Treviglio domina la Leonis Roma nell’anticipo del venerdì

Treviglio domina la Leonis Roma nell’anticipo del venerdì

La Remer Treviglio passeggia sulla Leonis Roma nell’anticipo del venerdì sera che i ragazzi di Vertemati si portano a casa con il punteggio di 92-62.

di Adriano Zucchetti

La Remer Treviglio passeggia sulla Leonis Roma nell’anticipo del venerdì sera che i ragazzi di Vertemati si portano a casa con il punteggio di 92-62. Una partita dominata dai ragazzi di Adriano Vertemati sin dalla palla a due, scappando nel punteggio con il 6-0 iniziale firmato da uno stratosferico capitan Pecchia che ha dato il via a un assolo bianco-blu che è durato fino al termine dei 40′ di gioco a fronte di una Leonis Roma mai scesa in campo con la sola eccezione di Amici, vittima della grande pressione trevigliese che l’ha bloccata sin dall’inizio (5 i punti dopo 10′, 20 all’intervallo) senza che riuscisse mai a trovare una qualche soluzione al dominio totale della Remer.

Treviglio inizia la partita con il quintetto formato da Caroti in regia, Roberts e Pecchia sugli esterni, D’Almeida e Borra sotto canestro; dall’altra parte coach Corbani manda in campo per la palla a due Piazza in regia, Zeisloft e Amici sugli esterni, Fall e Hollis sotto canestro.

Inizio positivo per la Remer con 6 punti di capitan Pecchia, dall’altra parte Roma è un po’ più contratta in attacco e sbaglia parecchi tiri, complice anche la buona difesa dei bianco-blu, spingendo coach Corbani a chiamare il primo time out del match dopo poco meno di 3′ di gioco; arriva il primo canestro della Leonis con la tripla dall’angolo di Zeisloft ma la difesa trevigliese è più efficace dell’attacco ospite che si blocca nuovamente e a metà quarto la Remer è avanti di 7 lunghezze (10-3) grazie ai 4 punti di un ispirato D’Almeida. Non si ferma la marea bianco-blu che quasi passeggia sui laziali allungando ulteriormente il suo parziale positivo con la tripla di Caroti e altri 4 punti di Pecchia, Roma sbatte per diversi minuti contro la difesa trevigliese e riesce a interrompere il parziale della Remer a quota 12 solo dopo più di 5′ con l’appoggio a canestro di Hollis. Nel finale Treviglio mantiene un buon margine di vantaggio grazie ai 3 punti di Tiberti, la Leonis torna in stato di apatia totale e la formazione di casa chiude il primo quarto avanti 20-5.

Reazione romana a inizio secondo periodo con le triple di Loschi e Infante, dall’altra parte però Treviglio non accenna a voler rallentare la sua intensità su entrambi i lati del campo e allunga ancora con i 4 punti di Borra e la tripla di Roberts (27-11), spingendo coach Corbani a un nuovo minuto di sospensione. Arriva la risposta dei suoi ragazzi con la tripla di Amici e la schiacciata di Fall ma il distacco non accenna a ridursi viste le conclusioni a bersaglio di Borra e Pecchia che a metà quarto confermano il +16 (32-16). Treviglio continua a spingere conquistando anche il +20 (38-18) grazie a due conclusioni dalla lunga distanza firmate Chris Roberts, Roma è completamente in balia degli eventi senza riuscire a trovare il bandolo della matassa su entrambi i lati del campo e rintuzza il suo punteggio solo con qualche appoggio a canestro mentre dall’altra parte il dominio in area di Borra e D’Almeida e l’atletismo di un Roberts particolarmente ispirato regalano ai ragazzi di Vertemati il +24 (44-20) con cui le due formazioni vanno negli spogliatoi.

Impietose le cifre a metà partita: Treviglio viaggia al 54% complessivo dal campo con un buon 60% da 2 punti, dall’altra parte Roma sembra non essere nemmeno scesa sul parquet visto il 19% (7/36) con cui ha tirato nei primi 20′ di gioco.

Inizio di terzo quarto abbastanza confuso per entrambe le squadre sbloccato da Pecchia in contropiede dopo più di 2′ di gioco, Roma prova a rientrare in partita affidandosi a Hollis e Amici ma la mira al tiro è ancora troppo imprecisa e l’ennesima tripla di Roberts regala a Treviglio il +27 (51-24); l’assolo bianco-blu non accenna a esaurirsi, la Leonis torna nello stato di apatia che ne ha caratterizzato la prima parte di partita e i padroni di casa si spingono sul +32 (58-26) di metà quarto con la tripla di Taflaj, la penetrazione vincente di Pecchia e il 2/2 ai liberi di Borra. Il +33 firmato ancora Taflaj provoca una piccola reazione dei romani che vanno a segno con Hollis e Fanti a fronte di qualche attacco frettoloso della Remer, con coach Vertemati che chiama subito time out per calmare i suoi e riordinare le idee. Finale di quarto equilibrato con Treviglio a puntellare il vantaggio grazie alle triple di Pecchia, Frassineti e Taflaj, dall’altra parte Roma da’ qualche segno di vita con le due conclusioni dalla lunga distanza di Amici ma il punteggio dopo 30′ di gioco sorride sempre alla Remer (70-40).

L’ultimo quarto si apre con una magia di Borra allo scadere dei 24, la voglia di Roma di provare in qualche modo di rientrare in partita è affidata al solo Amici che infila altre due triple ma è il resto della squadra a mancare dalla manovra dei laziali che non riescono a dare continuità ai canestri del loro numero 19, dando modo a una Treviglio con il pilota automatico di mantenere un ampio vantaggio grazie ai canestri di Taflaj e di un mai domo capitan Pecchia (78-49 a metà quarto). Gli ultimi 5′ di gioco valgono solo per le statistiche: Roma prova a lanciare qualche segnale di vita affidandosi a Hollis e al solito Amici, dall’altra parte Treviglio lascia scorrere i secondi che la separano dalla vittoria sfoderando un magnifico Andrea Pecchia e puntellando il proprio vantaggio con le triple di Caroti e Frassineti, con la ciliegina sulla torta messa dal giovanissimo Abati Touré che trova i suoi primi punti nella categoria firmando il 92-62 con cui si conclude il match.

Titolo di MVP assegnato all’unanimità a uno stratosferico Andrea Pecchia: onnipresente in qualunque angolo del campo, dominante a rimbalzo e immarcabile in attacco, il capitano trevigliese è stato il vero trascinatore della Remer come dimostrano i 25 punti, 12 rimbalzi e 5 assist con cui chiude la sua partita, per un 40 di valutazione che vale da solo quasi come il 52 complessivo messo insieme dagli avversari; determinanti anche le prestazioni di Roberts (15 punti, 6 assist e 4/9 da 3 punti), Borra (12 punti e 9 rimbalzi), D’Almeida (11 punti, 8 rimbalzi) e Taflaj (11 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, con 3/5 dalla lunga distanza).

Per Roma si salva solo Amici, l’unico veramente in grado di impensierire la difesa bianco-blu, chiude con 27 punti, 5 rimbalzi e un grande 7/9 da 3 punti.

Remer Treviglio 92–62 Leonis Roma (parziali: 20-5, 44-20, 70-40)

Remer Treviglio: Olasewere n.e., Pecchia 25, Taflaj 11, Caroti 6, Frassineti 5, Palumbo 2, D’Almeida 11, Abati Touré 2, Tiberti 3, Roberts 15, Borra 12. All. Vertemati

Leonis Roma: Fall 6, Zeisloft 8, Fanti 2, Infante 5, Loschi 5, Cicchetti n.e., Amici 27, Piazza, Toure, Hollis 9. All. Corbani

StatisticheTreviglio: 27/46 da 2, 10/24 da 3, 37/70 totale, 8/11 ai liberi; Roma: 12/29 da 2, 11/33 da 3, 23/62 totale, 5/7 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Stefano Ursi di Livorno (LI), Gabriele Gagno di Spressiano (TV), Sebastiano Tarascio di Priolo Gargallo (SR)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy