Torna a vincere la Virtus Roma, e porta a casa la sfida con la Mens Sana

Torna a vincere la Virtus Roma, e porta a casa la sfida con la Mens Sana

Nonostante i 26 punti di Kyzlink, Siena cade sul parquet del Palazzetto dello Sport. Prova intensa di Landi, 19 punti e 6 rimbalzi

di Martina De Angelis

È l’entusiasmo dei bambini ad accompagnare una vittoria che, per i tifosi romani, vale sempre un pochino di più. La Virtus Roma porta a casa la gara contro Siena, che forse non cambia molto la situazione a livello di classifica, ma che dal punto di vista più sentimentale coinvolge il pubblico a un livello che altre sfide non fanno. Una vittoria che riaccoglie il presidente Toti, che finalmente si fa rivedere al Palazzetto dello Sport, e tra l’entusiasmo generale non c’è spazio per contestare, nonostante la ghiotta occasione. Colpisce da subito la prestazione di Aristide Landi, che per i quarti centrali è stato frenato dai falli ma che quando si è trovato in campo è stato fondamentale per il successo finale. Da menzionare anche la prestazione di Tommaso Baldasso, che soprattutto dal punto di vista difensivo ha avuto un ruolo determinante nella vittoria. Per i senesi si mette in mostra soprattutto Kyzlink, giocatore intelligente ed efficace che è sempre stato autore delle rimonte degli ospiti ( 26punti); sottotono il cannoniere Ebanks, la cui mancanza di punti si fa decisamente sentire.

LA CRONACA
La partita inizia subito a ritmi serrati, e fin dai primi minuti volano scintille tra Ebanks e Aristide Landi, decisamente on fire in questo inizio gara con punti pesanti che regalano il vantaggio a Roma. La sua performance viene interrotta dal terzo fallo commesso al quinto minuto di gara, ma al suo posto ci pensano Raucci e Chessa, che finalmente ritrova il suo tiro (21-10 al 10’). Cala la precisione della Virtus, più in difficoltà in attacco e Siena prova a riavvicinarsi con i canestri di Kyzlink, arrivando fino al meno uno, ma sono ancora i padroni di casa a chiudere in vantaggio (33-30 al 20’). Siena torna in campo ben decisa a non lasciar correre via Roma, e domina infatti quasi tutto il quarto con i tiri precisi di Kyzlink; è ancora Landi – tornato in campo solo ora per la situazione falli – a risollevare i suoi (52-45 al 30’). La squadra di casa cade nuovamente in un periodo black out, come tante volte è successo in questo anno, e la classe cestistica di Kyzlink porta le squadre a giocarsi il finale punto a punto: gli ultimi minuti sono un brivido, e alla fine è Roma a spuntarla, portando a casa la vittoria per 68-66.

Virtus Roma: Maresca 2, Chessa 9, Baldasso 9, Lucarelli NE, Landi 19, Vedovato 0, Roberts 14, Thomas 9, Parente 2, Raucci 4

 Mens Sana Siena: Ebanks 8, Casella 6, Cepic NE, Borsato 2, Vildera 8, Simonovic 2, Sandri 7, Saccaggi 7, Lestini 0, Lurini NE, Costi NE, Kyzlink 26

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy