Tortona vince e festeggia il primato, Trapani s’inchina

Tortona vince e festeggia il primato, Trapani s’inchina

Garri e Reati conducono il Derthona alla vittoria e i ragazzi di Cavina confermano il primato nel girone Ovest

Commenta per primo!

Forte del primato in classifica la Orsi Tortona ospita tra le mura amiche del Pala Ferrari di Casale Monferrato la Lighthose Trapani, nel primo dei due match casalinghi consecutivi dei bianconeri. Tortona parte con il quintetto tipo Cosey, Greene, Sanna, Ricci e capitan Garri, mentre per i siciliani partono Mays, Tommasini, Renzi, Ganeto e Scott.

Entrambe le squadre lottano per questi due punti importanti per i bianconeri per mantenere la leadership del girone, ma altrettanto fondamentali per i siciliani per non accumulare troppo distacco dalle posizioni di vertice della classifica. Palla a due, si parte, apre le marcature Mays con una tripla. Tortona fatica nei primi possessi a trovare la via del canestro, mentre Renzi in schiacciata porta i suoi sul 5 a 0. Greene accorcia in tap in sul 5 a 2 per gli ospiti. Ganeto dall’angolo sanziona un 8 a 2 per trapani ma la coppia Cosey/Ricci riportano sotto il Derhona fino al sorpasso sul 9 a 8 per i bianconeri a 5.33 sul cronometro. Scott porta a casa un fallo sul tiro da tre punti e Trapani rimette avanti la testa 11 a 9, ma come sempre succede , have no fear, Glenn is here, e Cosey ne fa tre in fila con penetrazione più fallo. Coach Cavina mette dentro Reati e Cucci, intanto capitan Garri impatta sul 15 pari con una bomba dalla sua mattonella. A 2 minuti e mezzo dalla fine della prima frazione i ragazzi di coach  Ducarello conducono 17 a 15, e coach Cavina chiama time out. Entra Cucci per Garri e subito inizia bene la giornata in ufficio con una bomba dall’arco dei 6.75, seguito da un missile terra aria di reati che portano i leoni di nuovo vicino ai siciliani sul 21 a 23 alla fine del primo quarto di gioco.

Il secondo quarto lo apre Renzi con un tiro in step back da manuale e porta gli amaranto sul 25 a 21. Entra Alviti per i bianconeri al posto di Ricci e Cavina schiera in campo quattro esterni con il solo Cucci a presidiare le plance. Il Derthona difende ma Renzi non perdona e con un jumper dalla lunetta su penetrazione di Tavernelli permette ai suoi di allungare sul 27 a 21. Con 7.12 da giocare nel secondo quarto, Trapani conduce 29 a 21 e coach Cavina vuole fermare la striscia negativa e chiama Time out per dare nuove istruzioni ai suoi. Il coach tortonese si gioca anche la carta Conti per cercare di spaccare il match con maggior intensità difensiva con pressione sui portatori di palla siciliani, ma Tavernelli, di mestiere non cade nella trappola e con canetsro più fallo porta Trapani sul piu dieci a 5.29 da giocare. Esce Conti e Rientra Reati , ma le bocche da fuoco americane del Derthona stentano a trovare la via del canestro in questo avvio di partita.  A 3.24 dal riposo lungo Trapani avanti 36 a 26 e coach Cavina prova anche la carta Mascherpa al posto di un Greene in difficoltà trovare la via del canestro. Bagarre sul finale di quarto, molti errori da entrambe le parti, ma alla fine e Tavernelli che prende le redini della partita e porta Trapani sul più 12 all’intervallo. 32 Derthona / 44 Trapani in un primo tempo che ha visto faticare i bianconeri in attacco, mentre Trapani ha creato spesso quelle buone soluzioni offensive che gli valgono il vantaggio.

Si apre il terzo quarto con i quintetti iniziali per entrambe le compagini ed il Derthona con 12 punti da recuperare, ma mai dire mai quando in campo ci sono i leoni bianconeri che ci hanno abituato a soffrire fino alla fine. Tortona inizia subito forte in difesa e costringe gli ospiti ad una infrazione di 24 secondi ed accorcia le distanze in attacco con un piazzato dalla lunetta di Capitan Garri. Cosey non vuol mancare all’appello con una bomba delle sue porta i leoni  a meno nove sul 40 a 49 con 6.18 sul cronometro. Ed ancora Ricci da due, ora il Derthona si porta a meno 7. Entra Cucci per Ricci, mentre sotto i tabelloni Garri fa valere tutta la sua esperienza e porta a casa il fallo che gli regala i tiri liberi del meno 5. Risponde Renzi ma arriva la bomba di Reati seguita dal piazzato di un ispiratissimo Garri che riportano i bianconeri sul 49 a 53 con 4.20 sul cronometro. Tortona ha cambiato marcia, palla in post basso da Garri, come in banca, scarico su Reati, letteralmente mortifero dalla lunga distanza ed ecco, rimonta perfetta. I Bianconeri si riportano a meno 1 a 3.55 da giocare. Il gap dei dodici punti di differenza all’intervallo ormai e solo un vecchio ricordo e Trapani chiama time out. Al rientro la musica non cambia ed e Garri, assoluto mattatore del terzo quarto, con 15 punti all’attivo, che con una bomba da tre segna il sorpasso Derthona 55 a 53. Ma Trapani non molla e Ganeto con una bomba riporta i siciliani sul più uno. Entra Alviti per dare qualche minuto di aria a Garri che esce tra l-ovazione del pubblico presente. Tripla di Reati, 3 su 3 dall’arco in questo terzo quarto che riporta avanti i bianconeri 58 a 57 a due minuti dalla fine del quarto. La partita si accende e gli arbitri dispensano tecnici come caramelle ad Halloween, girandola di tiri liberi e possessi punitivi, ad 1.30 sul cronometro Trapani conduce 62 a 61. La terza frazione si chiude con Trapani in vantaggio 64 a 61.

Inizi a l’ultima frazione di gioco e Ricci, da tre, impatta la partita sul 64 pari ma appena dopo commette il suo 4 fallo. Le difese sono ambedue arcigne e gli errori vengono da entrambe le parti, la tensione sale e nessuno ci sta a perdere. In questo momento di stallo e Scott che rompe il ghiaccio con una bomba da tre e  porta Trapani a più tre. A 6.06 dalla fine Trpani conduce 67 a 65, ma capitan Garri non ci sta e con una tripla firma il sorpasso Derthona, allora i bianconeri ci credono e Reati la spara dal parcheggio del palazzetto e …. canestro… 71 a 67 per i Bianconeri a cinque minuti dalla fine del match. Ma Trapani non molla e Mays riporta i suoi sotto. A tre minuti dal termine il punteggio e sul 73 a 72 per Tortona. A due minuti ancora da giocare il punteggio e fermo sul 73 pari.  A trenta secondi dal termine, sul punteggio pari ecco arriva Glen Cosey e con una delle sue bombe segna il più tre per i bianconeri 76 a 73. Trapani sbaglia in attacco e manda Garri in  lunetta che  segna e porta i bianconeri a più 4 a 19 secondi dal termine della gara. Trapani chiama time out e riprende con la rimessa in zona di attacco ma sbaglia tutto ed e costretta a far fallo su Greene,sino ad ora impalpabile, che dalla lunetta non perdona e sigla la fine delle ostilità. Ultimi secondi alla girandola di falli e tiri liberi, il Derthona mantiene la testa della classifica vincendo 79 a 76 e si gode il primato fino a venerdì prossimo quando giocherà, sempre tra mura amiche, il derby piemontese con Biella.

Orsi Derthona – Lighthouse Trapani 79-76
(21-23, 32-44, 61-64)
Derthona: Greene IV 3, Cosey 19, Alviti 5, Ricci 13, Sanna, Reati 17, Conti, Mascherpa, Garri 19, Pilati ne, Billi ne, Cucci 3. All.Cavina
Trapani: Mays 13, Costadura ne, Renzi 14, Tommasini 10, Tavernelli 11, Simic ne, Amato ne, Ganeto 12, Viglianisi 2, Filloy ne, Scott 14. All.Ducarello
Note: T2: De 11/27, Tp 14/26; T3: De 15/33, Tp 11/25; Tl: De 12/18, Tp 15/18

Arbitri: Masi di Firenze, Nuara di Genova, Maschietto di Treviso.

Fotogallery a cura di Marco Picozzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy