Terzo sorriso per Barcellona, vittoria fondamentale contro Latina

Terzo sorriso per Barcellona, vittoria fondamentale contro Latina

Commenta per primo!

Siamo solo all’undicesima giornata e per la Briosa Barcellona c’è già una gara da dentro-fuori in vista anche di un calendario molto duro da qui alla fine del girone d’andta. Dopo sei ko con l’ultima sconfitta che ha fatto rumore in quel di Rieti, i giallorossi hanno solo un risultato dalla loro per riprendere quota in una classifica asfittica e riagganciare Omegna. Ospite di turno una Latina che per un mese e mezzo è stata l’autentica rivoluzione del girone e che adesso è in leggera flessione dopo alcuni infortuni che si sono abbattuti sul roster pontino. Tanti gli ex presenti in campo con i due coach che hanno lasciato una grande ricordo sull’altra sponda, specie Gramenzi artefice di una delle promozioni più amate dal popolo di Barcellona. Serve fiducia e autostima in casa Briosa e il supporto del pubblico che potrà far uscire dal guado la propria squadra che in campo ha sempre dato il massimo e non ha mai avuto il roster al completo.

La cronaca: per una gara cruciale Bartocci si affida al quintetto composto da Centanni, il rientrante capitan Migliori, Smith, Cefarelli e Loubeau con Latina che oppone Mei, Stanback, Tavernelli, Ihedioha e Mosley. Avvio fulminante ospite con tripla di Mei e appoggio di Mosley cui risponde Centanni in entrata e il libero di Loubeau (3-5). Seconda bomba per Mei ed appoggio al vetro di Loubeau. Bel gancio nel traffico di Cefarelli per il meno 1 e stoppone di Mosley su Centanni. Allo scadere Migliori trova la magia con piedi sull’arco. Ci pensa Stanback a far ragionare Latina con la terza bomba ospite. Su assist di Smith è ancora Migliori a colpire da tre (12-11) e poi Smith a finalizzare la transizione di Barcellona. Il subentrante Fallucca sigla un libero poi imperiosa la schiacciata di Mosley a correggere l’errore di Tagliabue (15-13). Stanback e Tagliabue ribaltano la situazione. Barcellona si scuote coi liberi di Fallucca e il gancio di Capitanelli (settimo uomo a segno per i locali) mentre Mosley è la spina nel fianco ospite. Un quarto molto equilibrato si chiude col canestro vincente di Stanback dopo un recupero che fissa il punteggio sul 19-20.

Si riparte con l’iniziativa vincente di Loubeau, Migliori (9 punti) è on fire e colpisce due volte dai cinque metri, Pastore scuote Latina con un canestro assistito dalla tabella. Tagliabue da sostanza e segna quattro punti per il minimo vantaggio esterno (25-26). Tegola per la Briosa che rischia di perdere il suo capitano per il riacutizzarsi dell’infortunio alla gamba mentre Loubeau completa il gioco da tre punti. Tocca a Capitanelli infiammare il PalAlberti volando a correggere lo sfortunato errore da tre di Centanni, in difesa però subisce il dinamismo di un ottimo Tagliabue (30-28). Barcellona ha pazienza, muove la palla e pesca la tripla di Maccaferri. Difesa che però viene punita dalla penetrazione di Mei, in attacco Loubeau (10) è magistrale sulla linea di fondo campo. Su palla persa arriva l’antisportivo a Smith, Mei riporta ad un possesso Latina (35-32), poi con troppa facilità segna il meno uno. Smith si scuote con l’appoggio al vetro del 37-34, punteggio con cui le squadre vanno negli spogliatoi dopo un primo tempo giocato sul filo.

Alla ripresa due tiri in sospensione inaugurano la frazione, Stanback per Latina e Loubeau per la Briosa (39-36). L’ex Maccabi regala a Smith l’assist per l’affondata e poi trova anche il canestro del massimo vantaggio (43-36). Allungo di Barcellona con Loubeau sempre determinante, break di 8-2. E’ Ihedioha a trovare il suo primo canestro della serata, prima della tripla del solito Mei (45-41). Fallucca fa scaldare i suo tifosi col fade away da tre, poi su una rimessa contestata tap in di Mosley. Analoga conclusione dall’altro lato per Cefarelli, in crescita uscendo dalla panchina. Mei sale a quota 17, Fallucca fissa il parziale sul 52-45. La Briosa ha gli occhi giusti, quelli di Loubeau a quota 16 che punisce un mancato adeguamento difensivo. I ragazzi di Gramenzi si scuotono nel momento più duro, prima Stanback poi Pastore (tripla) e Mosley. Fallucca però è letale due volte piedi per terra (59-52) e da linfa al tentativo di fuga per la Briosa. L’ex Matera mette due liberi del più 9 poi esce per falli. Latina segna solo dai liberi con Mosley e Pastore. Loubeau da ancora saggio delle sue qualità e chiude il terzo quarto sul 63-54 con Barcellona che sembra poter comandare i giochi.

L’ultimo quarto si apre con la tripla e fallo di Pastore, Bianconi fronte canestro realizza con ugual moneta. Smith dall’angolo fa volare la Briosa al massimo vantaggio, Centanni firma la terza tripla in sequenza (72-57). Tavernelli e Ihedioha in transizione provano la difficile rimonta ma Maccaferri ha smania di chiudere i giochi con la quarta tripla del quarto ed un pregevole arcobaleno (77-61). Troppo tardiva la reazione di Tavernelli e Mosley. Il ventello di Loubeau mette i puntini sulle i al successo nonostante la tripla di Stanback. I liberi di Maccaferri e Mosley e Tavernelli non mutano la sostanza, Loubeau non sbaglia mai ed il pubblico festeggia il terzo squillo in campionato. Cefarelli e Maccaferri (15 in 21 minuti) ampliano il gap fino al più 14, buon viatico anche in vista della sfida di ritorno che può dire tanto in chiave salvezza. Finale con la bomba di Smith proprio all’ultimo secondo. Si ferma così a sei la striscia di sconfitte, la Briosa ha mostrato il piglio giusto specie nel terzo quarto e questo può segnare un nuovo inizio nel torneo dei giallorossi. La trasferta di Casale Monferrato potrà dire se il malato è guarito.

Basket Barcellona-Benacquista Latina 91-75

Parziali: 19-20; 37-34; 63-54; 91-75

Barcellona: Varotta ne, Centanni 2, Fallucca 15, Loubeau 22, Capitanelli 4, Migliori (K) 9, Cefarelli 7, Smith jr. 14, Maccaferri 15, Bianconi. All: Bartocci

Latina. Guerra ne, Veccia, Tavernelli (K) 9, Tagliabue 8, Ihedioha 4, Mei 17, Pastore 9, Stanback 15, Di Ianni ne, Mosley 13. All: Gramenzi

Arbitri: Pazzaglia, Pierantozzi, Marotta

Fotogallery a cura di Antonio Caracciolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy