Super Rosselli guida la Prima: si va a gara4!

Super Rosselli guida la Prima: si va a gara4!

Commenta per primo!

 

Prima Veroli – Spiga Immobiliare Rimini 71-63 (serie 1-2)

 

Atmosfera delle grandi occasioni al palazzetto di Frosinone (non c’e’ il pienone ma, considerando che e’ mercoledí sera, le iniziative della societa’ per riempire le tribune sono servite), la rumorosa tifoseria verolana e’ arrivata in massa pronta per incitare i propri beniamini: il ricco parterre (presenti tra gli altri Bonamico, Capobianco, Calvani e La Guardia) e’ pronto a gustarsi la partita senza ritorno dei padroni di casa, sotto 0-2 nella serie. Da segnalare il clima disteso tra le due tifoserie (pochi i romagnoli, in verita’): dopo l’aggressione subita a Rimini da una signora e un ragazzo al seguito della Prima (peraltro, l’aggressore arrestato e’ risultato non presente all’interno del 105 Stadium) e condannata congiuntamente dalle due societa’, si poteva pensare ad un ambiente incattivito; fortunatamente, nulla di tutto cio’.

Partenza contratta delle due squadre che faticano nei primi possessi: Rosselli sembra ispirato da subito e con la tripla del 12-2 ha gia’ 7 punti a referto; Rimini fatica in attacco e allora si affida alle iniziative di Terrence Roderick, devastante in campo aperto e bravo a variare le soluzioni offensive. La guardia americana classe ’88 (primo periodo straordinario: 14 di valutazione con 9 punti, 5 rimbalzi e 2 assist) guida la rimonta degli ospiti, che con l’ex Foiera operano il sorpasso; intanto, Penn commette due falli in due possessi consecutivi e si innervosisce molto soprattutto per il secondo fischio della terna arbitrale: alla fine del primo quarto Rimini e’ in vantaggio (15-17). I Crabs partono meglio nella seconda frazione, ma non concretizzano in attacco facendosi togliere il ritmo dalla zona verolana: Rosselli si lancia in contropiede per chiudere con un gioco da tre punti che vale il contro-sorpasso; poco dopo, il toscano costringe al terzo fallo Filloy e la situazione-falli complica i piani di coach Caja, che ha gia’ dovuto mettere in panchina Lollis. La difesa della Prima e’ salita di tono: i giallorossi chiudono il pitturato agli avversari limitando cosí anche Roderick, vera spina nel fianco per Jackson e compagni. Buono l’impatto sulla partita di Rullo, specialista difensivo prima su Roderick poi su Vukcevic; uscita la guardia originaria di Philadelphia la squadra di Caja ha poche idee in attacco, fatica a trovare buone soluzioni e la sirena dei 24” suona in un paio di occasioni: all’intervallo lungo il tabellone indica 34-30.

I primi possessi del terzo quarto sono confusi, ma poi Penn sale in cattedra e detta il ritmo della partita servendo a Gatto l’assist per una tripla; Vukcevic e Brkic spiegano l’uso del piede perno ai bambini giunti al palazzo in rappresentanza delle societa’ della provincia, ma e’ ancora Penn a mettere in ritmo Jackson per due triple che spaccano in due la gara: 47-34 Prima, massimo vantaggio e Caja costretto al timeout. L’inerzia e’ tutta dalla parte dei ciociari, che tengono altissima l’intensita’ difensiva; quando mancano 6′ alla fine del quarto, Penn commette il suo terzo fallo e ricomincia la sfida verbale iniziata nel primo tempo con gli arbitri. Il folletto newyorkese, vero artefice del break verolano, perde la testa; mentre imposta il nuovo attacco per i suoi, continua a protestare riferendosi al fallo fischiato in precedenza: fallo tecnico, quarto personale e Cavina e’ costretto a rinunciare al suo play. Vukcevic non sbaglia dalla lunetta, Gurini realizza da 3 dopo la rimessa e in un amen Rimini e’ di nuovo a -5; intanto, arriva anche il quarto personale di Lollis, mai entrato in partita a causa dei problemi di falli. L’uscita di Penn e’ pesante per Veroli, che perde ritmo in attacco e intensita’ difensiva: Rimini ci crede e il quarto fallo di Gatto e’ un’altra mazzata per coach Cavina che deve gia’ rinunciare all’infortunato Kavaliauskas, oggi in borghese. Caja preserva Roderick per il quarto finale e Rimini resta aggrappata grazie all’eterno Vukcevic; Rosselli cerca di spingere i suoi ma la stanchezza inizia a farsi sentire e l’ex-Pistoia lamenta un po’ di nervosismo tornando in panchina: all’ultima frazione si va sul 54-50.

La Prima parte forte anche nel quarto periodo: Jackson e Brkic realizzano con i piedi dietro l’arco, mentre Caja deve richiamare in panchina Roderick, gravato di 3 falli e apparso nervoso in un faccia a faccia con Rossetti; il timeout del coach dei “Granchi” non placa la fiammata dei locali e il gioco da 3 punti del solito Rosselli fissa il punteggio sul 63-51. Veroli gestisce la partita senza troppi affanni e allora Caja si gioca tutte le sue carte per rimontare e chiudere subito la serie: Roderick mette la bomba sulla sirena dei 24” dando nuova linfa agli ospiti e con 4’19” sul cronometro coach Cavina deve chiamare un minuto di sospensione (63-57). Il coach di Castel San Pietro vuole vincere la sfida con una gestione azzardata delle rotazioni, dando minuti importanti ai giovani Rullo e Iannone e rinunciando a Scoonie Penn: il play americano dopo l’episodio del tecnico non ha piu’ messo piede in campo, chissa’ che la scelta non sia stata punitiva? Il rischio premia Cavina, visto che Rullo si trova a gestire sapientemente i possessi finali dei giallorossi dimostrando talento e faccia tosta; Rimini non riesce a trovare lo spunto per rimettersi in scia e il quinto fallo di Lollis (il terzo blocco irregolare contro il lungo americano) e’ un brutto colpo per le speranze di rimonta. Ci prova ancora Charlie Foiera che segna e subisce il quinto fallo di Gatto per il -7: non si segna piu’, Veroli fa scadere per due volte i 24” ma l’ultima occasione per Rimini e’ una tripla di Piazza che si spegne sul ferro. La Prima porta la serie a gara-4, in programma venerdí ancora nel capoluogo ciociaro.

 

MVP: Guido Rosselli (27 di valutazione con 17 punti, 70% al tiro, 7 rimbalzi, 8 falli subiti e 4 recuperi)

 

Veroli: Penn 4, Binetti ne, Rosselli 17, Iannone, Iannarilli ne, Rullo 9, Gatto 7, Rossetti, Mariani ne, Jackson 19, Iannilli 2, Brkic 13. All. Cavina

Rimini: Lollis 1, Tomassini 1, Gasparin ne, Filloy 8, Foiera 8, Gurini 6, Metreveli, Vukcevic 16, Piazza 9, Roderick 14. All. Caja

 

PARZIALI: 15-17; 34-30 (19-13); 54-50 (20-20); 71-63 (17-13)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy