Tuscany missione compiuta. Batte Jesi e va ai playoff.

Tuscany missione compiuta. Batte Jesi e va ai playoff.

La Tuscany recepisce il messaggio e con una prestazione autoritaria doma una Fileni incerottata e appannata, che già da qualche settimana aveva perso la verve dei tempi migliori. A fare il resto ci pensa Casale battendo sonoramente Imola, l’altra contendente all’ultima piazza disponibile. Veniamo ai fatti del campo. Palla a due.

Partita combattuta fino dai primi secondi, Maggioli cerca di fare la voce grossa sotto canestro coadiuvato dalle triple di Tuscek. La Tuscany risponde con una difesa aggressiva e un attacco con Forte in cabina di regia. Dopo cinque minuti break della Fileni (8-0) ma Pistoia reagisce subito guidata dal suo numero 13. Con Toppo gravato da due falli Moretti inserisce Fucka che con la sua esperienza argina Maggioli in difesa e porta punti in attacco. Con il terminale offensivo avversario bloccato dall’Airone, Pistoia impatta il risultato e si porta avanti di un punto con Berti. Un dubbio fallo dello stesso Berti su Rossi porterà il play marchigiano a pareggiare i conti dalla lunetta (19-19)

Nel secondo tempino Fucka ancora protagonista porta i suoi a più quattro, la difesa biancorossa difende con aggressività, ma Elder e Migliori rendono vano lo scatto di Pistoia. A quattro minuti dall’intervallo lungo momento importante del match. Maggioli nel tentativo di evitare Filloy, inciampa nell’argentino e cade perdendo la sfera. Gli ospiti gridano allo sgambetto, gli arbitri lasciano correre. ma le proteste reiterate della panchina arancione procurano due tecnici e l’espulsione di un accompagnatore marchigiano. Forte realizza tutti e quattro liberi riportando in vantaggio i biancorossi che provano ad allungare. Maggioli non smette di spaventare la difesa pistoiese ma Fucka, Porzingis ed un grande Toppo riescono a chiudere il primo tempo apportando sei punti di vantaggio. Sembra proprio esser questa la forza della Tuscany, riuscire a trovare molteplici soluzioni offensive ed un gioco più corale ed efficacie degli avversari.

Il terzo quarto si conferma comunque intenso e combattuto. Pistoia conserva il tesoretto di sei punti fino a metà del tempino ma due bombe consecutive di Migliori ed Elder impattano il risultato. Maggioli continua a fare a sportellate nell’area pitturata ma, con un mini break (7-0) Pistoia assesta a meno di due minuti dal termine un colpo pesante come le due triple di Filloy. Il vantaggio rimarrà inalterato fino al trentesimo. L’ultimo quarto evidenzia la maggior determinazione e grinta biancorossa. La solida difesa risulta impenetrabile, in attacco la palla circola veloce con Forte elegante direttore d’orchestra. La Fileni si aggrappa sempre più alle giocate di Maggioli che non si vuole arrendere, ma la difesa umbra sembra troppo molle per poter frenare l’entusiasmo della squadra di casa. La consapevolezza di una serata speciale arriva al Palafermi quando Forte sforna un assist da All Star Game per Toppo, che pur non essendo un tiratore piazza la bomba che fa esplodere il palazzetto, confermando la sua serata positiva. La partita diventa fallosa, il gioco spezzettato. Lo spettacolo adesso è sugli spalti. La notizia che Casale è in vantaggio di più di venti punti si è sparsa, e la standing ovation accompagnerà la Tuscany fino alla fine della sua marcia trionfale. Jesi sembra aver ormai mollato e nonostante qualche lampo dei soliti non riuscirà più a ricucire lo strappo. Varnado inchioda la schiacciata del definitivo +11 (84-73) e la Tuscany mette la ciliegina sulla torta di una stagione emozionante e spettacolare fino all’ultima giornata. Alla fine tutti in campo a festeggiare un’altra bella pagina della storia del basket pistoiese.

Per una strana ironia del destino, ai playoff la Tuscany dovrà affrontare proprio Casale Monferrato, la squadra che ha permesso a Pistoia di qualificarsi. Sentendo le parole di Filloy e Moretti durante i festeggiamenti post partita sembra che i biancorossi non abbiano nessuna intenzione di manifestare riconoscenza nei confronti dei piemontesi. Il 12 maggio ci sarà gara 1 al Palaferraris di Casale, vedremo se Pistoia avrà ancora fiato e grinta per continuare a stupire.

Tuscany Pistoia – Fileni Jesi 84-73 (19-19, 45-39, 62-55)

MVP Basketinside.com: J. Forte 22 (3/9, 3/6, 6r)

Tuscany Pistoia: Berti 4 (2/3, 4r), Filloy 8 (2/7 da tre, 4r), Porzingis 9 (3/4, 1/5, 1r), Fucka 9 (3/5, 4r), Toppo 18 (7/9, 1/1, 6r), Campanaro, Forte 22 (3/9, 3/6, 6r), Saccaggi, Varnado 14 (6/10, 8r). All. Moretti.

Fileni Bpa: Maggioli 22 (8/14, 1/1, 2r), Rossi 11 (1/2, 2/3, 5r), Pirani (0/1 da tre), Nocedal 2 (1/2, 0/1, 1r), Tagliabue 2 (1r), Pergolini, Migliori 12 (2/3, 2/4, 7r), Tusek 11 (0/2, 3/7, 8r), Elder 13 (3/13, 3r), Santiangeli (0/2). All.:Cioppi.

Note – Tiri liberi: Tuscany 15/20, Fileni Bpa 13/15. Tot.tiri: Tuscany 31/59 (7/19 da tre), Fileni Bpa 25/58 (10/20 da tre). Rimbalzi: Tuscany 34 (7 off.), Fileni Bpa 28 (5 off.). Perse-recuperate: Tuscany 11-15, Fileni Bpa 14-11.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy