Treviglio sconfigge Trapani con un grande terzo quarto

Treviglio sconfigge Trapani con un grande terzo quarto

Treviglio riscatta le ultime due sconfitte con una grande vittoria contro Trapani.

Commenta per primo!

Grande vittoria per la Remer Treviglio che riscatta i passi falsi delle ultime due partite e ristabilisce l’imbattibilità casalinga conquistando lo scalpo di un avversario di ottimo livello come la Lighthouse Trapani: il punteggio finale di 81-73 a favore dei ragazzi allenati da Adriano Vertemati è stato costruito con una partita di grande intensità che li ha visti rimanere a contatto nella prima parte di gara, nonostante la forza fisica sotto canestro di Renzi e Scott, per poi trovare il parziale decisivo nel terzo quarto quando i punti del tandem Marini-Marino le hanno permesso di chiudere il periodo avanti di 10 lunghezze e contenere i siciliani negli ultimi 10 minuti di gioco.

Treviglio inizia il match con Marino in regia, Marini e Sollazzo sugli esterni, Sorokas e Nwohuocha sotto canestro; dall’altra parte coach Ducarello opta per il quintetto composto da Tommasini in regia, Ganeto e Viglianisi sugli esterni, Scott e Renzi sotto le plance.

Sono i lunghi della Lighthouse a inaugurare il match con due canestri da sotto, risposta trevigliese con la tripla di Sorokas ma è Trapani a dimostrarsi più pimpante in questi primi minuti e allunga ancora con il 2/2 ai liberi di Scott e il canestro dall’area di Ganeto (3-8). Accorcia Nwohuocha con un canestro da sotto ma il giocatore di scuola canturina e Sorokas faticano a contenere la forza fisica dei lunghi amaranto che vanno ancora a segno con Renzi e il 2/2 dalla lunetta di Ganeto (5-12 dopo 5’). Coach Vertemati inserisce il capitano Lele Rossi che propizia il parziale di 5-0 con cui la Remer accorcia le distanze, spinta dalla tripla di Marini e il canestro da sotto del lungo biancoblu; va a segno anche Tommasini dalla lunga distanza a spingere ancora avanti i siciliani, ma Treviglio non molla e conquista il comando della gara con il 2/2 ai liberi di Sorokas e altri 4 punti di uno scatenato Rossi (16-15). Ultimo minuto di gioco in cui gli ospiti trovano 5 punti da un grande Demian Filloy che, aggiunti al 2/2 dalla lunetta di Tavernelli, consentono ai siciliani di chiudere il primo quarto avanti 18-22.

Penetrazione di Scott in apertura di secondo parziale ma ottima reazione di Treviglio con il canestro da sotto di Cesana, in seguito al fallo antisportivo fischiato contro Tavernelli, il 2/4 ai liberi di Marino che valgono il -2 (22-24). A seguire girandola di liberi con il 2/2 di Scott e Marino e il 2/3 di Ganeto, con l’ala amaranto a colpire anche dalla lunga distanza per il +7 Lighthouse (24-31). Reazione trevigliese con la penetrazione vincente di Marino e la tripla di Sorokas (29-31), risponde Mays da dietro l’arco ma la Remer può contare su un Marino particolarmente ispirato (14 punti per lui nel secondo quarto) e il play senese infila due bombe consecutive per il nuovo vantaggio BluBasket (35-34). Trapani si riporta avanti trascinata dai 5 punti di Andrea Renzi, risponde Marino con un canestro dalla media distanza ma gli ospiti vogliono andare negli spogliatoi con un vantaggio rassicurante e infilano un’altra tripla con Scott e si fissano il 37-42 di metà partita.

Treviglio rientra in campo con il piglio giusto e si riporta a -1 con il canestro dalla media distanza di Sollazzo e la schiacciata di Sorokas che inchioda il pallone in faccia a Renzi (41-42). Reazione siciliana con il lungo di scuola Treviso che si mette in spalla la squadra e mette a segno 6 punti, Treviglio però non molla e pareggia con i 3 di Lele Rossi, la penetrazione di Sollazzo  e il 2/3 ai liberi di Marino (48-48 dopo 5’), con a seguire la tripla di Marini a firmare il +3 che fa esplodere il pubblico del PalaFacchetti e costringe coach Ducarello al time out. Treviglio ora sente l’odore del sangue e alza le barricate in difesa, chiudendo ogni soluzione agli attaccanti siciliani e garantendosi anche una spinta in attacco dove uscendo dal minuto di sospensione costruisce un parziale di 8-0 grazie al 2/2 dalla lunetta di Sollazzo e le triple di Marini e Cesana che regalano alla Remer il +11 (59-48, 15-0 il parziale totale a favore di Treviglio). L’1/2 ai liberi di Tommasini interrompe il digiuno della Lighthouse che durava oramai da più di 5’, Treviglio risponde con altri 2 punti di uno scatenato Marini (8 punti per lui nel terzo quarto) ma l’ultima firma del quarto è amaranto con la penetrazione vincente di Filloy che fissa il punteggio sul +10 Remer (61-51).

Treviglio riprende il discorso con il canestro siciliano grazie alla penetrazione vincente di Pecchia e la tripla dall’angolo di Cesana, dall’altra parte Trapani si affida ai 5 punti di Mays per provare un rientro che appare difficile vista la carica agonistica che i ragazzi di Vertemati stanno dimostrando in questa seconda parte di partita. La Lighthouse deve subire anche la tegola dell’infortunio a Filloy che esce dal campo sorretto dai compagni, oltre a un’altra penetrazione di Marini che spinge la BluBasket sul +12 (68-56), costringendo coach Ducarello a un nuovo time out. Trapani prova a reagire con la tripla di Scott e la penetrazione di Mays, risponde Treviglio con la bomba di Marino e il 2/2 dalla lunetta di Marini ma la Lighthouse non vuole assolutamente mollare e colpisce ancora la retina biancoblu con il canestro dalla media distanza di Viglianisi e la tripla di Mays  (73-66), perdendo però Scott per raggiunto limite di falli; il play statunitense di Trapani fa 1/2 ai liberi ma sulla rimessa a seguire Ganeto commette un fallo antisportivo e Treviglio ne approfitta per compiere un altro passo decisivo verso la vittoria con il 4/4 dalla lunetta di un glaciale Tommaso Marino (77-67). Nei 2’ mancanti al termine Trapani lotta fino alla fine e va a segno ancora due volte con Mays e il 2/2 ai liberi di Renzi, dall’altra parte la Remer controlla il gioco e mantiene le distanze con il 2/2 dalla lunetta di Marino e Sollazzo e conquista il match con il punteggio finale di 81-73.

Il titolo di MVP va equamente diviso tra Paulius Sorokas e Tommaso Marino: il lungo lituano è stata la chiave di volta per contenere la forza fisica del tandem Scott-Renzi sino quasi ad annullarla nel terzo e decisivo quarto, chiude con un’altra doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi, cui aggiunge anche 6 assist per un 22 totale di valutazione; il play senese da parte sua, dopo i 14 punti del secondo quarto che hanno permesso a Treviglio di rimanere a contatto nel punteggio, ha guidato i suoi con una grande prestazione al tiro e ha chiuso da top scorer con 25 punti, 3/5 da 3, 5/9 totale dal campo e 12/15 dalla lunetta. Decisive anche le prove di Marini (15 punti e 4 rimbalzi, oltre alla spinta decisiva nel parziale di 15-0 del terzo quarto), Cesana (8 punti, 4 rimbalzi, 2/3 da 3), Sollazzo (10 punti, 4 asssit) e il capitano Lele Rossi (9 punti e 4 rimbalzi, molto importante per ricucire al primo allungo siciliano nel primo quarto).

Dall’altra parte non basta la doppia cifra di Mays (top scorer dei suoi con 18 punti e 5 assist), Renzi (17 punti, 6 rimbalzi) e Scott (14 punti, 7 rimbalzi).

 

Remer Treviglio 81–73 Lighthouse Trapani (parziali: 18-22, 37-42, 61-51)

Remer Treviglio: Cesana8, Pecchia 2, Dessì n.e., Sorokas 10, Marino 25, Marini 15, Mezzanotte n.e., Genovese, Rossi 9, Nwohuocha 2, Sollazzo 10. All. Vertemati

Lighthouse Trapani: Mays 18, Costadura n.e., Renzi 17, Tommasini 1, Tavernelli 5, Simic n.e., Amato n.e., Ganeto 9, Viglianisi 2, Filloy 7, Scott 14. All. Ducarello

StatisticheTreviglio: 15/29 da 2, 10/23 da 3, 25/52 totale, 21/26 ai liberi; Trapani: 15/29 da 2, 8/27 da 3, 23/56 totale, 19/24 ai liberi

Arbitri dell’incontro: Alessandro Tirozzi di Bologna (BO), Valerio Salustri di Roma (RM) e Luca Bonfante di Lonigo (VI)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy