Trapani fa un passo avanti verso i playoff, stop Agropoli al PalaIlio

Trapani fa un passo avanti verso i playoff, stop Agropoli al PalaIlio

Partita dai più volti, con Trapani avanti di oltre 20 punti al termine dei primi due quarti e capace di dilapidare tutto in un terzo periodo pessimo, che riporta incredibilmente avanti gli ospiti.

Commenta per primo!

Di Michele Maltese

La Pallacanestro Trapani torna tra le mura amiche e nella 26°giornata del campionato di A2 supera in casa l’ostica Agropoli 91-82, continuando la sua corsa verso un posto tra le migliori 8. Partita dai più volti, con Trapani avanti di oltre 20 punti al termine dei primi due quarti e capace di dilapidare tutto in un terzo periodo pessimo, che riporta incredibilmente avanti gli ospiti. I granata però non si abbattono, ritrovano il passo giusto per riprendere in mano le redini del match e con un ultimo periodo di sostanza allungano le mani sul match portando a casa il successo.

Lighthouse Conad Trapani – Bcc Agropoli 91-82 (21-19, 48-33, 67-56)

Pallacanestro Trapani: Mays 16 , Renzi 26, Gloria, Okoye 17 Chessa 17 , Molteni, Ganeto 3 , Costadura, Viglianisi 7, Filloy 5

Basket Agropoli: Santolamazza 10, Guaccio 3, Bovo, Bolpin, De Paoli, Trasolini 19, Carenza 11, Di Pranpero 3, Roderick 19,Tavernari 17

Inizio dinamico e buon ritmo per un match che Trapani interpreta bene sin dalle prime battute e con un Ganeto a mezzo servizio che parte dalla panchina. Nei primi 5 minuti vanno a segno un po tutti i componenti del quintetto granata, che con la tripla di Filloy e un paio di buone difese trovano il primo strappo a metà quarto sul 14-7. Agropoli prova ad attaccarsi ad una zona altalenante e alle mani calde di Roderick e Tavernari, per tornare a -2 al 7′. Chessa e Ganeto fanno il loro esordio a fine quarto per un elastico che non si spezza. Okoye trova la tripla dell’allungo ma Tavernari mette il suo 9°punto oltre l’arco e lascia i suoi in scia alla prima sirena 21-19.

Trasolini in avvio di secondo quarto trova i due punti che ridanno la parità ai pugliesi, subito più sciolti sotto canestro. Dall’altro lato è Okoye ad uscire meglio dal primo intervallo, con 5 punti pesanti che tengono accesa la bagarre. Al 15′ Ganeto e Renzi provano cosi ad alzare il muro in difesa, in chiave rimbalzi, mentre Chessa piazza la tripla del nuovo allungo locale sul 33-26 che accende anche il pubblico del palaconad. Roderick e Trasosilini provano a ricucire lo strappo, ma un Renzi finalmente presente anche il sottocanestro avversario, lascia i granata avanti sul 41-33 a 120 secondi dal riposo lungo. Agropoli accusa il colpo e finisce in affanno, mentre un super Chessa nel finale ne piazza 7 in serie e allarga la forbice oltre la doppia cifra di vantaggio, fino al 48-33 con cui si va negli spogliatoi.

Il ritorno in campo regala punti e velleità agli ospiti, che Trapani non riesce a respingere. Trasolini, Chiarenza e Tavernari tornano sotto prepotentemente sul 51-46, inducendo coach Ducarello all’immediato timeout. In 5 minuti i granata raccolgono solo 3 punti di Ganeto, dissipando il loro margine e rilanciando gli ospiti. Il blackout continua e Guaccio dalla distanza firma un’incredibile 3-19 di parziale che riporta Agropoli addirittura avanti sul 51-52 al 27’minuto. I liberi di Renzi e la tripla di Mays spezzano finalmente il digiuno granata, riaccendendo la fiducia del palaconad. Dopo la lunga rincorsa Agropoli tira un po il fiato, lasciando a Trapani di riprendere margine azzannando bene la sua preda. Le triple di Mays e Chessa nel finale di tempo risultano cosi decisive nel nuovo allungo granata fino al 67-56 con cui si va all’ultimo quarto.

Dopo le amnesie del terzo quarto, Trapani approccia meglio l’ultimo periodo, Mays e Renzi non regalano più nulla cosi come l’ottima difesa a zona proiettando i locali sul 76-61 a 5 minuti dalla fine. Le bocche da fuoco pugliesi perdono ritmo e inneschi, garantendo più sicurezza e controllo di palla a Trapani. Sale di colpi anche Okoye, allungando di fatto le mani sulla partita sul +11( 87-76) a meno di 2 minuti dalla fine. Agropoli non ne ha più con Trapani brava ad amministrate un finale tranquillo e senza affanni fino al 91-82 che chiude la contesa e regala due punti fondamentali ai granata verso la rincorsa playoff.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy