Trapani supera Latina all’ultimo respiro e si regala i playoff

Trapani supera Latina all’ultimo respiro e si regala i playoff

Vittoria sul fil di sirena per la Pallacanestrro Trapani, che nella penultima giornata del campionato di A2 passa su Latina 84-83 e centra i playoff.

di Michele Maltese

Pallacanestro Trapani – Benacquista Latina.  84-83 (26-12,45-34,63-57)

Pallacanestro Trapani: Jefferson 14, Bossi 3, Renzo 19, Geneto 18, Mollura 2, Viglinisi 14, Perry 14,

Benacquista Latina: Hairston 10, Tavernelli 13, Ranuzzi 13, Allodi 4, Pastore 15, Raymond 28

Subito ben ispirata già dalle prime battute, la Pallacanestro Trapani piazza immediatamente il primo affondo con Viglianisi e Ganeto, staccandosi sul 11-2 dopo i primi 5 minuti, con l’ unico canestro ospite dell’ex Tavernelli. Il timeout di coach Gramenzi è inevitabile ma non produce nulla. Latina resta in bambola, litiga con il canestro e finisce nel tritacarne granata, dove un prorompente Renzi, insieme a Perry e Viglianisi dominano per il 20-7 al minuto 8′. La tripla di Ranuzzi resta un lampo nel buio per gli ospiti, del tutto assenti e in piena difficoltà nel primo parziale, chiuso da Trapani sul 26-12 con 11 punti di Renzi.

Coach Parente approfitta del buon momento per giostrare sin da subito le sue rotazioni in panchina,  mentre Latina incassa qualche punto in serie da Allodi, tornando anche anche sotto i 10 punti di margine sul 30-22 al minuto 13. È il miglior momento per i laziali, si sveglia Raymond e Pastore poco dopo indovina la tripla del -5, con Trapani che tira il fiato e induce Daniele Parente ad un minuto di sospensione. La frenata granata è prolungata fino al 15′ sul +3 (30-27), fino a quando Renzi e la tripla di Viglianisi ridanno gas all’attacco granata, per dilatare il margine sul 35-27 a 3 minuti dal riposo lungo. I liberi di Raymond restano l’unica fonte di punti in casa ospite, mentre Renzi, del tutto incontenibile sotto canestro, contribuisce con Perry e i primi punti di Jefferson ad accompagnare Trapani al riposo lungo sul 45-34.

Si torna in campo con Latina subito più determinata e dinamica. Raymond e Ranuzzi ispirano un 2-9 di parziale che riporta i laziali sul -4 al minuto 22′, definendo i contorni di una partita ancora del tutto viva. Trapani viaggia a fiammate, ma quanto tira il fiato si lascia risucchiare prontamente. Ganeto torna mattatore con un personale 4-0, Latina ricasca nell’oblio e la tripla di Jefferson rimette su Trapani 53-45 al 25′. La zona laziale funziona a tratti, cosi come il suo attacco, per degli alti e bassi che si consumano da entrambi i fronti nel finale di terzo periodo. Ganeto ha il coraggio delle sue responsabilità ,risultando l’uomo in più in casa granata a fine terzo periodo, Latina pero tiene botta restando sul -6 alla terza sirena sul 63-57.

Jefferson e Perry aprono le danze in casa granata,ma Ranuzzi e Raymond rispondono di conseguenza, per un tira e molla che resta tale anche in avvio di ultimo periodo. Nella giostra granata Perry e compagni trovano comunque la via del canestro, ma Latina sa restare in scia, infilandosi nelle tante falle della difesa locale per una forbice che resta costantemente corta come il 78-71 al 35′. La doppia tripla di Pastore tiene svegli tutti e rimescola ancora il mazzo di una partita tirata che Trapani tiene appena avanti al 37′ sul 80-77. Ganeto, gravato di 4 falli concede il 2+1 a Raymond che impatta per la prima volta il match a quota 80. Ultimo minuto di fuoco: Renzi costruisce il +2 , Tavernelli fa 1 su 2 ai liberi e Ganeto  fallisce la tripla forse della vittoria. Sul ribaltamento è Raymond a inventarsi il sottomano del primo vantaggio ospite della partita sul 82-83 a 6 secondi dal termine. Girandola di timeout , adrenalina a mille e rimessa Trapani da metà campo, dove mago Jefferson trova il coniglio dal cilindro per il controsorpasso  granata che fa esplodere il Palaconad. Due secondi alla sirena finale, Tavernelli prova il miracolo, ma Perry sporca di quanto basta la sfera per regalare a Trapani vittoria e Playoff.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy