Super Galloway trascina Omegna nella vittoria contro Barcellona

Super Galloway trascina Omegna nella vittoria contro Barcellona

Omegna vince lo scontro diretto salvezza contro Barcellona 85 a 82 , grazie ad un super Ramon Galloway autore 29 punti, 8/11 da due, 4/9 da tre, 8 rimbalzi, 3 assist.

Commenta per primo!

 Paffoni Omegna – La Briosa Barcellona: 63-74 

(18-20/ 48-41/ 66-56/ 85-82)

Paffoni Fulgor Omegna: Zanelli 9, Galloway 29, Casella 11, Smith 8, Iannuzzi 14, Cappelletti 3, GurinI 11, Vildera, Galmarini, Banach N.E.
All. Magro

La Briosa Barcellona: Varotta N.E, Centanni 5, Fallucca 8,Pellegrino 22, Loubeau 4, Bianconi 6, Pettineo N.E, Smith Jr 17, Migliori 20, Maccaferri.
All. Bartocci

Nella 21° giornata del campionato di A2 girone Ovest, la Paffoni Fulgor Omegna vince lo scontro diretto salvezza 85 a 82 contro Barcellona.

Coach Magro, allenatore della Paffoni Fulgor Omegna schiera Zanelli play, Galloway guardia, Casella ala piccola, Smith ala grande e Iannuzzi centro.

Gli ospiti rispondono con Centanni play, Fallucca guardia, Migliori ala piccola, Smith Jr ala grande, Loubeau centro.
L’inizio di partita è tutto a favore della squadra di casa che dopo un avvio difficile, prova subito a scappare sul 4 a 0 grazie ai canestri di Smith e di Iannuzzi dalla lunetta. Barcellona però reagisce subito grazie ad un controparziale firmato Smith Jr per il sorpasso (4-5). Smith riporta Omegna in vantaggio (6-5), ma subito Loubeau trova nuovamente il sorpasso (6-7). La Paffoni tenta un nuovo allungo con Casella e Smith, portandosi sul +3 (10-7), ma una tripla di Migliori pareggia ancora i conti (10 pari). Casella riallunga di nuovo sul +2 (12-10), ma una tripla di Centanni riporta la squadra ospite in vantaggio (12-13). Vantaggio che diventa di 3 punti grazie ad un 2/2 dalla lunetta di Centanni dopo un fallo antisportivo fischiato a Zanelli. Barcellona però non sfrutta anche il possesso a disposizione e sull’azione seguente Gurini subisce fallo e fa 2/2 dalla lunetta e porta Omegna sul -1(14-15). Gli ospiti non riescono più a segnare così prima Galloway firma il nuovo vantaggio rossoverde (16-15), poi Iannuzzi con una schiacciata allunga il vantaggio sul +3(18-15). Barcellona però reagisce sul finire di quarto con un parziale di 5 punti firmato Pellegrino chiudendo in vantaggio 20 a 18 il primo parziale della partita.

Nel secondo quarto Barcellona prova ad allungare con un canestro di Smith Jr (18-22), ma Omegna reagisce subito mettendo a segno uno straordinario parziale di 21 punti a 0, portandosi sul 39-22. Assoluti protagonisti in questo parziale sopratutto Casella e Gurini con 5 punti e Galloway con 7. A spezzare il momento di rottura prolungata per Barcellona è un canestro di Pellegrino (39-24). Galloway allunga di nuovo sul +18 (42-24), ma è ancora Pellegrino a credere nella rimonta per la sua squadra (42-26). Zanelli porta Omegna sul 44-26, ma Barcellona grazie alle triple di Bianconi e Migliori arriva fino al -12 (44-32), mettendo un po’ di paura ai padroni di casa, apparsi troppo tranquilli dopo lo straordinario parziale di inizio quarto. Galloway fa vedere tutta la sua classe con un tiro in sospensione, portando Omegna sul +14(46-32). Pellegrino, Bianconi e Smith Jr portano Barcellona fino al -7 (46-39), Zanelli riallunga sul +9 (48-39), ma è ancora Smith Jr a sorprendere la difesa rossoverde in contropiede, schiacciando davanti alla curva ospite per il 48-41 che chiude la prima metà di gara.

Dopo la pausa lunga, riparte meglio Barcellona che piazza subito un parziale di 4 a 0 (48-45), portandosi fino al -3. Omegna reagisce subito grazie ai canestri di Iannuzzi, Zanelli e Galloway, portandosi sul +10 (55-45). Il nuovo arrivato ad Omegna però commette il 3° fallo della sua partita ed è costretto a tornare momentaneamente in panchina. Pellegrino e Smith Jr portano Barcellona fino al -4 (55-51), ma un controparziale di 6 a 0 di Omegna firmato Casella, Gurini e Iannuzzi riportano la squadra di casa sul +10 (61-51).v Migliori accorcia nuovamente (61-53), ma i due canestri di Cappelletti e Zanelli chiudono il terzo quarto sul +10 (66-56).
Parte fortissimo la Briosa in questo inizio di ultimo quarto, grazie ad un parziale di 9 punti a 0 firmato Migliori e Pellegrino che porta a -1 la sua squadra(66-65). Omegna reagisce con Gurini (68-66), ma 5 punti di Pellegrino in 30 secondi portano la squadra ospite in vantaggio di 2 punti (68-70). Una tripla di Galloway riporta Omegna in vantaggio (71-70), ma è ancora Pellegrino con 4 punti consecutivi a riportare la sua squadra in vantaggio (71-74). Galloway accorcia fino al -1(73-74), ma Fallucca riallunga sul +3 (73-76). E’ però un parziale di 6 a 0 a riportare Omegna in vantaggio di 3 punti (79-76). Fallucca pareggia di nuovo i conti con una tripla (79 pari), ma è ancora una volta Galloway con 4 punti consecutivi a riportare Omegna in vantaggio di 5 punti (84 -79). Pellegrino e Zanelli fanno 1/ 2 dalla lunetta (85-80), mentre l’ultimo canestro della partita è di Smith Jr per l’85-82 finale. Grandissimo brivido finale però per la Paffoni che rischia una clamorosa beffa all’ultimo secondo, quando Zanelli lancia il pallone sul soffitto quando mancano ancora 0.5 secondi alla fine. Probabilmente il play rossoverde ha sentito una sirena e l’ha scambiata per la sirena finale, per sua fortuna la tripla di Pellegrino non è entrata.

MVP della partita è stato nominato il nuovo acquisto rossoverde Ramon Galloway con 29 punti, 8/11 da due, 4/9 da tre, 8 rimbalzi, 3 assist. In doppia cifra anche Iannuzzi con 14, Casella e Gurini con 11. Per Barcellona invece, grande prestazione di Pellegrino con 22 punti, Smith Jr con 17 e Migliori con 20.

Omegna in questa partita ha dimostrato come sia fondamentale Galloway per provare a risalire in classifica ed evitare i playout. Si può dire con tranquillità che questa sera senza di lui e vista anche le condizioni non ottimali di Smith per problemi gastrointestinali, la Paffoni avrebbe perso questo fondamentale scontro diretto. Ora la trasferta di Siena e la partita in casa contro CasalPusterlengo domenica prossimo, saranno fondamentali per dare continuità a questa sofferta ma importantissima vittoria.

Fotogallery a cura di Gianpiero Cardani

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy