Trapani batte Legnano e si rilancia in zona playoff

Trapani batte Legnano e si rilancia in zona playoff

Al termine di una partita caratterizzata da parziali e controparziali, Trapani espugna il parquet di Legnano e si rilancia in zona playoff. I padroni di casa non hanno saputo dare continuità alla vittoria contro Cassino, e ora guardano al mercato di riparazione per risolvere le proprie lacune.

di Giovanni Colombo

Per la quattordicesima giornata del campionato di A2 girone ovest, la Axpo Legnano ospita la 2B Control Trapani al PalaBorsani. Coach Mazzetti schiera Legnano con Raffa, Bianchi, Bortolani, London e Bozzetto. Coach Parente risponde con Clarke, Ayers, Miaschi, l’applaudito ex Pullazi e Renzi. Si gioca in una buona cornice di pubblico.
E’ Legnano a segnare il primo canestro con Bortolani, ma Trapani trova subito un allungo importante che la proietta sul 4-18, grazie a sette punti consecutivi di Renzi. Legnano ha la forza di reagire, anche grazie al cambio effettuato da Mazzetti, che toglie London e mette in campo Ferri, rinunciando a centimetri ma aggiungendo costruzione di gioco e lucidità. Al primo riposo si va sul 18-21, dopo un primo quarto che non è stato straordinario a livello di tecnica e intensità ma ha visto Legnano non perdere fiducia.
Il secondo quarto inizia male per i padroni di casa, imprecisi e confusi, e Trapani si riporta a +14 sul 21-35, trovando tanti punti dalla panchina, soprattutto con Marulli e Mollura. Ma ancora una volta i Knights trovano una bella rimonta, iniziata con tre triple consecutive (London e due di Bortolani, sempre pronto sugli scarichi) e che li riporta fino al 38-40 con cui si va al riposo lungo (canestro di Ayers proprio sulla sirena di fine quarto). Ottimo Serpilli dalla panchina per Legnano, molto attivo a rimbalzo, e bene comunque anche London che ha trovato punti importanti e finalmente è apparso ordinato in campo, chiudendo con una sola palla persa. Ma Legnano di palle perse ne fa registrare in totale ben 14. Non poche comunque nemmeno le nove di Trapani, che ha anche la colpa di avere dilapidato due vantaggi molto consistenti. Per gli ospiti bene Clarke e Ayers, autori di canestri pesanti in momenti delicati
Il terzo quarto è a lungo equilibrato, fino a quando, complice anche un pò di frenesia e nervosismo dei padroni di casa, Trapani riallunga fino al 54-66, guidata dalla leadership di Renzi e i punti di Clarke. Il vantaggio lievita poi fino al nuovo +14 sul 56-70. All’ultimo riposo si va sul 58-70, dopo il canestro sulla sirena di Bortolani.
L’ultimo quarto si apre con la tripla di Marulli e il nuovo massimo vantaggio per Trapani sul 58-73. I punti di vantaggio diventano più volte 16, l’ultima sul 61-77, poi Raffa (che gioca con quattro falli) segna tre triple consecutive, e riapre di nuovo tutto riportando a -7 i Knights sul 70-77. Timeout per Trapani ma al rientro sul parquet gli ospiti perdono palla e Raffa segna in contropiede il 72-77. Trapani reagisce e colpisce dall’arco e con 1/2 dalla lunetta tornando a +9 sul 72-81. Legnano risponde allo stesso modo, con una tripla di Serpilli e 1/2 dalla lunetta, e torna a -5 sul 76-81. i Knights perdono Ferri per falli, Renzi segna da sottomisura e Mollura dall’arco per il nuovo +10 per gli ospiti, che sul 76-86 a due minuti dalla fine vedono la vittoria, che infati arriva col risultato finale di 80-90
Non è stato un match indimenticabile, le due squadre sono apparse incapaci di restare concentrate a lungo e prolungare i momenti positivi che hanno avuto. Legnano ha rimontato più volte ma alla fine ha pagato lo sforzo, anche a causa delle rotazioni già corte e impoverite ulteriormente dall’uscita di Ferri e dal fatto che London ha trascorso in panchina quasi tutto l’ultimo quarto nonostante 20 punti e una buona prestazione. Trapani ha vinto meritatamente (prima vittoria stagionale in trasferta per la squadra siciliana), ma i troppi cali di concentrazione hanno rischiato di farle perdere una partita che sembrava alla sua portata.

Legnano-Trapani 80-90 (18-21, 38-40, 58-70)

Legnano
Raffa 26, Bianchi 3, Ferri 5, London 20, Bortolani 14, Bozzetto 6, Serpilli 6

Trapani
Renzi 23, Miaschi e Czumbel 2, Clarke 19, Mollura e Marulli 14, Ayers 10, Pullazi 6

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy