Trieste, che cuore! Ferentino battuta all’OT, i playoff sono realtà

Trieste, che cuore! Ferentino battuta all’OT, i playoff sono realtà

Cuore. Sembrerà retorico ma è solo questa la parola che può descrivere la partita (e la stagione) di Trieste, che rischia diverse volte di perdere al PonteGrande, riacciuffa la partita nel quarto periodo e va al supplementare in un finale thrilling. Nell’overtime poi le motivazioni fanno la differenza, anche perché nel frattempo Agrigento ha perso a Jesi e Ferentino è comunque certa del sesto posto.

CRONACA

Tonut subito protagonista nel parziale di 0-9 che risponde ai primi tre punti amaranto: 3-9 dopo 3′. Gramenzi prova la carta della zona che prima non scalfisce minimamente Holloway ma poi mette in difficoltà l’attacco giuliano. La Fmc trova due contropiedi e una bomba di Bucci per pareggiare a quota 13 a metà quarto. Tonut continua a sfruttare lo spazio colpevolmente concessogli dai ciociari ma Pierich tiene lì i suoi e Allodi firma il -2 sulla sirena (21-23).

Attachi che salgono di tono nella seconda frazione, in cui sono ancora i biancorossi a farsi preferire. La truppa di Dalmasson trova finalmente alternative a Tonut e Holloway quando questi vanno a riposarsi: Coronica, 6 punti di seguito di Prandin e una tripla di Mastrangelo scavano il primo solco sul 31-38. Gramenzi rimette Thomas e Biligha dopo 10′ di panchina ma Holloway continua a dominare vicino al ferro e Candussi segna il +8 dalla lunga. Nel finale break di 7-2 per la Fmc con Bucci che brucia la sirena e insacca il 45-47: gap di 2 punti che va molto stretto a Trieste.

Attacco di Ferentino che gira alla perfezione in avvio di terzo periodo e i gigliati non sbagliano un colpo con Bucci, Ghersetti e Thomas. Dall’altra parte Coronica e Grayson tengono Trieste a contatto sul 57-54. L’inerzia però è tutta ciociara: 10-2 di parziale ancora con Thomas e Ghersetti per il 67-56. I giuliani non mollano e rispondono con Carra e Prandin per il -3, nel finale Bucci e Pierich siglano il 72-65 con cui si va all’ultima pausa.

Nell’ultima frazione Starks sembra voler chiudere la partita con penetrazioni e assist che valgono il +10 nonostante la bomba di Carra. Provvidenziale timeout di Dalmasson per scuotere i suoi: Tonut suona la carica, Holloway e Carra firmano il -1 dalla lunetta con 3′ da giocare. Il duello fra Starks e Carra s’infiamma e la partita continua a viaggiare sul filo dell’equilibrio, con Grayson che sorpassa chiudendo il contropiede a 1′,40″ dalla fine. Nell’ultimo minuti Bucci riporta avanti i suoi col jumper, Coronica fallisce la tripla del sorpasso ma la Fmc perde palla a metà campo. Tonut subisce fallo da Guarino e non trema dalla lunetta per l’88-89 a 17″ dal termine. Starks pasticcia nell’ultima azione, Guarino si trova in mano la tripla della vittoria ma prende il “palo”. Il fallo sistematico porta in lunetta Tonut che segna solo il primo, lancio per Guarino che viene fermato fallosamente da Carra e va in lunetta a 0.5″ dalla fine: 2/2 per lui e timeout Dalmasson. L’ultimo tiro di Holloway prende solo il ferro: overtime.

Nel supplementare si segna prevalentemente dalla lunetta ma Holloway è comunque protagonista: 6 punti per lui, 0 per Ferentino, 90-97 a 2,30′ dalla sirena. Il timeout di Gramenzi non cambia le cose perché per la Fmc segna solo Thomas, Trieste così conduce in porto una vittoria soffertissima che vale l’accesso ai playoff.

Tabellini

Ferentino: Guarino 2, Starks 14, Allodi 12, Bucci 13, Pierich 14, Ghersetti 15, Martino 1, Biligha 5, Okon, Thomas 16

Trieste: Coronica 4, Fossati ne, Tonut 25, Mastrangelo 3, Grayson 8, Candussi 10, Carra 16, Marini, Holloway 30, Prandin 9.

Fotogallery a cura di Daniele Cinelli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy