tomassini che hanno saputo ripagare la mia stima incondizionata. Il campionato è equilibratissimo e le squadre che sono fuggite via non lo hanno fatto perchè più forti ma solo perchè sono state brave a trovare subito i giusti equilibri. In passato abbiamo perso gare giocate altrettanto bene. E’ ancora tutto aperto e ci sarà da soffrire e forse anche da divertirsi”.

MVP BASKETINSIDE.COM: Blizzard. Con 23 punti , 6 rimbalzi, 6 falli subiti, 3 assist è stato il vero mattatore della gara. Quando coach Ramondino ne ha avuto bisogno il vecchio amico ha risposto presente

Blizzard. Foto by Alfonso IZZO
Blizzard. Foto by Alfonso IZZO

Basket Agropoli: Turel 7, Taylor 12, Langford 14,  Silvestri n.e. , Santolamazza  10, Romeo , Contento 12, Molinaro 3, Lucarelli n.e., Amanti n.e., Carenza 9, Marra n.e. . Head Coach: Alex Finelli; Assistant coach: G. Delia/ A. Marzullo

T2: 12/27 (42 %) ; T3: 12/30 (40% –  3 Carenza ); T.l. : 7/13 (54%); Rimbalzi: 32 (  6 Ro –  26 Rd – 8 Langford ); Assist: 10  (5 Santolamazza); F.F. : 17, F.S.: 20 ( 6 Santolamazza e Contento)

Novipiù Casale Monferrato: Tolbert 12, Tomassini 4, Natali 13, Blizzard 23, Di Bella 6, Martinoni 7, Emegano 4, Severini 2, Ruiu , Valentini n.e., Bellan n.e..  Head Coach: Marco Ramondino; Assistant coach: Andrea Valentini

T2: 22/43 (51 %) ; T3: 7/19 ( 37% -3 Natali e Blizzard); T.l.: 6/6 (100%); Rimbalzi: 34  ( 7 Ro –  27 Rd – 11 Tolbert ); Assist: 10  ( 6 Tomassini ); F.F. : 20;  F.S.: 17  ( 6 Blizzard )

Arbitri: E. Bartoli , A. D’Amato, Marco Catani

Fotogallery a cura di Alfonso Izzo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy