Siena mette in campo la sua concretezza e sconfigge Agrigento grazie ad un super Harrell

Siena mette in campo la sua concretezza e sconfigge Agrigento grazie ad un super Harrell

Siena conferma il primato con la consueta fase difensiva ben rodata, Agrigento è costretta a subire la prima sconfitta casalinga stagionale.

Commenta per primo!

Agrigento ospita Siena cercando di sopperire nel miglior modo possibile all’assenza di Alessandro Piazza. Siena impatta la partita con la sua proverbiale capacità di correre e passarsi bene la palla. Agrigento risponde con fisicità ed alto tasso di intensità. Al fischio finale il punteggio dice 67-72 con Siena che trova la vittoria soprattutto grazie ad una grande prestazione di Harrell.

Quintetti:

Agrigento: Zugno, Buford, Evangelisti, Chiarastella, Bell-Holter.

Siena: Harrell, Saccaggi, Tavernari, Vildera, Myers.

Primo Quarto:

Partita molto fisica sin dai primi minuti, tanto che Buford deve lasciare temporaneamente il campo per un duro colpo alla nuca. Myers ed Harrell giganteggiano contro la difesa agrigentina per i primi minuti. Risponde bene Bell che trova in maniera caparbia canestri da tutte le posizioni. Non conosce posizioni Marco Evangelisti che con 2 triple da distanza siderale chiude il parziale di 6-0 per Agrigento, 16-10. Esce bene Siena dal time-out che rientra rientrando sulla parità ma sul finale subisce un nuovo parziale che chiude il primo quarto sul 23-18.

Secondo Quarto:

Contatti molto duri che mettono in difficoltà la terna arbitrale, è comunque la squadra ospite a far da padrone a questa seconda frazione di gioco. Due palle recuperate con due contropiedi lanciano il sorpasso di Siena che costruisce e conclude il parziale grazie alla tripla di Harrell in faccia a De Laurentiis. Agrigento prova a rispondere con la stessa moneta aumentando l’aggressività in difesa ma non riuscendo a ricucire lo svantaggio che rimane fisso sul 29-34.

Terzo quarto:

10 minuti bidimensionali, prima un grande impatto di Siena che si porta sul +10, poi comincia lo show agrigentino guidato dalle triple di Evangelisti e le schiacciate di Buford. Agrigento sembra avere l’inerzia tutta dalla sua parte ma Siena risponde in maniera prepotente dal punto di vista psicologico grazie al solito Cappelletti, sempre sugli scudi. 53-52

Quarto Quarto:

finale che si appresta ad essere incandescente ma gli entusiasmi sono subito smorzati da Tavernari e compagni che si portano sul +10 a 5 minuti dalla fine. Agrigento non molla mai e riesce a portarsi a tre lunghezze di distanza grazie alla collaborazione fra Zugno e De Laurentiis. Siena però è incredibilmente concreta grazie alla tecnica di Harrell che subisce i falli giusti per siglare dalla lunetta il vantaggio decisivo di 5 punti, 67-72.

Fortitudo Moncada Agrigento – Mens Sana 1871 Siena 67-72 (23-18; 29-34; 53-52)

Fortitudo Moncada Agrigento: Bucci 4 (2/5, 0/1), Buford 14 (4/7, 1/1, 3/4 tl), Cuffaro ne, Zugno (0/5, 0/1), Evangelisti 14 (0/3, 4/8, 2/2 tl), A. Tartaglia ne, Ferraro 1 (1/2 tl), M. Tartaglia ne, Chiarastella (9 (3/7, 1/2), De Laurentiis 9 (3/4, 0/1, 3/4 tl), Piazza ne, Bell-Holter 16 (4/5, 2/3, 2/4 tl). All. Franco Ciani

Mens Sana 1871 Siena: Masciarelli ne, Harrell 21 (6/15, 2/3, 3/4 tl), Vildera 7 (3/4, 1/2 tl), Cappelletti 11 (4/5, 0/1, 3/5 tl), Saccaggi 8 (2/5, 1/3, 1/1 tl), Flamini 5 (1/1, 1/1), Bucarelli 2 (1/2, 0/1), Pichi, Myers 13 (6/11, 1/6 tl), Tavernari 5 (1/3, 1/6). All. Giulio Griccioli

Fotogallery a cura di Giuseppe Rigoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy