Tortona affonda Legnano e si conferma corazzata del girone Ovest

Tortona affonda Legnano e si conferma corazzata del girone Ovest

Dopo la vittoria della Coppa Italia sette giorni fa a Jesi, la Bertram Tortona affonda Legano con un severo 87 a 67 e si attesta come una delle squadre da battere nel girone di ritorno.

di Matteo Armana

Fresca vincitrice della Coppa Italia di Serie A2 la Bertram Tortona, dopo una settimana di meritati festeggiamenti per lo storico risultato ottenuto, torna al campionato e subito ospita la Contract Legnano, in uno degli scontri al vertice del girone Ovest. I Lombardi, attualmente a due punti in più della Bertram in campionato, giocheranno per allungare in classifica con i bianconconeri, mentre  Pansa e la sua banda lotterà fino alla fine per raggiungere Legnao in classifica generale e superarla in forza della differenza negli scontri diretti.

La Bertarm si affida al quintetto Spanghero in regia, Stefanelli (fresco MVP delle Finali di Coppa Italia), Johnson, Sorokas e capitan Garri, mentre Legnano parte con Zanelli, Mosley, Raivio, Martini e capitan Maiocco.

Inizia la gara ed è Tortona ad aprire le marcature con un gioco a due Garri – Sorokas e un contropiede di Stefanelli che porta subito i bianconeri avanti per 4 a 0, dopo pochi secondi di gioco. Il 7 a 0 porta la firma dell’MVP delle Final Eight di Coppa Italia, Stefanelli, transizione e bomba da tre punti. Tortona stacca subito Legano, 9 a 0 e la panchina dei lombardi è costretta a chiamare time out per non far scappare l’armata bianconera che sembra volare in questo inizio di gara. I primi due punti di Legnao sono ad Opera di Mosley che si mette in proprio e, di forza, trova il canestro nel 9 a 2 quando sul cronometro mancano 6 minuti alla fine del primo periodo. L’offensiva bianconera sembra incontenibile, Legnano è letteralmente travolta, in questo inizio di gara, dai leoni che voano sul 12 a 4 dopo cinque minuti di gioco. Ma Legnano è squadra tosta ed ostica, punisce subito un pò di leggerezza offensiva della Bertram e torna a meno 4 punti (12 a 8) quando mancano 4 minuti da giocare. Entrambe le squadre sbagliano molto in attacco, anche per la forte pressione delle difese, e quando manca 1.39 alla fine del quarto la Bertram è sempre avanti 15 a 13 , ma con una Legnao cjhe, dopo lo shock iniziale, pare essere tornata nella partita. Quando manca 1 minuto alla fine del tempo la Contract impatta la partita a quota 15. Il periodo si chiude con Legnano in vantaggio 16 a 15 sui bianconeri.

Inizia il secondo quarto, il primo minuto di gioco è segnato da molti errori da ambedue le compagini, il risultato si smuove solo dalla lunetta con Gergati che porta la Bertram sul 16 pari. Il sorpasso derthona porta la firma del Pistolero, Melvin Johnson, bomba da distanza siderale e Tortona avanti 19 a 18 in una gara infuocata e punto a punto. Il 24 a 21 degli ospiti è siglato da una bomba di Toscano che segna il massimo vantaggio della Contract sui bianconeri. Botta e risposta Raivio , Melvin Johnson, Legnao però è sempre avanti 28 a 23 sulla Bertram. Tortona accorcia le distanze dalla lunetta e la gara prosegue, azione dopo azione, con le due squadre sempre a strettissimo contatto. Mini allungo di Legnano, 31 a 25 e subito coach Pansa chiama Time out. Tortona c’è, difensivamente intensa ed in attacco gioca bene, ma pare, talvolta, un pò poco concreta nel trovare la via del canestro. Ma usciti dal Time Out capitan Garri si carica i suoi sulle spalle, segna tre punti di fila, e porta la Bertram a meno due lunghezze (33 a 35). Il secondo periodo si chiude con Legnao in vantaggio per 37 a 33 sui bianconeri in una gara tiratissima, con forti difese e con squadre determinate a non mollare fino alla fine.

Inizia il terzo periodo con la gara in un sostanziale equilibrio, con la Bertram che ha 4 punti da recuperare nei confronti degli ospiti. Primo possesso ai bianconeri che subito accorciano le distanze con Sorokas, imbeccato dal solito Garri. Ed è proprio il capitano che segna la tripla del sorpasso, 38 a 37 per la Bertram. Ma pronta è la risposta di Legnao, 39 a 38. Ma Tortona risponde e crea un mini break  e vola sul 44 a 39 in un amen. Ma Legnao non molla la presa e si riporta subito a meno 1. Ma le illusioni di sorpasso dei lombardi vengono gelate dalla bomba di Spanghero, 47 a 43. La ciliegina sulla torta la mette Johnson, bomba e Tortona vola sul 50 a 43 e il coach ospite è costretto a chiamare time out. Usciti dal time out la musica non cambia, Johnson spara dai 6.75 e Tortona vola a più dieci, 53 a 43 quando mancano 4.17 da giocare. Tortona dilaga, Legnano cede passo dopo passo alle giocate offensive della Bertram e quando manca 1.57 da giocare i padroni di casa conducono petr 58 a 43, sospinti da un Garri al top della forma. la Contract tenta una reazione, ma ledistanze con Tortona rimangono sempre 12 ed i bianconeri chiudono il quarto in vantaggio per 63 a 50.

Ultimi dieci minuti di gioco e Tortona pare avere il controllo della gara, consolidato con uno sfavillante terzo quarto di gioco. ma Legnao tenta la riscossa e si porta sul meno 7 lunghezze nei primi due possessi del periodo, 63 a 56 con 8,37 da giocare. Zanelli segna dai 6,75 e Tortona ora ha solo più 4 lunghezze di vantaggio (63 a 59). I bianconeri non riescono a conservare il vantaggio e Maiocco, con un pò di fortuna che premia gli audaci) trova il canesto allo scadere dei 24 secondi che riporta Legano a meno 2 lunghezze dalla Bertram, riaprendo totalemnte la partita. Stefanelli, bombaaaaa, e gela la rimonta lombarda, 66 a 61, l’MVP delle Finnali di Jesi mette la zampata da leone nel momento più delicato per la Bertram e da respiro ai suoi. legnano va in black out e Tortona affonda le unghie con Sorokas, bomba da tre, e la Bertram torna a più dieci punti, 71 a 61. I tentativi di riaprire la partita da parte della Contract Legnao sono vani, la Bertram tiene botta all’offensiva lombarda e mantine, durante il quarto il distacco che gli permette di essere a 3.30 dall fine della gara in vantaggio sul 76 a 63. Nel finale Tortona dilaga, mostra i muscoli ed allunga. Legnao è battuta, dopo i fasti della Coppa Italia la Bertram Tortona riprende la sua marcia anche in Campionato e si attesta come una vera e propria mina vagante per il finale di stagione. Bertram Tortona batte Contract Legnano 87 a 67.

Il nostro MVP: Luca Garri, una certezza – Stefanelli la conferma che Jesi era solo l’inizio – Lorenzo Pansa….. attenzione….. che in silenzio si va avanti……

Bertram Tortona: Garri 19, Spanghero 15, Stefanelli 11, Radonjic, Quaglia, Sorokas 20, Alibegovic, Johnson 20, Gergati, Apuzzo; All. Pansa;

Contract Legnano: Raivio 12, Mosley 9, Maiocco 4, Tomasini 9, Martini 5, Toscano 9, Zanelli 11, Gazineo, Roveda, Pullazzi 8; All. Ferrari

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy