Treviglio ingrana la quarta e conquista il derby di Bergamo

Treviglio ingrana la quarta e conquista il derby di Bergamo

Quarta vittoria consecutiva per la Remer Treviglio che conquista il derby di Bergamo sul parquet del PalaAgnelli con il punteggio di 73-86.

di Adriano Zucchetti

Quarta vittoria consecutiva per la Remer Treviglio che conquista il derby di Bergamo sul parquet del PalaAgnelli con il punteggio di 73-86. Una partita che ha visto gli ospiti condurre le danze sin dall’inizio aiutata da delle buone percentuali al tiro dalla lunga distanza e dall’inizio difficoltoso del duo Roderick-Taylor che viene ben limitato dalla difesa arcigna dei bianco-blu; Roberts e compagni arrivano fino al +29 nell’ultimo quarto in un PalaAgnelli infuocato dai cori dei numerosissimi tifosi trevigliesi, prima che la reazione d’orgoglio dei giallo-neri renda il passivo dei padroni di casa meno amaro. Due punti importantissimi per i ragazzi allenati da Adriano Vertemati che conquistano la quarta vittoria consecutiva, un tonfo che fa male per i giocatori di Sandro Dell’Agnello che infilano la terza sconfitta in serie che fa doppiamente male per come è maturata e per il fatto che il derby si giocava sul parquet di Bergamo davanti al pubblico delle grandi occasioni.

Coach Dell’Agnello schiera per la palla a due Taylor in regia, Roderick e Sergio sugli esterni, Fattori e Benvenuti sotto canestro; dall’altra parte coach Vertemati manda in campo dall’inizio il quintetto formato da Caroti in regia, Roberts e Pecchia sugli esterni, Nikolic e Borra sotto canestro.

Rompe il ghiaccio la Remer con la tripla di Caroti, risponde Bergamo con la penetrazione vincente di Roderick ma la difesa forte degli ospiti complica i piani dei gialloneri che, nonostante il canestro a seguire di Fattori, lasciano troppo spazio sull’arco agli avversari che colpiscono con Nikolic e ancora Caroti (4-9); i padroni di casa si appoggiano soprattutto ai propri lunghi in questa prima parte del quarto trovando altri due punti con Benvenuti, dall’altra parte però continua il tiro al bersaglio dei bianco-blu che colpiscono ancora con Nikolic per il +6 (6-12), costringendo coach Dell’Agnello a chiamare il primo time out del match. Treviglio puntella il vantaggio con il 2/2 dalla lunetta di Borra e Roberts, dall’altra parte Casella e Fattori tengono viva la contesa per una BB14 che dopo 6′ di gioco vede già il proprio capitan Sergio sedersi in panchina a quota 3 falli. Finale di quarto in cui Bergamo continua a lottare con la retina mentre la BluBasket trova il +10 (12-22) con le bombe di un super Caroti (3/3 dalla lunga distanza nei primi 10′ di gioco) e del neo entrato D’Almeida, la chiusura è di Roderick con il 2/2 ai liberi che fissa il punteggio sul 14-22.

Riparte bene Bergamo con l’1/2 dalla lunetta di Zucca e la penetrazione vincente di Zugno, Treviglio invece rimane sorniona per qualche azione ma poi in un amen infila un parziale di 9-0 trascinata dai 6 punti di Roberts che fa volare i ragazzi di Vertemati sul +14 (31-17) costringendo coach Dell’Agnello a un nuovo minuto di sospensione. Il break bianco-blu arriva a quota 11 con la penetrazione vincente di Nikolic, la BB14 interrompe il trend negativo con la tripla di Taylor ma la Remer sente ormai l’odore del sangue e allunga ancora con altri 2 punti di Nikolic e la tripla di Roberts (38-20). Prima vera reazione dei padroni di casa con la penetrazione vincente di Fattori e i 5 punti di Roderick, dall’altra parte Treviglio si affida un po’ troppo al tiro dalla lunga distanza che non entra più così frequentemente come in avvio di partita ma mantiene comunque la doppia cifra di vantaggio con la schiacciata al volo di Roberts e il canestro da sotto di Nikolic ma il parziale di 5-0 firmato Benvenuti e Taylor è troppo per Vertemati che chiama time out per interrompere il trend positivo degli avversari (32-42). Ultimo minuto in cui la Remer si sveglia dal momento di torpore che l’accompagnava da qualche minuto con l’1/2 ai liberi di Caroti e, soprattutto, con una grande difesa di Roberts su Roderick che vale una palla recuperata per gli ospiti e il canestro in penetrazione sulla sirena di Palumbo che vale il +11 con cui si va negli spogliatoi (34-45).

Il terzo quarto inizia con il canestro da sotto di Benvenuti e il piazzato di Roderick, pronta e mortifera è però la risposta di Treviglio con i 5 punti di uno scatenato Roberts, i 4 di Pecchia e la schiacciata di Borra che riportano gli ospiti sul +18 (38-56) e costringono Dell’Agnello a un nuovo time out. Piccola reazione casalinga con il piazzato di Casella, il tutto però si ferma qui visto che gli ospiti allungano ancora con l’ennesima tripla di Roberts e il gioco da tre punti di Borra che li spinge oltre il ventello di vantaggio (40-62) a metà quarto. 5-0 Bergamo firmato Roderick e Taylor che porta Vertemati a chiamare time out, parziale che viene portato a quota 8 con il 3/4 dalla lunetta di Roderick fino all’1/2 di D’Almeida che risveglia la Remer che nel finale di periodo piazza un altro scatto con la penetrazione di Pecchia e i 5 punti di Caroti per l’8-0 ospite che chiude il quarto (48-70).

Inizio di ultimo quarto con il botto per Treviglio che vanno a segno con Pecchia prima della stoppata con conseguente schiacciata al volo di D’Almeida, Benvenuti prova a fermare l’emorragia ma la Remer è un rullo compressore e conquista il +29 (50-79) con una tripla quasi da centrocampo di super Roberts e il canestro da sotto di Taflaj. Finalmente arriva la reazione dei padroni di casa trascinati dal duo a stelle e strisce che con un 6-0 si riportano a -23, Vertemati chiama time out ma non riesce a interrompere il buon momento della BB14 che allunga il proprio parziale con capitan Sergio e il solito Roderick (60-79). Gli ospiti invertono il trend con il 2/2 ai liberi di Pecchia e il contropiede finalizzato da Nikolic, dall’altra parte la BB14 continua a spingere con il canestro da sotto di Zucca e i 5 punti di Roderick ma i buoi sono già ampiamente scappati dalla stalla e la parola fine la mette Taflaj con una veronica in mezzo all’area che vale il 67-85. Nel finale Vertemati manda in campo anche i giovanissimi Abati Touré, Siciliano e Belotti, Bergamo rende meno amaro il passivo con le triple di Sergio e Taylor ma l’ultima firma è di Palumbo che con il suo 1/2 dalla lunetta fissa il punteggio finale sul 73-86.

Il titolo di MVP andrebbe idealmente assegnato a tutta la Remer Treviglio per l’intensità che hanno messo in campo per tutti i 40′ di gioco. Fondamentali per la vittoria bianco-blu sono stati Chris Roberts (a tratti implacabile, chiude da top scorer dei suoi con 24 punti, 6 rimbalzi e 6/14 dalla lunga distanza), Lorenzo Caroti (importantissimo nell’inizio sprint di Treviglio con il suo 3/3 da 3 punti nel primo quarto, chiude con 16 punti, 3 rimbalzi, 4 assist, 4/5 dalla lunga distanza e tanta leadership in regia), Andrea Pecchia (solita partita monstre da 10 punti, 9 rimbalzi e 7 assist) e Mitja Nikolic (14 punti e 3 rimbalzi).

Dall’altra parte troppo tardiva la reazione di Roderick (doppia doppia da 20 punti e 15 rimbalzi) e Taylor (17 punti, 3 rimbalzi e 6 assist) che paga troppo la fisicità dei trevigliesi e le scarse percentuali nel tiro dalla lunga distanza.

BB14 Bergamo 73–86 Remer Treviglio (parziali: 14-22, 34-45, 48-70)

BB14 Bergamo: Augeri n.e., Casella 6, Roderick 20, Bedini, Taylor 17, Fattori 8, Zucca 5, Piccoli n.e., Sergio 6, Marelli n.e., Benvenuti 9, Zugno 2. All. Dell’Agnello

Remer Treviglio: Pecchia 10, Nikolic 14, Taflaj 4, Caroti 16, Palumbo 5, D’Almeida 6, Abati Touré, Tiberti, Roberts 24, Siciliano, Belotti, Borra 7. All. Vertemati

StatisticheBergamo: 24/51 da 2 punti, 5/19 da 3 punti, 29/70 totale al tiro, 10/13 ai liberi; Treviglio: 18/39 da 2 punti, 13/34 da 3 punti, 31/73 totale al tiro, 11/15 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Angelo Caforio di Brindisi, Roberto Materdomini di Grottaglie (TA), Giulio Giovannetti di Rivoli (TO)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy