Tortona batte Cagliari e sogna il quarto posto

Tortona batte Cagliari e sogna il quarto posto

Tortona, in svantaggio tutta la gara, rimonta Cagliari e nell’ultimo minuto di gioco sorpassa e batte gli ospiti. Ora la Bertram si giocherà il quarto posto in previsione post season nella trasferta di Siena

di Matteo Armana

Ultimo atto dellla regular season tra le mura del Pala Oltrepò di Voghera per la Bertram Tortona che ospita la Pasta Cellino Cagliari, prima di chiudere la stagione regolare nella insidiosa trasferta di domenica prossima a Siena. Pansa ed i suoi ragazzi lottano per due preziosi punti per continuare la corsa alla quarta posizione n previsione dei play off.

Inizia la gara, La Bertram parte con Spanghero, Garri, Johnson, Sorokas e Stefanelli, mentre coach Paolini si affida a Bucarelli , Turel, Stephens, Allegretti e Rovatti. Apre le marcature la squadra ospite con Rovatti ma subitio Tortona risponde con Sorokas dalla lunetta, 2 a 1 per Cagliari. Polveri leggermente bagnate nelle prima battute di gara, dopo due minuti di gioco il punteggio è di 3 a 2 per i leoni di Tortona. Cagliari prova con la difesa a zona e Tortona fatica a trovare la via del canestro, commettendo infrazione di 24 secondi, mentre gli ospiti fannno girare la palla in attacco e trovano, un pò fortunosamente la via del canestro, 3 a 6 per Cagliari. Gli ospiti provano l’allungo, ma capitan Garririsponde subito dai 6,75, e porta il punteggio sul 6 a 11 per Cagliari quando mancano 4.54 da giocare. Tortona pare poco intensa sia in fase offensiva che in fase difensiva, mentre Cagliari fa il suo e, fino a questo momento, pare controllare la gara. Entra Rullo per Turel, mentre coach Pansa mette sul parquet Alibegovic. Tortona è sfortunata in attacco, ma molto disattenta in difesa permettendo a  Cagliari di macinare azioni e canestri, portandosi sul 19 a 9 quando mancano 2.33 da giocare. Coach Pansa mette in campo anche Gergati e Quaglia ma il trend non pare cambiare, Cagliari è più intensa e Tortona troppo morbida in difesa. Il primo periodo si chiude con gli ospiti in vantaggio 22 a 12.

Secondo quarto: Il periodo si apre con uno sciagurato fallo di Stefanelli su un tiro da tre di Turel che suscitano le proteste di coach Pansa che prende tecnico e Cagliari ha cosi la possibilità di portarsi sul 24 a 14 con il possesso aggiuntivo. ma gli ospiti non sfruttano l’azione offensiva e sulla transizione bianconera è Alibegovic ad alzarsi dai tre punti e accorciare le distanze. Ma Tortona ha percentuali offensive imbarazzanti (3/24 complessivo) e fatica a riacciuffare Cagliariche mantiene sempre dieci punti di distacco tra le due compagini (18 a 28). Quando mancano 5.10 da giocare Cagliari conduce 30 a 22. Tortona però prova a reagire e si riport, con Quaglia a meno nove, 24 a 33, ma Cagliari gioca fluida in attacco e trova la via del canestro con agilità. Il canestro per Tortona sembra stregato (2/16 da tre punti) e la distanza con gli ospiti rimane sempre nell’ordine delle nove lunghezze mentre il cronometro scorre e quando mancano 1.20 al riposo Cagliari fa un mini strappo e si porta al suo massimo vantaggio di serata, 40 a 28. Tortona fatica in attacco, non gioca in modo fluido e si affida alle sue individalità, che però in questo primo tempo hanno faticato a fare entrare la palla nel canestro. Malgrado percentuali da record negativo, Tortona è comunque a sole dieci lunghezze da Cagliari e ciò fa sperare i tifosi bianconeri di una ripresa nella quale i bianconeri si possano riavvicinare agli ospiti. Il primo tempo si chiude sul 42 a 30 per la Pasta Cellino Cagliari, con un impietoso 6 su 31 dal campo.

Terzo periodo, palla a Cagliari che subito allunga a +15 con una bomba di Allegretti, Tortona perde palla in attacco e Bucarelli porta gli ospiti a +17. Rispondono però Sorokas e poi Spanghero, con giocate individuali e riportano i leoni a meno 12, 37 a 49, dopo due minuti di gioco.  Tortona prova ad alzare la pressione difensiva, ma un  gioco di prestigio di Rullo punisce la difesa bianconera, 41 a 55 quando mancano 5.40 da giocare. Pansa rimette Alibegovic, ma è Spanghero a snuovere il risultato dai 6.75 e riporta i suoi a meno undici lunghezze, sul 44 a 55. La gara prosegue con un botta e risposta da parte delle due squadre, ma con gli ospiti che mantengono sempre una decina di punti di distanza dalla Bertram che però, quando mancano 2.50 da giocare ha il vantaggio del bonus e rosicchia un pò di punti dalla lunetta. Ma il basket è gioco imprevedibile, Cagliari stenta in attacco, e Tortona, come un cobra morde l’avversario e con la bomba di Alibegovic si riporta a meno cinque punti (52 a 57) quando mancano 1.40 alla fine det terzo periodo. Alibegovic, sempre lui, si inventa, da solo, l’attacco bianconero e permette alla Bertram di chiudere il terzo periodo in svantaggio di soli sette punti, 54 a 61.

Il quarto ed ultimo periodo si apre con una giocata magistrale di Quaglia che riporta la Bertram a meno cinque punti e riapre totalmente la gara., seguito da un poderoso Sorokas che i tap in porta i leoni sul 58 a 63. Ora Tortona ci crede, i leoni lottano con intesità a rimbalzo facendo vedere la voglia di vincere che caratterizza questa squadra. Quaglia è il guerriero che esce dalla panchina e regala a Tortona il meno tre, ma Cagliari subito risponde da tre punti e si riporta sul 66 a 6, quando mancano 5.58 da giocare. Ma è Alibegovic il veroi cecchino di serata, dopo un primo tempo dormiente, nel secondo tempo si sveglia e fa esplodere i tifosi del pala oltrepò a suon di bombe, 63 a 66 per cagliari, ma ora è partita aperta. Le due squadre si fronteggiano a suon di bombe, Rullo per Cagliari e Gergati per Tortona, Sorokas va a segno da due e la partita è riaperta totalmente, 72 a 68 per Cagliari qando mancano 4.13 alla fine. E’ un’ottima giocata a due Gergati – Garri che riporta la Berram sul 70 a 72, mentre Cagliari pasticcia in attacco e regala a Tortona un possesso che Sorokas, freddo come il ghiaccio trasmorma nella bomba del sorpasso, 73 a 72 per Tortona quando macano 2.43 da giocare. Tortona, dopo 37 minuti e mezzo di svantaggio, mette avanti la testa quando serve e si gioca il finale in volata. Gli ultimi 120′ secondi sono giocati sul filo dei nervi. Keene, dalla lunetta, impatta la partita a quota 73 e nell’azione dopo si inventa una bomba in faccia a Garri che regala ai suoi il +3. Ma Tortona riponde subito con Gergati che in penetrazione fa canestro più fallo e riporta  Tortona a meno una lunghezza a 46 secondi dal termine. Cagliari ha la palla per chiudere la partita ma Keene spreca con una scelta infelice e dall’altra parte, ad un secondo dalla fine, Johnson (fino a questo momento impalpabile) sigla il canestro del sorpasso, 77 a 76 per la Bertram. Tortona Vince e ora insegue il quarto posto in previsione Play off.

Bertram Tortona 77 – Pasta Cellino Cagliari 76

Bertram Tortona: Stefanelli 2, Alibegovic 13, Sorokas 15, Radonjic, Apuzzo, Quaglia 6, Garri 7, Gergati 11, Johnson 14, Spangherp 9. All. Pansa.

Pasta Cellino Cagliari: Keene 24, Allegretti 12, Turel 8, Rullo 12, Ebeling 3, Matrone 4, Bucarelli 2, Stephens 4, Rovatti 7, Angius. All. Paolini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy