Trapani torna alla vittoria, Casale resta nel tunnel

Trapani torna alla vittoria, Casale resta nel tunnel

Uno scontro diretto in classifica per agganciare il treno della post season e dominato senza patemi dai granata.

Commenta per primo!

Di Michele Maltese

Torna il sorriso in casa Pallacanestro Trapani, che dopo la brutta prova di Reggio si ritrova in casa superando agevolmente Casale Monferrato per 83-67. Uno scontro diretto in classifica per agganciare il treno della post season e dominato senza patemi. Senza Tommasini e con il recuperato Filloy, I granata indirizzano subito la gara dalla sua parte, comandando il match grazie ad una maggiore aggressività in attacco e una difesa impeccabile, agevolata dalla costante imprecisione dei piemontesi.Due punti preziosi in chiave playoff, da confermare adesso dopo la pausa tra due settimane nella sfida di Biella.

Pallacanestro Trapani – Novipiù Casale Monferrato 83-67 (21-15, 46-31,60-47)

Pallacanestro Trapani: Mays 20 , Renzi 22, Gloria 4, Okoye 7, Chessa 13, Molteni, Ganeto 8, Costadura, Viglianisi 4, Fillo 5

Novapiù Casale: Bray 19, Tommasini 18, Natali 6, Johnson 8, Martinoni 12, Falò 4.

La doppia tripla di Mays e il sottomano dell’ex Bray alzano il sipario ad una sfida decisiva in chiave playoff per le due formazioni. Okoye e Renzi poi entrano subito in clima partita, scavando immediatamente il primo solco dopo 4 minuti sul 13-4, con Casale in difficolta e costretta al primo time out di coach Ramondino. A metà tempo Martinoni e Tommasini trovano discrete contromisure per gli ospiti, che a 120 secondi dalla fine accorciano il margine sul 17-13, per il successivo primo time out e primo cambio dei locali, con l’innesto di Chessa. Renzi però domina sotto le plance e con i suoi 10 punti nei primi 10 minuti lascia i granata avanti sul 21-15 al primo intervallo.

In avvio di secondo quarto Ducarello lancia nella mischia anche il recuperato Filloy, subito prezioso nelle due fasi di gioco. La sua tripla al 13′ minuto alimenta il buon ritmo imposto da Trapani, che buca agevolmente la difesa di una Casale fragile anche in attacco,finendo per staccarsi oltre la doppia cifra di margine, per trovarsi a 5 minuti dal riposo lungo sul 33-19. Okoye e compagni tengono a bada le velleità dei piemontesi, sempre troppo macchinosi in fase offensiva. Trapani va a +16 (40-24) a due minuti dalla fine, e con due triple di Mays amministra bene un finale senza affanni fino al 46-31 con cui si va negli spogliatoi.

Si torna in campo sulla stessa falsariga, con Casale incatenata da percentuali misere al tiro e con Trapani dinamica attenta in difesa.Filloy e Renzi fanno sempre breccia in avanti e al 5′ i locali restano ampiamente avanti sul 51-39. Maya trova fluidità da ogni parte del campo,mentre Ganeto resta un muro in difesa. Casale sprofonda nei suoi tiri forzati e sui tanti errori, accontentandosi di un paio di soluzioni dalla lunga di Tommasini e Natali. Trapani non si lascia impressionare, conducendo in tranquillità fino al suono della terza sirena sul 60-47.

Nell’ultimo quarto si viaggia senza sussulti sugli stessi binari di un match ben delineato.La buona aggressività imposta dalla zona granata e i tanti errori dei piemontesi non lasciano scampo a Casale, incapace di cambiare marcia. Merita di una Trapani sempre sul pezzo, mai rilassata e con il giusto atteggiamento, che a 5 minuti dalla fine tocca per la prima volta i +20 con la tripla di Chessa sul 69-49. Gli ultimi 5 minuti diventano così una passerella per Renzi e soci, che calano il sipario sotto gli applausi del Palaconad per il definitivo 83-67

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy