Super Pecchia trascina Treviglio alla vittoria contro Latina

Super Pecchia trascina Treviglio alla vittoria contro Latina

Guidata da un super Pecchia, la Remer Treviglio vince di prepotenza contro la Benacquista Latina con il punteggio di 102-84.

di Adriano Zucchetti

Una vittoria conquistata di prepotenza quella ottenuta dalla Remer Treviglio che, guidata da uno stratosferico capitan Pecchia, riscatta la prova opaca di domenica scorsa e ha la meglio di una formazione ostica come la Benacquista Latina con il punteggio di 102-84. 40′ di gioco nei quali i ragazzi di Vertemati hanno dato una grande prova di carattere prendendo il comando del punteggio già nel primo quarto e limitando le folate del duo Fabi-Baldassarre nei primi due periodi, controllando il rientro laziale nel terzo e addirittura allungando negli ultimi 10′ con apparente facilità.

Coach Vertemati inizia il match con il quintetto formato da Caroti in regia, Roberts e Pecchia sugli esterni, Nikolic e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Gramenzi manda in campo Lawrence in regia, Tavernelli e Fabi sugli esterni, Carlson e Allodi sotto canestro.

Inizio di partita combattuto con Treviglio che rompe il ghiaccio con il piazzato dalla media distanza di Roberts e la tripla di Caroti, dall’altra parte Latina si affida ai lunghi per muovere il proprio punteggio e va a segno con la tripla di Carlson e il gioco da tre punti dell’ex Baldassarre. Il più pimpante dei bianco-blu è Borra che con 6 punti (impreziositi da due schiacciate) manda avanti i suoi, dall’altra parte i laziali puntano sulle realizzazioni da tre punti di Fabi e Baldassarre per rimanere a contatto, un’arma che però si rivela a doppio taglio visto che anche i padroni di casa provano la conclusione dalla lunga distanza per scardinare la difesa nero-blu andando a segno con Caroti e Pecchia per il primo allungo Remer (17-12) che costringe coach Gramenzi a chiamare il primo time out dell’incontro. I neo entrati Cucci e Di Bonaventura guidano la reazione degli ospiti, arriva però implacabile il contro-parziale dei trevigliesi con i 5 punti di Pecchia, il piazzato di Caroti e la tripla dall’angolo di Roberts per il +8 bianco-blu (28-20). Nel finale 2/4 per Di Bonaventura e 1/2 per Tavernelli dalla linea dei liberi per una Latina però ancora troppo poco efficace in attacco e incapace di sfruttare il fallo antisportivo a loro favore per il fallo evitabile di D’Almeida, dall’altra parte Treviglio soffre la difesa laziale non riuscendo ad andare a segno prima della sirena di fine quarto (28-23).

Riparte bene Latina con il gioco da tre punti di Carlson, i liberi di Cucci e la tripla di Fabi, dall’altra parte però risponde Treviglio con le penetrazioni di Pecchia e Borra e le due triple di Palumbo che consentono alla Remer di mantenere un buon margine di vantaggio (38-30). Reazione dei laziali che ritornano a -4 (41-37) trascinata da Tavernelli e Carlson, i bianco-blu però non perdono la pazienza e allungano di nuovo affidandosi a un ispiratissimo Palumbo e alla tripla di Nikolic che li fanno volare a +9 (46-37), costringendo coach Gramenzi a un nuovo time out. Nel finale Treviglio raggiunge il +10 per due volte con Pecchia e con i liberi di D’Almeida, Latina prova ad accorciare le distanze affidandosi a Lawrence e Baldassarre ma va negli spogliatoi ancora sotto di 8 lunghezze (55-47).

Inizio di terzo quarto nel quale Treviglio soffre i tagli dei laziali che vanno a segno con Fabi e Lawrence ma riesce comunque a mantenere un buon margine di vantaggio grazie a Nikolic e alla leadership di Pecchia (61-53 dopo 3′ di gioco); il capitano trevigliese è il vero uomo ovunque dei ragazzi di Vertemati, lotta come un leone a rimbalzo e da il via alla manovra dei bianco-blu, e sono proprio due recuperi dell’ala di scuola Olimpia a permettere alla formazione di casa di allungare ancora nel punteggio andando a segno con Nikolic e Borra portandosi sul +12 (65-53). Fase centrale del quarto nella quale i trevigliesi si fanno innervosire da qualche decisione arbitrale discutibile, ne approfitta la Benacquista che rientra nel punteggio guidata dagli ex Fabi e Baldassarre (9 punti a testa nel terzo quarto) riportandosi pericolosamente a -5 (67-62), costringendo coach Vertemati al time out. 5 punti di Nikolic ridanno respiro alla Remer che continua a soffrire troppo le conclusioni di Fabi e Baldassarre, nel finale botta e risposta da tre punti tra D’Almeida e l’ex capitano di Reggio Calabria oltre all’1/2 dalla lunetta di Borra che sanciscono il 76-71 dopo 30′ di gioco.

L’ultimo periodo si apre con un arrembante Latina che torna a -1 (76-75) grazie alle realizzazioni Fabi e Cucci e mette in campo una difesa molto aggressiva in grado di bloccare l’attacco trevigliese per più di 2′, la Remer però si ricompone e sempre trascinata da un grande capitan Pecchia che firma i 5 punti che, uniti al 2/2 ai liberi di Caroti, riporta i padroni di casa sul +8 (83-75). Reazione ospite con la tripla di Baldassarre e la penetrazione di Cucci ma Treviglio gioca quasi sul velluto e allunga ancora grazie a super Pecchia, ai rimbalzi di Borra e alle conclusioni di Nikolic e Roberts che fende la difesa laziale come se fosse burro e a poco meno di 4′ dal termine del match infila il finger roll che lancia la Remer sul +15 (95-80) che mette una seria ipoteca sulla vittoria e costringe coach Gramenzi al time out nel tentativo di riprendere una partita che lentamente sta scappando dalle dita dei suoi ragazzi. Latina prova a dare qualche segno di vita con Baldassarre e Tavernelli ma sbaglia anche troppi tiri e i 5 punti di Nikolic regalano ai bianco-blu la quota 100 che chiude i giochi (100-84). Nel finale coach Vertemati regala qualche secondo al giovane Siciliano, Treviglio ritocca il proprio score con l’appoggio a canestro di Borra che fissa il 102-84.

Il titolo di MVP va per acclamazione popolare a uno stratosferico Andrea Pecchia: il capitano bianco-blu si è dimostrato una volta di più il vero uomo ovunque della Remer risultando decisivo in ogni minimo angolo del campo e rimanendo in campo per quasi tutti i 40′, chiude con una doppia doppia da 25 punti e 13 rimbalzi, sfiorando addirittura la quadrupla doppia (9 assist e 9 falli subiti) cui aggiunge anche 6 pale recuperate e un più che ottimo 9/11 dal campo, numeri che gli fruttano un impressionante 56 di valutazione complessiva. Decisivi per il risultato finale anche Borra (19 punti e 8 rimbalzi, 6/6 dal campo e 32 di valutazione complessiva), Nikolic (altra prova di sostanza per il lungo sloveno, chiude con 19 punti e 3 assist) e Caroti (12 punti e 4 rimbalzi).

Per Latina non bastano 5 giocatori in doppia cifra, su tutti gli ex Baldassarre (top scorer dei suoi con 22 punti e 4 rimbalzi) e Fabi (18 punti, 5 rimbalzi e 6 assist).

Remer Treviglio 102–84 Benacquista Latina (parziali: 28-23, 55-47, 76-71)

Remer Treviglio: Pecchia 25, Nikolic 19, Taflaj, Caroti 12, Frassineti, Palumbo 9, D’Almeida 7, Tiberti, Roberts 11, Siciliano, Borra 19. All. Vertemati

Benaquista Latina: Lawrence 4, Carlson 12, Tavernelli 10, Cassese, Fabi 18, Baldassarre 22, Allodi 2, Cucci 10, Jovovic, Cavallo n.e., Di Bonaventura 6. All. Gramenzi

StatisticheTreviglio: 22/35 da 2, 11/24 da 3, 33/59 totale, 25/29 ai liberi; Latina: 25/55 da 2, 7/18 da 3, 32/73 totale, 13/19 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Andrea Masi di Firenze (FI), Michele Centonza di Grottammare (AP), Aydin Azami di Bologna (BO)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy