Trapani abbatte Siena e torna al successo

Trapani abbatte Siena e torna al successo

Dopo tre sconfitte consecutive Trapani ritrova il successo, liquidando Siena in casa e riaccendendo le sue speranze playoff.

di Michele Maltese

2B Controllo Trapani – Mens Sana Siena 96-82 ( 30-26, 56-52,81-67)

2B Controllo Trapani: Renzi 25,  Maschi 4, Czumbel 2, Clarke 14, Mollura 2, Marulli, 6, Nwouocha 4, Ayers 22, Pullazi 17,

Mens Sana Siena: Morais 17, Lupusor 20, Marino 14, Radonjic 7, Ranuzzi 11, Prandin 13,

Con la grana Pacher e in piena crisi societaria, Siena si presenta a Trapani per una sfida delicatissima per entrambe le compagini. Un super Marino tiene in ansia la difesa di Trapani, costretta subito a rincorrere. Basta poco però a Renzi e Pullazi ad entrare in partita, per un buon parziale che porta i granata per la prima volta avanti 19-17 dopo i primi 5 minuti. Lupusor é l’uomo in più per Siena nel finale di primo quarto, riportando avanti i suoi 25-26 a 60 secondi dalla prima sirena. La tripla di Marulli e il gancio di Nwohuocha mettono la firma sul 5-0 locale nei secondi finali fino al 30-26 del primo quarto.

Buon avvio locale anche nella seconda frazione, sopratutto in attacco, dove si accendono anche  le polveri di Clarke, anche se in difesa resta qualche buco, dove Radonjic e Lupusor sanno far male, restando in scia al minuto 15 sul 42-38. La zona toscana funziona a metà, lasciando a Clarke e Renzi gli spazi giusti per infilarsi, dilatando il margine sul 56-47 a poco più di 1 minuto dal riposo lungo. Il colpo di coda nel finale di tempo però é tutto di marca senese, che con Morais e la tripla di Radonjic si avvicinano fino al 56-52 che chiude la prima frazione.

Le  triple di Ayers e Pullazi riaprono le danze nel terzo periodo, con Trapani a caccia della prima vera spallata al match. Sotto per la prima volta di 10 (63-53) al 22′, coach Moretti è costretto al timeout, da cui sortisce pochino. Renzi resta implacabile sotto canestro lasciando i suoi avanti 71-62 al 25′. Ospiti che faticano a verticalizzare gioco, con Trapani che prova ad essere aggressiva attingendo energie preziose anche dalla panchina. La tripla di Ayers e i liberi di Renzi spingono Trapani al nuovo massimo vantaggio sul 76-63, a meno di 3 minuti dal termine. Trapani alza al meglio anche il suo muro in difesa, e scappa fino al 81-67 con la tripla di Marulli proprio sulla sirena.

Siena é in riserva, Morais e Luposor perdono lucidità e per Trapani diventa più facile tenere a bada le velleità toscane già in avvio di ultimo periodo. Clarke trova la tripla del +13 (86-73) al 33′ , ma Siena non vuol mollare. Marino infatti torna a far danni dalla distanza, rilanciando i suoi sul -9 al 35′ (86-77), costringendo Parente all’inevitabile timeout, che rimette immediatamente Trapani al centro del villaggio. Renzi e soci innestano la marcia giusta, spegnendo definitivamente le speranze di una Siena ormai alla frutta, che finisce anche a -14 a due minuti dal termine, per finire tra gli applausi del palaconad sul 96-82 finale. Un successo importante dopo tre KO di fila per rilanciarsi  in chiave playoff.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy