Tortona espugna il PalaEstra. La tripla di Blizzard affonda Siena

Tortona espugna il PalaEstra. La tripla di Blizzard affonda Siena

E’ una tripla dell’americano nel finale a condannare la On Sharing alla sconfitta. Ottime prestazioni di Bertone e Ndoja

di Andrea Radi

Torna alla vittoria la Bertram Tortona che espugna il PalaEstra grazie ad un super Bert0ne da 24 punti ed un Blizzard freddissimo nel finale. Non bastano per Siena un ottimo Poletti e un gran finale di Morais, che sbaglia il canestro della vittoria.

ON SHARING MENS SANA SIENA – BERTRAM TORTONA 76-77 (16-20; 38-40; 56-60)

SIENA: Poletti 17, Pacher 15, Morais 15, Lupusor ne, Marino 13,  Radonjic, Ranuzzi 4, Del Debbio ne, Cepic, Prandin 6, Ceccarelli ne, Sanguinetti 6. All. Moretti

TORTONA: Alibegovic 10, Blizzard 10, Ndoja 16, Ugolini ne, Garri 2, Viglianisi 2, Bertone 24, Gergati 2, Spizzichini 3, Lydeka 8. All. Ramondino

Spettatori: 1664

Torna il classico quintetto in casa Mens Sana con Marino, Morais, Prandin, Pacher e Poletti. Per Tortona invece dalla palla a due Bertone, Alibegovic, Spizzichini, Ndoja e Lydeka.

LA PARTITA: La Bertram si affida sin dai primi possessi al gioco a due tra Bertone e Lydeka, ma il centrone lituano non riesce ad essere altrettanto incisivo in difesa, dove il rientro Poletti lo attacca con continuità, producendo punti anche da rimbalzo offensivo. Prandin è come sempre il più attivo dei suoi ad inizio partita, e recupera due palloni che valgono 4 punti compresi i due del primo vantaggio Siena. Si sblocca Pacher con 5 punti in fila, ma Tortona rimane a contatto grazie alla coppia di lunghi Ndoja-Lideka. Entra in partita anche Alibegovic, che segna la tripla e lancia in contropiede Bertone per i due punti che costringono Moretti al timeout. Il parziale degli ospiti arriva fino allo 0-9, prima della tripla di Sanguinetti che ferma l’emorragia (abuso del tiro da tre dei senesi nel primo quarto, 2/10, a fronte di un 4/5 da 2), ma una brutta palla persa proprio del play biancoverde porta Viglianisi a segnare indisturbato in contropiede e chiudere il primo quarto sul 16-20.

Il secondo quarto inizia con un allungo di Tortona che tocca il +7 (18-25), prima che Siena completi un azione da 5 punti con la tripla di Poletti sul fischio dell’arbitro, quindi convalidata, ed il seguente canestro di Ranuzzi, che riporta i biancoverdi a -2. La Bertram non si abbatte e con Gergati e Bertone mantiene il vantaggio nonostante le folate offensive dei padroni di casa. Siena smette di segnare, complici anche tiri poco costruiti, e Tortona ne approfitta allungando fino al+8 (25-33). Negli ultimi minuti della seconda frazione si apre al PalaEstra il “festival della tripla”: nell’ordine Ndoja, Marino, Blizzard, Morais e Poletti danno vita ad un duello dai 6.75 che termina con il pareggio a quota 38 (21 triple tentate per Siena, 9 per Tortona), prima che Bertone segni il jumper da centro area e consegni il vantaggio ai suoi a metà partita (38-40).

E’ una schiacciata di Pacher ad aprire le ostilità nel terzo quarto,  nel quale la Mens Sana ritrova il vantaggio dopo pochi minuti con la penetrazione di Morais. E’ ancora il tiro da tre il protagonista, con Alibegovic che risponde a Poletti, mentre il vantaggio si alterna tra una squadra e l’altra senza mai andare oltre i 3 punti di distacco. Morais è l’anima dell’attacco mensanino, mentre per Tortona sono Bertone e Blizzard a trovare con continuità il fondo della retina, oltre a Lydeka, sempre pronto a farsi trovare vicino a canestro con i suoi perfetti tempi di rollaggio: è proprio un canestro del lituano a costringere coach Moretti al timeout sul 52-55 dopo uno 0-5 di parziale. Con il punteggio ancora in bilico ed il vantaggio che oscilla da una squadra all’altra, Ndoja segna la tripla dall’angolo che chiude il quarto (56-60) garantendo ai suoi un tesoretto di 4 punti in vista degli ultimi decisivi 10 minuti.

Garri con l’appoggio in reverse prova a mettere il primo mattoncino per la fuga, ma la tripla su una gamba di Sanguinetti al limite dei 24 ed i canestri di Marino mantengono Siena a contatto, nonostante uno scatenato Bertone già a quota 20. Alibegovic da una parte e Poletti dall’altra segnano in penetrazione, ed i due liberi di Pacher su fallo di Lydeka restituiscono all’incontro la perfetta parità a quota 68. Ndoja segna con il piede sulla linea da 3, mentre è oltre quello di Marino che non segna ma subisce fallo, e dalla lunetta ristabilisce la parità con un 2/3. Due penetrazioni di Bertone regalano il +4 alla Bertram con meno di 90 secondi da giocare, ma la reazione di Marino è da capitano, con la importante tripla del nuovo -1. Pacher stoppa Bertone in penetrazione, e la On Sharing guadagna un possesso che si trasforma nella tripla di Morais che dà 2 punti di vantaggio a Siena con 21 secondi sul cronometro. Tortona esce dal timeout e Blizzard è freddissimo a rispondere alla tripla di Morais segnando dai 6.75 il +1 Tortona a 14 secondi dalla fine. L’ultimo tiro è per Siena, ma la penetrazione di Morais viene sputata dal ferro, così come il seguente tiro di Pacher dopo il rimbalzo offensivo. Tortona espugna il PalaEstra per 76-77.

MVP di BasketInside: Pablo Bertone

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy