Troppa Biella per Agrigento, prima sconfitta interna della stagione per i siciliani

Troppa Biella per Agrigento, prima sconfitta interna della stagione per i siciliani

La squadra di Carrea è la prima squadra a violare il PalaMoncada con una grandissima prestazione.

di Salvo Trifirò

Ottava giornata del campionato di Serie A2, Agrigento ospita Biella, dando vita ad una partita dall’altissimo livello di intensità. Bellissimo il ritorno di Chiarastella al Palamoncada che viene contraddistinto da un fortissimo applauso alla presentazione. Al fischio finale il tabellone decreta la vittoria di Biella sul campo del PalaMoncada.

Quintetti:

Agrigento: Zugno, Williams, Evangelisti, Cannon, Guariglia

Biella: Ferguson, Bowers, Uglietti, Chiarastella, Tessitori

Primo Quarto:

Biella inizia fortissimo con un parziale di 6-3, ottimo impatto di Uglietti ma in generale Biella sembra molto più nella gara, alzando fin da subito notevolmente l’intensità difensiva. Agrigento non riesce a trovare una chiave offensiva se non in alcune occasioni con i punti provenienti dalle mani di Zugno e Lovisotto, quest’ultimo entrato con la faccia giusta in campo. Biella però continua a macinare punti passandosi divinamente la palla e costruendo tantissimo sul pick’n roll, Tessitori autentico mattatore di questo primo quarto che si chiude sul 15-24.

Secondo Quarto:

Biella riprende perfettamente da dove aveva iniziato mettendo in ritmo la panchina e facendo entrare in partita definitivamente Ferguson. I piemontesi riescono addirittura a toccare il più 18 ma un parziale di 9.0 di Agrigento firmato da Evangelisti, Lovisotto e Williams infiamma il palaMoncada. Biella esce straordinariamente dal time-out allungando ulteriormente il vantaggio. Agrigento riesce parzialmente a rientrare con l’appoggio di Williams ma lo svantaggio è di 15 punti alla fine del primo tempo, 29-44.

Terzo Quarto:

tripla del +18 di Uglietti contrastata dai liberi di Cannon e dall’appoggio di Evangelisti. È ancora Uglietti ad allungare il vantaggio di Biella che poi decide di scappare via sulle ali di un gioco offensivo di pregevole fattura. Evangelisti si prende in mano la squadra e con un parziale di 6-0 rimette in partita i suoi che arrivano a -15, 3 minuti alla fine del terzo quarto, 42-57. Agrigento tocca il +13 ma spreca l’occasione per rientrare definitivamente in gara, Biella trova un po’ più difficoltà nell’attaccare il quintetto piccolo di Agrigento ma chiude il terzo tempo con un parziale di 5-0 che taglia letteralmente le gambe alla squadra agrigentina, 46-65.

Quarto Quarto:

serve più di un’impresa per la squadra di Ciani che deve recuperare 19 punti in 10 minuti. Biella entra alla grande nel quarto periodo e riesce ad arrivare anche al +21 con un super Tessitori, Agrigento non dà l’idea di poter rientrare in partita, soprattutto perché Biella è straordinariamente cinica in attacco.  Il tentativo vero di rimonta arriva nella parte centrale del quarto con i siciliani che arrivano anche a -11, poi Ferguson segna la tripla che spegne i sogni di Agrigento, in faccia ad un positivo Lovisotto, proprio Lovisotto, nel finale insieme a Pepe mette un parziale di 6-0 che quasi regala una rimonta pazzesca alla squadra di Ciani. Gli ospiti comunque amministrano bene e trionfano meritatamente sul campo del PalaMoncada. 74-82.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy