Trapani undefetable, neanche Brescia espugna il PalaIlio

Trapani undefetable, neanche Brescia espugna il PalaIlio

Commenta per primo!

Incredibile vittoria dei ragazzi di Lardo contro la capolista Brescia. Neanche questa domenica sono bastati i 40 minuti di gioco a Ianes e compagni che hanno portato al supplementare una partita giocato principalmente col cuore. Nell’ overtime subito 5-0 ospite ma prima Parker e poi Ferrero da 3 tolgono le castagne dal fuoco regalando ai 3500 del PalaIlio la quinta vittoria in altrettanti incontri.

Lighthouse Trapani – Centrale Latte Bs 81-76 dts (10-18, 22-18, 21-20, 13-15, 15-10)

Lighthouse Trapani: Renzi 17 (7/11, 0/2), Lowery 12 (3/5, 1/6), Baldassarre 13 (3/10), Bossi, Rizzitiello 8 (1/2, 2/3), Ianes 2 (1/1), Parker 17 (6/12, 0/2), Ferrero 12 (2/3, 1/4) N.E.: Bartoli, Tabbi

Allenatore: Lardo

Tiri Liberi: 23/26 – Rimbalzi: 38 28+10 (Lowery 12) – Assist: 15 (Parker 6)

Centrale Latte Bs: Bushati 5 (0/2, 1/4), Slay 4 (2/7, 0/6), Procacci, Rinaldi 12 (4/7), Loschi 2 (1/2, 0/2), Fultz 13 (4/8, 1/7), Di Bella 12 (1/1, 2/9), Cuccarolo 11 (4/4), Ray Giddens 17 (3/6, 3/4), Maspero

Allenatore: Martellossi

Tiri Liberi: 17/20 – Rimbalzi: 32 24+8 (Cuccarolo 10) – Assist: 12 (Fultz 5)

Arbitri:Beneduce,Tirozzi

Dinanzi ad una cornice di pubblico straordinaria, la Pallacanestro Trapani riesce nell’impresa di superare, dopo un overtime, la capolista Brescia, al termine di un match dalle mille emozioni e dall’intensità non comune. Entrambe le squadre si presentano al gran completo. Coach Martelossi opta per Procacci in quintetto con Di Bella in panchina, probabilmente per non caricare quest’ultimo di falli sin da subito. Trapani serve con continuità Baldassarre e Renzi, mentre Brescia si affida agli uno contro uno di Fultz. I granata sprecano qualcosina in attacco ma difendono da par loro. Si va alla prima mini sirena sul 10-13 per la formazione lombarda con le squadre che non trovano la via del canestro (4/16 dal campo per Trapani, 1/7 da tre per Brescia). Nel secondo periodo coach Martelossi ha già ruotato tutti gli uomini a disposizione, ciò per mantenere alta l’intensità di gioco. I lombardi però si caricano di falli e forzano da fuori, la zona di Trapani ed i canestri di Rizzitiello mandano avanti i padroni di casa (26-22). Ci pensa il fischiatissimo Bushati, dalla lunetta, ad impattare. Al riposo lungo lo score recita 32-31 per Trapani, grazie ad un’altra tripla dell’Ammiraglio. I granata tirano bene da sotto, trovando un ottimo Baldassarre, già a quota 11 punti oltre 5 rimbalzi. Le due squadre sono molto attente a non far correre l’avversaria diretta, così ne viene fuori un primo tempo dai ritmi controllati con pochissime palle perse. Al rientro dagli spogliatoi Trapani prova a spingere in contropiede, 44-41 al 25’ con un gioco da tre punti di Ferrero. Rinaldi è uno dei più produttivi per i suoi. Renzi fa venire giù il palazzetto con due stoppate siderali, Trapani però spreca in transizione e si va avanti sul filo dell’equilibrio (49-49), spezzato sul finire di quarto da un appoggio di Renzi. Le squadre si ritrovano sul 53-51 quando mancano gli ultimi 10’. I granata tirano 7/8 da due nel periodo ma si ritrovano con ben 12 palle perse. Brescia, nel frattempo, tocca 4/21 da fuori. Subito 0-5 per Brescia (53-56) ma Trapani non ci sta ed un gioco a due Baldassarre-Renzi riporta avanti i padroni di casa (59-58) che incrementano il vantaggio con una fiammata di Parker (62-58). Nel rush finale Trapani perde un sanguinoso pallone ed immediatamente dopo subisce la tripla di Giddens che impatta a 37’’ dal termine (66-66). Lo stesso americano di Brescia, a pochi secondi dal termine, si perde in troppi palleggi e manda sul ferro il possibile tiro della vittoria. Overtime. Lì Brescia parte subito con un 5-0 (66-71), frutto anche della tripla siderale di Fultz. Ma Trapani non ne vuol proprio sapere di mollare. Prima ricuce con Parker, poi Ferrero manda nuovamente avanti i suoi (74-73 a 1’ dalla fine), canestro immediatamente replicato da Giddens (74-75). La tripla dall’angolo di Ferrero manda in estasi il Palailio, spezzando l’equilibrio (77-75). I liberi di Lowery (79-76) ed il successivo fallo in attacco di Di Bella mandano di fatto i titoli di coda, in un tripudio di entusiasmo da parte dei sostenitori granata. Trapani tira bene da due, 23/45 (51%), viaggiando spesso in lunetta dove si fa trovare pronta (23/26, 88%), dominando la decisiva battaglia a rimbalzo (38-32). Bene anche i 15 assist distribuiti durante l’arco del match. Brescia paga a caro prezzo i troppi tiri da tre tentati, oltretutto con percentuali deficitarie (7/34, 21%). Tra i singoli segnaliamo i 12 rimbalzi di Lowery, gli 11 di Baldassarre, la prova di Parker che chiude con 17 punti e 6 assist ed il finale di match di Ferrero (tripla e sfondamento subito nell’overtime). Infine i numeri dell’MVP Renzi (17 p.ti, 7/11 da due, 6 rimbalzi, 3 stoppate date oltre 5 falli subiti). Il prossimo impegno per Trapani sarà “on the road”, domenica prossima contro Casale Monferrato.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy